Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Google Music: il music store "Android"

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 17 Novembre 2011, alle 10:29 nel canale MOBILE

“Il negozio musicale "in cloud" di Google esce dalla fase beta ed è ora pronto a lanciare la propria sfida ad iTunes di Apple e Amazon. Prezzi allineati alla concorrenza, tracce in Mp3 a 320kbps e alcune interessanti funzionalità di condivisione. Ma per ora solo in USA”

L'azienda di Moutain View ha ufficialmente lanciato Google Music, il servizio di vendita musicale dedicato ai dispositivi Android pronto a fare concorrenza ad Apple e Amazon. Il servizio esce quindi dalla fase beta, che consentiva di caricare gratuitamente sui server di Google fino a 20.000 canzoni per poterle poi riprodurre da qualsiasi dispositivo Android collegato al proprio account e aggiunge ora l'acquisto diretto di album e tracce musicali.

Fanno già parte della partita Universal Music, Emi, Sony Music e 23 etichette indipendenti e Google tratterrà un 30% di provvigioni sulle vendite. Il servizio prevede contenuti esclusivi (soprattutto eventi Live inediti di artisti di primo piano - Rolling Stones, Coldplay, Pearl Jam, Dave Matthews Band) e darà la possibilità ai giovani cantanti di poter vendere la propria musica tramite il "Google Music Artist Hub". I prezzi sono allineati alla concorrenza, con singoli brani venduti tra 0,99 e 1,29 dollari e album completi in media a 9,99 dollari. I brani sono codificati in Mp3 a 320kbps senza DRM ed è disponibile una preview gratuita di 90 secondi di ogni brano. Inoltre, è prevista un'integrazione della piattaforma con Google +, che consentirà agli iscritti di condividere gli acquisti con i propri amici, che potranno riprodurre gratuitamente (una sola volta) i brani condivisi.

Al momento la piattaforma di acquisto Google Music è accessibile solo da browser e non è quindi possibile acquistare brani direttamente dal proprio dispositivo Android via "Market Android" (ma la funzionalità arriverà a breve), ma tutti gli acquisti vengono automaticamente sincronizzati con il proprio account Google associato al dispositivo Android (smartphone o tablet) e quindi riproducibili direttamente dal telefono o tablet (sia in streaming cloud che offline). Purtroppo il servizio è al momento attivo esclusivamente negli Stati Uniti e verrà esteso progressivamente ad altri mercati nei prossimi mesi.

Di seguito un video di presentazione di Google Music:



Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: nenny1978 pubblicato il 17 Novembre 2011, 10:38
Bene, fioccano buone notizie...per gli statunitensi. Spero proprio che prima o poi anche da noi qualcuno si svegli.
Commento # 2 di: SydneyBlue120d pubblicato il 17 Novembre 2011, 10:55
Ma appunto, si sa qualcosa della disponibilità in Europa e in Italia? Peccato non abbiano messo anche i file in formato lossless a 24 bit....
Commento # 3 di: uncletoma pubblicato il 29 Novembre 2011, 19:25
no loseless a 24/xx(x)? no party.
Commento # 4 di: nenny1978 pubblicato il 29 Novembre 2011, 19:42
Per quello ci sono i francesi, con un servizio accessibile anche dall'Italia: link. Lì il party si può fare.