Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Google Music All Access: streaming a 9,99$

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 16 Maggio 2013, alle 12:05 nel canale MOBILE

“Dopo settimane di indiscrezioni, Google ha annunciato alla sua conferenza 2013, l'avvio della piattaforma di streaming musicale illimitato "Play Music All Acess", accessibile per ora solo dagli Stati Uniti da interfaccia web e applicazione Android. L'abbonamento costa 9,99 dollari al mese e, a differenza dei concorrenti come Spotify o Pandora, non è prevista una formula di ascolto gratuita”

Anche Google propone da qualche ora negli Stati Uniti la sua piattaforma di ascolto musicale in streaming illimitato, in stile Spotify, Deezer o Pandora. Disponibile per ora esclusivamente con accesso da browser web PC o applicazione Android, Google Play Music All Access consente di accedere al catalogo musicale di tutte le principali etichette discografiche (sostanzialmente le stesse disponibili sulle piattaforme concorrenti) e non sono previste al momento esclusive. Anche le funzionalità sono assolutamente simili a quelle dalla concorrenza, incluse raccomandazioni, possibilità di creare una radio basata su un determinato artista, brano o genere, ascolto offline e sincronizzazioni ricerche e playlist sui vari dispositivi.

L'accesso al servizio illimitato "All Access" richiede forzatamente l'abbonamento mensile, al costo di 9,99 dollari (in promozione a 7,99 dollari fino al 30 giugno). Per i nuovi abbonati sono comunque previsti 30 giorni di prova gratuita. Sorprendentemente, Google non ha previsto alcuna formula di ascolto "gratuito", seppur con limitazioni e supporto pubblicitario (come fanno, ad esempio Spotify o Pandora). Questa prima versione di "All Access" è "solo l'inizio" e Google punta a rilasciare un'applicazione compatibile anche con i dispostivi iOS (iPhone / iPad) e ad aggiungere ulteriori funzionalità integrate con l'ecosistema Google e Android. Insomma, la battaglia per la leadership mondiale dell'ascolto musicale in streaming abbia inizio e manca, a questo punto, all'appello solo Apple.

Fonte: Google / Engadget



Commenti