Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Media Center Made in Italy con ampli B&O

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 15 Febbraio 2007, all 15:38 nel canale MOBILE

“Pietro Guerra presenta un nuovo ed esclusivo HTPC Media Center con tanto di amplificatore separato sviluppato dalla Bang & Olufsen”

La Pierto Guerra di Milano, è un'azienda totalmente italiana, che da diversi anni ci delizia con realizzazioni HTPC di altissimo livello, sia per componentistica utilizzata, che per design e integrazione. Proprio in questi giorni è stata presentata la nuova linea Flex che comprende modelli dal design elegantissimo, basati su architettura Intel Core 2 Duo e, nella versione FLeX 4.2, dotati di una sezione di amplificazione di qualità Hi-End che integra 2 moduli ICEpower sviluppati da Bang & Olufsen e capaci di erogare 400W RMS (su 4Ohm) o 200W RMS (su 8Ohm). La regolazione del volume viene effettuata tramite un raffinato potenziometro sigillato ALPS Blue motorizzato, pilotato dal telecomando. La sorgente audio viene selezionata tramite il controllo a sfioramento frontale tra l'uscita audio del computer e gli ingressi audio ausiliari. Questi ultimi sono costituiti da due pregiati connettori RCA dorati che possono essere utilizzati per collegare il sistema a sorgenti audio esterne (es. iPod, Lettori DVD, CD, ecc.) che verranno amplificate senza la necessità di accendere il computer. Il collegamento tra le uscite degli amplificatori ed i diffusori è assicurato da due morsetti a vite massicci e dorati, in grado di accettare sia cavi di grande sezione sia connettori da 4mm.

Dal punto di vista estetico il mobile in formato Mini-ITX è rifinito con una speciale verniciatura "piano black" e il frontale in cristallo fumé con finiture in alluminio spazzolato si integra perfettamente in un arredamento moderno, con tutti i controlli frontali che vengono attivati a sfioramento. Il modello Flex 4.2, grazie alla struttura brevettata, possono essere ripiegati e riposizionati, senza ricollegare alcun cavo, trasformandoli da sistema "slim hi-fi" a mini-hifi, adattandoli perfettamente al vostro arredamento. Tutti questi nuovi modelli integrano, inoltre, la tecnologia P.Guerra DynaLight che consente al sistema di analizzare la luminosità ambientale centinaia di volte al secondo, modificando dinamicamente la gamma tonale del vostro monitor, adattandola alla luce circostante. In questo modo il contrasto delle immagini e del video sarà sempre ottimale indipendentemente dalle condizioni di illuminazione.

Per quanto riguarda l'hardware i Flex si affidano a CPU Intel Core 2Duo T7200 (2,0 GHz), 1GB di RAM DDR2, hard-disk S-ATA II da 320GB montato su smorzatori, masterizzatore DVD Dual Layer 16x, mentre la scheda video è di tipo integrata Intel GMA950 con uscite DVI, VGA, Component, S-video e video composito, così come l'audio con uscite 7.1 e uscita digitale ottica. E' chiaramente presente il telecomando per Windows Media Center con ricevitore integrato nel sistema. La linea Flex può essere, infine, equipaggiata con sintonizzatori TV analogici, Digitali Terrestri (DTT) con o senza Common Interface, satellitare digitale (DVB-S) con Common Interface e Digital Cable (DVB-C) con Common Interface. I sintonizzatori con Common Interface permettono di ricevere e registrare le trasmissioni criptate a pagamento.

Per assicurare la massima versatilità il sistema può essere fornito con uno speciale ricevitore IR e relativo software - sviluppati da P.Guerra - che ne consentono l'integrazione in catene audio/video Bang & Olufsen e il controllo completo tramite il telecomando Beo4.

Al momento attuale, i sistemi Flex si affidano al sistema operativo Windows Media Center Edition 2005 con prezzi che partono da 2.650 Euro (comprensivi di amplificazione B&O), ma sono già in programma nuovi modelli con SO Vista e unità Blu-ray e HD DVD e relativa scheda video con uscita HDMI.

Per maggiori informazioni: http://www.pguerra.it/

Fonte: P.Guerra



Commenti (5)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: esticazzi pubblicato il 15 Febbraio 2007, 16:06
[cut]......
Commento # 2 di: Onslaught pubblicato il 15 Febbraio 2007, 16:41
Veramente belli e ben progettati questi media center(anche i GO:06 sono molto ben fatti).
Sono molto curioso di vedere i modelli con blu ray ed hd-dvd.
Commento # 3 di: pcusim pubblicato il 15 Febbraio 2007, 19:12
Diciamo che non appena sarà dotato di un lettore combinato BD/HD-DVD questo media center si candida seriamente ad essere l'unico oggetto collegato la mio TV in un prossimo futuro.....
Commento # 4 di: vincino pubblicato il 16 Febbraio 2007, 09:32
Se ho ben capito l'ampli integrato è stereo ...Il collegamento tra le uscite degli amplificatori ed i diffusori è assicurato da due morsetti.... Questo limita di fatto l'utilizzo di questo apparecchio in ambito HT. Che faccio devo comprarmi un altro ampli 5.1 da collegare sull'uscita digitale? Così facendo l'ampli interno risulta inutilizzato! Quindi dovrei pagare 2600 euro per una dotazione HW che (ampli a parte) ne vale si e no 800? Per non parlare delle sezione video: un HTCP che si rispetti non può non montare un chip ATI (AVIVO) o Nvidia (PURE VIDEO). Chiunque è un minimo competente in materia sa benissimo i benefici che possono portare queste due tecnologie in ambito video. Per il resto ottimo design!
Commento # 5 di: pistu_foghecc pubblicato il 16 Febbraio 2007, 12:53
2600 euro??????
ma stiamo scherzando?
che sono fatti d'oro e diamanti?
Per un ampli un disco fisso e qualche presa?
un htpc fai da te me lo faccio a 1000 euro con pezzi di prima scelta.Passi il design ma qui si esagera