Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

DVB-SH al Mobile World Congress 2008

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 07 Febbraio 2008, all 09:20 nel canale MOBILE

“Dopo gli annunci di inizio sperimentazione della nuova TV mobile via satellite, verrà data una dimostrazione pratica del funzionamento dello standard al prossimo Mobile Wolrd Congress 2008 di Barcellona”

Barcellona, 6 Febbraio 2008 - Durante il Mobile World Congress 2008 i principali attori del DVB-SH - Alcatel-Lucent, DiBcom, Eutelsat Communications, Sagem Mobiles, SES Astra, TeamCast e UDcast – daranno luogo alla prima dimostrazione di ricezione della TV Mobile in banda –S secondo lo standard DVB-SH, coprendo l’intera FIRA di Barcellona. La demo sarà effettuata sui telefoni cellulari "SAGEM myMobileTV" di Sagem Mobiles, basati sul prototipo del chipset DVB-SH creato da DiBcom.

 Il segnale in banda –S sarà fornito su tutta la FIRA da Alcatel-Lucent, grazie ad una rete di ripetitori terrestri basati su componenti tecnici prodotti da TeamCast (modulatori DVB-SH) e UDcast (incapsulatori DVB-SH). Abertis fornirà il supporto per l’installazione dei ripetitori, dei cavi e delle antenne e per l’accesso ai contenuti. Eutelsat Communications fornirà la capacità satellitare per la distribuzione sulla rete di ripetitori terrestri DVB-SH di vari canali di Mobile TV inclusi CNBC, La Sexta, Canal 300, Nickelodeon, 40 Latino, Teledeporte, 24h TVE e Telecinco Sport. Il DVB-SH (Digital Video Broadcasting – Satellite services to Handhelds) è un’evoluzione dello standard DVB-H, ed offre tre vantaggi principali: una scelta più ampia in termini di spettro (fino a 3GHz); una migliore efficacia di spettro, che si traduce in un interessante contenimento dei costi; una possibile operazione ibrida satellitare/terrestre, per estendere le emissioni mobili attraverso i territori. 

Le specifiche tecniche sono state annunciate dal DVB Project un anno fa in occasione del 3GSM World Congress 2007. In Europa il DVB-SH utilizzerà la banda –S, una banda di frequenza a 2.2GHz, attualmente disponibile in tutta Europa. Il primo segmento di spazio in banda –S in Europa posseduto dalla joint venture di Eutelsat e SES Astra sarà lanciato nel primo trimestre del 2009. La banda –S permette l’utilizzo dello standard DVB-SH ed è adiacente alla banda UMTS, permettendo in questo modo di riutilizzare i siti cellulari esistenti, torri ed antenne. Anche negli Stati Uniti la prima operazione DVB-SH sarà basata su un sistema ibrido a 2.2GHz con un satellite in banda –S che sarà lanciato da ICO Global Communications nel Marzo 2008.

Fonte: Open2Europe



Commenti