Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

HDD Samsung serie F1 da 1TB

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 30 Novembre 2007, all 09:50 nel canale MOBILE

“Samsung Electronics ha annunciato l'inizio della distribuzione del nuovo hard-disk della serie F1 con capacità di 1 Terabyte e consumi ridotti”

Il nuovo hard-disk serie F1 di Samsung si annuncia come un drive dal basso impatto ambientale grazie ad un'ottimizzazione costruttiva basata sull'architettura "perpendicular magnetic recording" e un gestione software particolarmente avanzata. Secondo quanto dichiarato dalla multinazionale coreana, il disco rigido F1 da 1TB integra al proprio interno 3 piattelli da 334GB l'uno, una velocità di rotazione di 7200rpm e una cache da 32MB.

La serie F1 è stata ottimizzata per applicazioni RAID e l'interfaccia di collegamento è del tipo S-ATA da 3Gbps. Le prestazioni del nuovo drive sono particolarmente avanzate grazie ad una specifica messa a punto del firmware di gestione, un nuovo sensore di rotazione-vibrazioni con tolleranze molto basse e un chip-controller che assicura bassi consumi.

Il nuovo hard-disk è indicato soprattutto per applicazioni d'ufficio e personal video recorders che richiedono grandi capacità di registrazioni dati e affidabilità. Proprio sul fronte affidabilità, la scelta di utilizzare un'architettura a 3 piattelli, in luogo dei consueti 5 ha permesso di limitare l'uso di componenti interni e allo stesso tempo di incrementare la velocità di processamento dati grazie al ricorso a dischi dalla maggiore densità.

Il nuovo hard-disk F1 è già in distribuzione nei principali mercati mondiali ad un prezzo suggerito di 399 dollari.

Fonte. Twice



Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: OXO pubblicato il 11 Dicembre 2007, 01:44
Però...

Gran bel HDD questo della Samsung, che si conferma essere un'azienda dinamica e al passo coi tempi, con prodotti dall'ottimo rapporto qualità/prezzo.

Chissa quanto costerà qui da noi...