Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

E-Ball PC con doppio "pico" proiettore

di sabatino pizzano, pubblicata il 28 Luglio 2008, all 11:04 nel canale MOBILE

“Apostol Tnokovski presenta il suo concetto di PC del futuro: forma sferica e doppio "pico" proiettore per schermo e tastiera, con diametro di soli 6 pollici”

I cosidetti "pico" proiettori non sono ancora arrivati sul mercato ma è c'è già un'ampia schiera di produttori e designer che si stanno sbizzarrendo per pensare al modo più innovativo per sfruttare questa nuova tecnologia. Quando vi abbiamo presentato per la prima volta questi proiettori miniaturizzati (vedi news) abbiamo fatto riferimento ad una semplice possibilità di utilizzo, ovvero l'installazione di tale dispositivo all'interno di un telefonino per la visualizzazione sul muro di immagini e filmati da condividere con amici e parenti.

Il campo di applicazione decisamente più innovativo (per il momento) è quello presentato dal designer Apostol Tnokovsk: l'E-Ball, ovvero un PC a forma di sfera al cui interno sono previsti ben due "pico-projectors", uno (in basso) per la ricostruzione a laser della tastiera, l'altro (in alto) per lo schermo. Non è chiaro ancora come tale tastiera si integrerà con il suddetto PC, mentre il mouse è wireless e, quando non necessario, può essere reinserito in un apposito spazio previsto nella parte frontale del "case". Per quanto riguarda lo schermo, invece, grazie alla presenza del proiettore, potranno essere utilizzati per la proiezione una parete oppure un foglio bianco da inserire in uno spazio appositamente previsto sul "E-Ball". Grazie al diametro di soli 6 pollici, qualora dovesse essere introdotto sul mercato sarebbe il PC più piccolo al mondo.

Fonte: DVICE



Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Nordata pubblicato il 28 Luglio 2008, 13:35
Da quanto vi risulta, esiste almeno un prototipo funzionante o è solo un mero esercizio di stile ?

Sorge pure in me la forte curiosità di conoscere il possibile sistema per la lettura della tastiera.

Tra l'altro, poichè in ogni caso la tastiera viene poiettata da posizione superiore al piano in cui si forma l'immagine, le mani farebbero comunque sempre un'ombra sull'immagine stessa, cosa che non avverrebbe se si trattasse di retroproiezione, però non possibile in questo caso.

Se non ci fosse il problema dell'ombra suddetta si potrebbe ipotizzare un sistema che legge la variazione di luminosità di ritorno dal tasto premuto, oscurato dal dito.

Ciao
Commento # 2 di: AlbertoPN pubblicato il 28 Luglio 2008, 13:38
sistemi simili sono basati su degli illuminatori a raggi infrarossi.

Quando qualcosa (una mano, un dito, o qualunque oggetto) entra nella zona illuminata, crea una certa interferenza che viene rilevata da dei sensori posti in modo da creare un capo in 3D e quindi rielaborata come azione da compiere da parte di un trasduttore.

In questo caso non sarebbe impossibile tenere conto della parallasse fra il piano della tastiera e l'illuminatore, così come calcolare le eventuali distorsoni ottiche dovute all'angolo creato fra il sistema mano/dito e la zona illuminata.

Potrebbe funzionare così


mandi !


Alberto
Commento # 3 di: Thefaster pubblicato il 28 Luglio 2008, 19:30
Per quanto riguarda il sistema tastiera, qualcosa di simile almeno nel funzionamento dovrebbe già esistere.

Si tratta di una piccolo dispositivo che proietta una tastiera di colore rosso sul piano d'appoggio che poi viene usata come una tradizionale.
E' utilizzata soprattutto in campo mobile, infatti dovrebbe poi comunicare in bluetooth.

Non ricordo ne marca ne nome ma circola da almeno un paio d'anni.
Commento # 4 di: Thefaster pubblicato il 28 Luglio 2008, 19:46