Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

iPad 3: display 2048x1536p in produzione?

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 21 Novembre 2011, alle 11:03 nel canale MOBILE

“Secondo diverse fonti provenienti dal "Sol Levante" Apple avrebbe già ricevuto 1 milione di display LCD IPS da 9,7 pollici con risoluzione 2048x1536 punti e altri 2 milioni sarebbero in arrivo entro fine mese”

In primavera / inizio estate 2012 dovrebbe avvenire la presentazione del nuovo iPad 3 di Apple. Tra le novità più attese del nuovo tablet ci sarà molto probabilmente l'integrazione di un nuovo display ad alta risoluzione (oltre ad un quasi scontato nuovo processore quad-core). Ad onor del vero, di questo nuovo display si era già parlato prima della presentazione dell'iPad 2, per poi scoprire che Apple ha preferito puntare sulla continuità mantenendo il display 1024x768 dell'iPad di prima generazione.

Il nuovo display sarà sempre un 9,7" LCD di tipo IPS ma, secondo le solite fonti attendibili, la risoluzione dovrebbe quadruplicare toccando i 2048x1536 punti. Una scelta non casuale e che dovrebbe consentire agli sviluppatori un upscaling lineare (e quindi poco traumatico) di tutte le attuali applicazioni dedicate ad iPad e iPad 2. Secondo le ultime indiscrezioni provenienti dalla stampa asiatica, Apple avrebbe puntato su più fornitori, con LG, Samsung e Sharp che avrebbero già iniziato le consegne dei nuovi display dal mese di ottobre: 1 milione di pezzi che dovrebbero salire a 3 milioni entro la fine di novembre, per poi dare l'avvio alla produzione dell'iPad 3 a gennaio 2012.

Apple avrebbe cominciato a testare i nuovi display già a luglio e optato per due "strisce" di retroilluminazione LED (gli attuali iPad ne integrano una sola) per mantenere elevati standard di luminosità. Le stesse fonti aggiungono anche che Apple avrebbe utilizzato alcuni esemplari di display da 7,85 pollici, alimentando così le indiscrezioni in merito ad un "mini iPad", ma che l'idea sarebbe stata per ora accantonata.

Fonte: DigiTimes



Commenti (68)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 11 di: ruy007 pubblicato il 22 Novembre 2011, 10:17
Quanta cafoneria nel parlare della Apple,e con la colpa di farlo in un sito che parla propio di elettronica.
Commento # 12 di: rossoner4ever pubblicato il 22 Novembre 2011, 10:59
Originariamente inviato da: La_Elena
Forse la domanda potrebbe essere Cosa non hanno inventato gli altri

Lasciatelo stare....mauro80 è qui sul forum per far inc... gli utenti. Lo conosco bene purtroppo.
W l'APPLE e W Steve Jobs.
Commento # 13 di: argent88 pubblicato il 22 Novembre 2011, 11:02
sarebbe più bello un display oled.
Senza nulla togliere ai millemilapixel amici degli oculisti, eh
Commento # 14 di: teo_ pubblicato il 22 Novembre 2011, 11:14
Originariamente inviato da: argent88
Senza nulla togliere ai millemilapixel amici degli oculisti, eh


Perché dovrebbero essere amici degli oculisti display con densità maggiore? Al limite è l’opposto.
Prova a leggere un testo su un monitor (in genere 72-110 ppi) e alla stessa misura in centimetri su una rivista (in genere 1200-2400 ppi). Trascurando la retroilluminazione (ma anche l’illuminazione della rivista) che se non regolata in maniera ottimale può creare fastidio, quale testo è di più facile lettura?
Non è che raddoppiando la risoluzione i contenuti si dimezzano come misura, raddoppiano il numero di pixel che vanno a definire gli elementi vettoriali (ad esempio i testi e gli elementi dell’interfaccia).
Commento # 15 di: gabrielefx pubblicato il 22 Novembre 2011, 11:28
aumentare la risoluzione ed i core non mi sembra una grande innovazione.
La Apple al di là dell'upgrade tecnologico hardware propone qualcosa di software, altrimenti non è necessaria tutta questa potenza. Quindi mi aspetto insieme all'iPad 3 applicazioni professionali di Adobe e della stessa Apple e magari anche Autodesk.
Ho ancora qualche perplessità riguardo ai giochi. Muovere in opengl tutta questa grafica a 2048x1536 pixel impalla pure una gtx580 che consuma 300W...figuriamoci un iPad.
Commento # 16 di: antani pubblicato il 22 Novembre 2011, 12:57
Originariamente inviato da: Gian Luca Di Felice
...- Apple arriverà molto probabilmente ad offrire un servizio in streaming (ma ci sono già diverse valide alternative - Pandora, Spotify, Qobuz, Live365, ecc...) ma credo che sarà limitato al massimo a una codifica con perdita a 320kbps....

A questo proposito vorrei porre l'attenzione sull'avvio in US la scorsa settimana del servizio iTunes Match.

E' una cosa che da noi è passata sotto silenzio (anche perché non è ancora operativo in Italia), tuttavia a mio parere si tratta di un'innovazione importante.

In estrema sintesi a fronte di un canone annuale di $ 25, il servizio identifica i brani presenti nella tua libreria di ITunes, e ti consente di scaricarli presso qualunque dispositivo in tuo possesso, in formato 256-Kbps AAC senza DRM. Non c'e' un upload dei brani, solo un match, e quello che scarichi non e' il tuo brano, ma quello che risiede sui server di Cupertino. Questo si applica a qualunque file presente nella libreria, e quindi anche alle copie pirata, fino a un massimo di 25.000 brani.

Sono ormai anni che affermo che cercare di fermare la pirateria non ha alcun senso, e l'unica soluzione sensata e' pagare un canone fisso per ascoltare qualunque cosa. iTunes Match e' molto vicino a questo concetto.

E' vero che esistono anche altri servizi simili, ma se la cosa viene promossa da Apple è estremamente probabile possa prendere piede come standard a livello mondiale, e quindi persino nel terzo mondo musicale italiano.
Commento # 17 di: guest_101415 pubblicato il 22 Novembre 2011, 13:25
Non mi è chiaro: dici che consente di scaricare i brani presenti in libreria ma poi parli di match. Vuoi dire che i brani risiedono sul server e non sui singoli dispositivi? E' un cloud, quindi.
Commento # 18 di: SydneyBlue120d pubblicato il 22 Novembre 2011, 13:51
Di questo passo tra 3 o 4 generazioni avremo il 4K su tablet

BTW la vendita di musica lossless di cui si vocifera da tempo dovrebbe finalmente partire entro il prossimo anno ;-)
Commento # 19 di: antani pubblicato il 22 Novembre 2011, 14:25
Originariamente inviato da: La_Elena
...Vuoi dire che i brani risiedono sul server e non sui singoli dispositivi? E' un cloud, quindi.

Non è un cloud tradizionale, in stile iCloud (anche questo lanciato di recente da Apple), dove semplicemente utilizzo uno storage remoto. I file non vengono veramente uploadati. E' come se si dichiaresse di possedere un certo brano, però quello che viene scaricato è un file differente. Ad esempio se io avessi un MP3 64 kbps, quindi di pessima qualità, il file che scaricherei sarebbe di qualità superiore.
Commento # 20 di: Bigstone pubblicato il 22 Novembre 2011, 15:23
[COLOR=Red]Quote rimosso - rileggiti il regolamento.[/COLOR]

[COLOR=Red]non sparo sono obiettore di coscienza e mi piacciono le discussioni nei canoni della corretta educazione e nel rispetto dell'altrui pensiero[/COLOR]
saluti
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »