Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

La TV Mobile si evolve

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 10 Novembre 2006, all 12:05 nel canale MOBILE

“Alcatel, colosso francese delle telecomunicazioni, ha annunciato un accordo con la Archos per lo sviluppo di un lettore portatile compatibile con lo standard "Unlimited Mobile TV", evoluzione del DVB-H e in grado di operare anche nella gamma di frequenza riservata ai satelliti”

Il colosso francese Alcatel ha presentato la primavera scorsa il primo chip per la TV mobile in grado di operare sia alle frequenze UHF del DVB-H che a quelle satellitari di 2,2 GHz. L'intento dei tecnici francesi non è dunque di tentare di imporre un nuovo standard ma di ampliare il potenziale e di superare le barriere di infrastrutture dell'attuale DVB-H.

Il nome dato alla soluzione messa a punto da Alcatel si chiama "Unlimited Mobile TV" e l'accordo siglato con la Archos (tra i leader mondiali del mercato dei dispositivi audio-video portatili) consentirà entro la fine del 2007 l'arrivo dei primi dispositivi compatibili. Il chip della Alcatel rimane comunque assolutamente compatibile con l'attuale standard DVB-H per la ricezione mobile dei canali televisivi, aggiungendo però la possibilità di operare anche in "Banda-S" ed eliminando così i problemi di copertura del segnale che non richiede così l'installazione di ripetitori sul territorio.

Fonte: Alcatel.com



Commenti