Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Convertitore Trends Audio UD-10.1 USB

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 02 Agosto 2007, all 17:32 nel canale MOBILE

“Trends Audio annuncia una nuova revision del convertitore D/A esterno USB per computer a cui sono state aggiunte alcune modifiche per una qualità audio superiore”

Hong Kong, Agosto 2007. Trends Audio ha appena annunciato l'imminente disponibilità di una versione aggiornata del premiato convertitore audio UD-10 USB per il collegamento ad un computer, sia PC che MAC. Il nuovo convertitore, chiamato UD-10.1 USB, ha subito numerosi aggiornamenti, sia nella motherboard (ora con revision 1.1) e anche nei componenti.

Tra i nuovi componenti di alta qualità, il costruttore Trends Audio segnala la presenza di resistenze e condensatori SMD di produzione giapponese e coreana di classe hi-end. Con la nuova versione sono state ridotte ulteriormente le induttanze residue ed è stata aumentata la capacità di filtraggio grazie a condensatori elettrolitici OS-CON Sanyo.

Davvero ampio il parco delle connessioni. Il convertitore è dotato di uscite audio digitali elettriche  in standard AES/EBU su connettore XLR e S/PDIF su connettore RCA oppure BNC. Non manca neanche
la connessione ottica su connettore TOSlink. Il nuovo UD-10 USB sarà disponibile dal prossimo 15 Agosto anche in Italia. Per maggiori informazioni:

www.TrendsAudio.com  -  www.audioazimuth.it



Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: H.D. Lion pubblicato il 03 Agosto 2007, 10:16
Scusate l'ignoranza ma a che cavolo serve?
Commento # 2 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 03 Agosto 2007, 12:12
Lo attacchi al PC o al MAC via USB e ti permette di prelevare un flusso PCM lineare di qualità da consegnare ad un convertitore D/A esterno, che sia esso un ampli multicanale con ingressi TOSlink, o COAX oppure un convertitore Hi-End dedicato, magari con connettori XLR in standard AES/EBU.

Questo per dire che anche nella conversione tra stream dati a flusso S/PDIF c'è modo e modo di operare. Poi quanto sia possibile sentire queste differenze è un altro discorso e dipende fortemente dal contesto: software, convertitori, ampli, diffusori, ambiente e ascoltatore.

Emidio
Commento # 3 di: Microfast pubblicato il 03 Agosto 2007, 17:02
Interessante Emidio, hai visto i miei ultimi test sul'AudioMark Forum .... ; ?

Saluti
Marco