Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Cisco attacca Apple per il nome iPhone

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 11 Gennaio 2007, alle 14:15 nel canale MOBILE

“Cisco, proprietaria del marchio Linksys, aveva presentato qualche mese fa dei teminali VoIP iPhone ed è ora pronta a dare battaglia in tribunale contro Apple”

Sono bastate 48 ore dalla presentazione ufficiale dell'attesissimo iPhone di Apple, per leggere il comunicato Cisco che annuncia una denuncia contro la società della Mela per l'utilizzo del marchio iPhone. Qualche mese fa, la Cisco, tramite il marchio Linksys di proprietà del gruppo, ha immesso sul mercato una gamma di terminali VoIP battezzandoli iPhone ed ora esige che la società di Steve Jobs modifichi il nome dato al proprio rivoluzionario cellulare/iPod, pena una denuncia di richiesta di non commercializzazione del cellulare prevista per giugno sul territorio statunitense.

La denuncia è stata presentata ieri al tribunale della California per "impedire che Apple possa violare e copiare deliberatamente il marchio iPhone" depositato da Cisco. Cisco aggiunge, inoltre, che il marchio iPhone è stato ottenuto nel 2000 dopo l'acquisizione della società Infogear. Apple e Cisco si sono già incontrati diverse volte nelle ultime settimane nel tentativo (a quanto pare fallito) di trovare un accordo, ma siamo certi che dopo tutto il rimbalzo mediatico ottenuto dalla presentazione del proprio cellulare, Apple farà di tutto per ottenere l'utilizzo del marchio.

In un'intervista rilasciata a BBC News, il capo ufficio stampa di Apple, Alen Hely ha dichiarato: "Riteniamo il processo portato avanti da Cisco idiota. Diverse aziende utilizzano da tempo il nome iPhone per i loro prodotti VoIP. Inoltre, noi siamo la prima società ad utilizzare il marchio iPhone per un telefono cellulare. Se Cisco intende sfidarci su questo punto, non ci tireremo indietro." Vedremo nei prossimi mesi chi la spunterà!

Fonte: BBC News



Commenti (20)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 11 di: Ronzino pubblicato il 11 Gennaio 2007, 22:25
Originariamente inviato da: BARXO
Non per fare polemiche inutili, ma da dove provengono tutte queste tue certezze?
Sono un po' confuso, su apple se la conosci bene puoi dire di tutto, criticare la linea di marketing adottata, dire che i prodotti costano un bel po' in più (certe volte troppo) rispetto al mondo win, ma criticare la qualità è davvero strano...
Ti sei trovato male con qualche prodotto apple oppure è solo un'idiosincrasia nei confronti del marchio o meglio ancora con alcuni clienti finali del tipo quanto_sono_figo_con_questo?
Se magari ti fanno strano quest'ultimi non puoi certo prendertela con Apple...
Io ho un powerbook di quasi 7 anni con il quale faccio ancora praticamente tutto, perfetto quasi come nuovo...
Chissa con un PC....


1) gli mp3 caricati nel ipod cengono rinominati
2) gli mp3 caricati nell'ipod vengono inseriti in una cartella nascosta
3) gli mp3 cosi rinominati sono gestiti tramite un database proprietario di apple, in modo da mantenere l'ordinamento con i file rinominati e i tag degli mp3
4) non è possibile dunque all'utente medio ritiare fuori dall'ipod gli mp3 caricati
5) questo magheggio con la rinominazione dei nomi degli mp3, il loro posizionamento in cartelle nascoste e l'impossibilità nativa di ritirare furoi gli mp3 serve per combattere la pirateria. E' INUTILE
6) basta copiare l'intero contenuto dell'ipod e con un programma di gestione id3tag impostare la rinominazione automatica dei file
7) si possono caricare gli mp3 nel lettore solo con itunes
8) se non si dice ad itunes di non sincronizzare automaticamente l'ipod alla connessione, se lo attacchiamo ad un altro pc si formatta istantaneamente
9) itunes ha molte opzioni, ma chiarezza ZERO !
10) l'assistenza telefonica è a pagamento, anche se in garanzia. la prima chiamata è gratis le altre vengono 25 o 35 euro l'una, non ricordo
11) non è possibile modificare i tag da itunes
12) se per un qualsiasi motivo si danneggia il database (e vi assicuro, basta che scolleghiate l'ipod senza arrestarlo prima o che vi salti la luce mentre avete itunes aperto) si deve formattare l'ipod, perchè da solo non riesce più a ricostruirlo, avendo rinominato i nomi dei file come a lui gli pareva
13) ipod non supporta la gestione degli mp3 in cartelle ma solo per id3tag
14) non si può caricare musica da un altro pc e riprodurla subito se non si usa itunes
15) itunes mi crasha spesso ed è molto pesante ed invasivo: installa altri software sotto e apre servizi all'avvio.
16) se cambi pc/harddisk non è immediato capire come accidenti devi fare il backup delle cartelle di itunes per non dover ricaricarci dentro tutta la musica
17) se ti si rompe l'harddisk del computer, secondo apple non puoi ripassare indietro gli mp3 che hai nell'ipod.
18) fastidioso il fatto che non sia fornito SU UN PRODOTTO DI ELITE un caricatore. Il costo per costruirselo da solo è di 16 euro (l'ho fatto), e ad apple quindi sarebbe costato pochi centesimi farlo fare e metterlo nella confezione. Quanto costa originale questo accessorio ??? sicuro non 16 euro.
19) se hai 2 ipod, come nel mio caso, devi tenere una copia degli mp3 comunque sull'harddisk, perche il palleggio da un ipod all'altro non è permesso.

20) poi ci sono piccolezze, che cmq su un prodotto di elite a mio avviso, infastidiscono, come l'utilizzo di connettori proprietari. ma tralasciamo il resto.

Ipod è in generale un ottimo prodotto, forse il migliore che offre il mercato. Solo che è stato farcito di tutte queste schifezze che vi ho citato che lo rendono a mio avviso irritante da usare.
La navigaizone nei menu è veloce, come il trasferimento. La batteria ha una buona durata, buona la luminosità del display. Curato il design, ottima la scela interna dei componenti.

Poi però ci han buttato sopra queste cavolate per renderlo un prodotto per il grande pubblico idiota che a me danno molto fastidio: per usare ipod così com'è in tutte le sue funzionalità è un vero bordello, ti devi affidare a software di terze parti e ingegnarti per fargli fare quello che potrebbe fare ma che apple non gli vuole permettere di fare.

E' uno stallone da monta volutamente castrato, e questo mi irrita. Apple è una compagnia CHIUSA che va dritta per la sua strada, non ha mai voluto sentire niente e nessuno.
Finalmente ora ha preso sberle a destra e a manca ed ha adottato la piattaforma HW x86 invece di quella motorola.

Insomma rosico, perchè ipod sarebbe il lettore mp3 ideale, se solo gli levassero ste cavolate che gli hanno volutamente aggiunto
Commento # 12 di: Ronzino pubblicato il 11 Gennaio 2007, 22:33
Originariamente inviato da: dottorcapone
l'affermazione è abbstanza corretta anche se non credo proprio che ler persone non sappiano che ci sono altri lettori mp3

resta il fatto che con questo la apple non c'entra niente.

poi ti lamenti di questo quando secondo il 90% delle persone il pc è windows?
questo sì che è assrudo..ci sono addirittura riviste che intitolano tutto per il tuo pc quando trattano soltanto Windows..ba

e anche in questo caso non è colpa della microsoft


hai ragione anche te, ma non so, l'effetto sul pc-windows è diverso.
Ragioniamo, quali altri sistemi operativi esistono per l'utente comune o quello medio esperto ?
non ditemi linux, perchè linux è per chi sa quantomeno programmare, compilarsi un kernel e smanettare MOLTO PESANTEMENTE con il sw e l'hw.

Solaris ??? Unix ???
cioè son sempre sistemi operativi, ma radicalmente diversi, profondamente diversi, e il saper usare l'uno non significa assolutissimamente saper aprire un programma nell'altro o saperlo installare.

Con un lettore mp3 il discorso è analogo, hai ragione, ma i termini son diversi. Le funzioni di base son le stesse, il formato file universale.
La vedo un po' come affermare i pc sono HP quando invece esistono gli IMB, gli ACER, i Dell ecc ecc... non come dici tu pc = windows .
Il paragone pc = windows calato nel mondo musicale lo vedo più come

Riproduttore di musica = lettore mp3 e non magari lettore a cassette, lettore cd, lettore minidisc.
Commento # 13 di: Ronzino pubblicato il 11 Gennaio 2007, 22:41
Originariamente inviato da: obiwankenobi
@ tutti:
Ve lo dico una volta sola, quindi ascoltate bene.
Scambio di opinioni va bene, guerra di religione con relative intolleranza e offese non va bene.

Concetto facile facile.
Sospensioni altrettanto.

Ciao.


chiedo scusa per primo...
ma vedete, è proprio questo il punto. E' una guerra di religione perchè ipod è comunque un valido prodotto, ne va dato atto, ma ti fa rosicare perchè è stato reso un prodotto NON PERFETTO volutamente. C'è poi a chi questa perfezione non interessa, c'è chi non la sa apprezzare, e c'è chi ha in mano l'ultimo ritrovato della tecnologia senza saperlo, ma l'ha comprato solo perchè fa fico e ce l'hanno tutti.

Ho avuto altri 4 lettori mp3 in passato e tutti son stati bocciati per pesanti problemi HW - SW e meccanici. Questi lettori economici hanno tutto quello che ad ipod manca per essere perfetto... ed è per questo che cmq non compro per ora ipod, ma li ripristino - rianimo - gestico gli archivi per gli amici che l'han comprato ma sono incapaci di far funzionare itunes (che evidentemente, tanto per il grande pubblico non è. ( mi ci impicco pure io ogni tanto )
Commento # 14 di: dottorcapone pubblicato il 11 Gennaio 2007, 23:20
pc= windows e questo è un triste dato di fatto
perché la stragrande maggioranza delle persone non sa neahc edell'esistenza di altri sistemi operativi

ora si comincia a sentire qualcuno che conosce mac os x..il 9 non lo conosceva nessuno

linux si conosce solo in ambito professionale/universitario

ma esistono entrambi..

francamente i probemi citati da Ronzino mi sembrano assurdi...a parte dire serve itunes che è una realtà..dire che itunes è di difficle comprensione fa venire il sorriso.

resta il fatto che criticare apple perché tutti si comprano l'ipod non ha senso; fare i fichi al contrario non comprandosi l'ipod non fa fichi (almeno dalle mie parti).

io ho un miserissimo shuffle comprato usato a pochi € che si integra perfettamente con i miei mac; non me ne importa nulla dei lettori degli altri e delle altre marche finché non mi si romperà questo e francamente avrò sentito sì e no 5 volte la necessità di un display quindi...

in ultima analisi vorrei far notare che la notizia del topic parlava di tutt'altra cosa.
Commento # 15 di: Matirial pubblicato il 12 Gennaio 2007, 00:41
Originariamente inviato da: dottorcapone

la prima è semplicemente un'affermazione falsa


...vero...castroneria...anche se il dover convertire i file video è cmq scomodo


Originariamente inviato da: dottorcapone
la seconda semplicemtne non ha senso...forse per te è stupido comprare un prodotto che suona bene per altri è intelligente comprare prodotti di plastichetta che si sentono malissimo che perà hanno 3tera di memoria.


quindi mi vuoi dire che la stragrande maggioranza della gente che compra un'ipod ha la minima idea della differenza di qualità tra un lettore mp3 di alta, media, bassa, scarsa qualità....e l'ìipod?che il motivo x cui lo compra non è che lo vede ovunque e che pensa che sia il lettore mp3 ma xchè è qualitativamente superiore(altra cosa su cui ci sarebbe da discutere)?
mah...sarà, personalmente alle favole non ci credo...come non credo che mp3 e qualità possano andare d'accordo...
X la verità continuo a non capire questo voler difendere a tutti i costi un prodotto che basa il suo successo sulla pubblicità, e che x quanto non sia scadente non esprime niente di rilevante in + rispetto alla concorrenza(almeno x il momento)e nonostante ciò ha prezzi molto + elevati...
Commento # 16 di: Don_Zauker pubblicato il 12 Gennaio 2007, 12:38
Originariamente inviato da: Ronzino

Poi però ci han buttato sopra queste cavolate per renderlo un prodotto per il grande pubblico idiota che a me danno molto fastidio: per usare ipod così com'è in tutte le sue funzionalità è un vero bordello, ti devi affidare a software di terze parti e ingegnarti per fargli fare quello che potrebbe fare ma che apple non gli vuole permettere di fare.


Forse è proprio questo il segreto della diffusione dei prodotti ad alto contenuto tecnologico. Mio padre - 60 anni - ha ricevuto un iPod Nano in regalo da un collega americano: senza gli automatismi e l'interfaccia di iTunes, sarebbe ancora impantanato nel drag&drop.
Il grande pubblico non è idiota: è naturalmente e lecitamente ignorante, soprattutto se si parla di informatica. Il primo aggettivo preclude l'intelligenza, il secondo la competenza... e la cosa è concettualmente diversa, no?

Mi ripeto: senza le icone WYSWYG introdotte da Mac nell'84, quanti sistemi operativi sarebbero stati utilizzabili dal grande pubblico in modo intuitivo ed immediato? Senza l'avvento dei sitemi operativi chiusi, quante sarebbero state le funzioni del PC comprensibili dai nuovi utenti senza specifiche conoscenze informatiche?

E mi spiace anche constatare che ancora sia opinione diffusa che unicamente la pubblicità possa decretare il successo di un prodotto, dando per scontato che l'utente medio (me compreso, quindi, felicissimo possessore di un iPod Nano) sia un automa passivo, privo di libero arbitrio...
Commento # 17 di: Girmi pubblicato il 12 Gennaio 2007, 13:28
Originariamente inviato da: Don_Zauker
Mi ripeto: senza le icone WYSWYG introdotte da Mac nell'84,…

A onor del vero le icone con il WYSIWYG (What you see is what you get) c'entrano poco (basta chiedere a chi usa Windows ). Inoltre la GUI (graphic user interface) risale al LISA di un paio d'anni prima ed è stata mutua dalla XEROX (mutuata per modo dire, fu un vero furto, come il mouse).
Però è vero che il WYSIWYG è nato col Mac 128 nell'84.

Tornando in topic, la diatriba giuridica sul nome dell'iPhone fa parte della trattativa commerciale che Cisco ed Apple stanno portando avanti in parallelo alle azioni giudiziarie che hanno reciprocamente intentato.
In pratica serve solo a buttare sul tavolo della trattiva prospettive poco allettanti di lunghe e costose cause nel caso non si arrivi ad un accordo.

Da questo punto di vista Apple è senz'altro avvantaggiata, vista la potenza del marchio.
La iQualcosa è una sua invenzione, dai tempi dell'iMac come già citato, e chiunque l'abbia utilizzata dopo ha solo fatto la parte del gregario e del parassita al tempo stesso.
Portando ulteriore visibilità al marketing Apple ed attacandosi ad un busisness che non esisterebbe senza i prodotti Apple.
La stessa Microsoft se avesse chiamato iMerd il suo Zune probabilmente avrebbe avuto più successo.

Cisco è una grossa azienda, ma il cui brand, a livello consumer, non è neanche lontamente paragonabile a quello di Apple.

Il suo iPhone non può aspirare a nulla senza l'appeal al brand Apple e le due compagnie lo sanno bene.
Cisco sta solo tendando di spreme al massimo la mela ma è già scontato che è nel suo interesse cedere.

Se Apple, come sembra, decidesse di cambiare strategie, dettando nuove regole per il marketing di questi prodotti, Cisco ne vebbe sicuramente danneggiata.

Già è scomparso il nome Macintosh da tutti i prodotti Apple. Ora i computer sono solo Mac.
La i è rimasta a caratterizzare quei prodotti (hw e sw) legati alla digital life.
La stessa Apple Computers inc. ha cambiato nome in Apple inc., perdendo il legame esclusivo con il mondo dei computer.

Con la AppleTV (era iTV alla prima presentazione, nome già usato), Apple ha già fatto capire che può cambiare come vuole in forza di un nome ed un marchio che è fra i più riconoscibili al mondo (sulla AppleTV c'è solo la mela mordicchiata, neanche il nome).

Se domani Apple decidesse di fare lo stesso con altri prodotti, cioè abbandonare la i per qualcos'altro, tutto ciò che è iQualcosa diventerebbe immediamente vecchio ed obsoleto.

In pratica passerebbe da prodotto ricercato ed ambito a robaccia molto poco cool.

Questo potrebbe accadere all'iPhone di Cisco e lo sanno entrambe le parti.
Per questo si accorderanno molto in fretta, imho.

Ciao.
Commento # 18 di: Don_Zauker pubblicato il 12 Gennaio 2007, 15:15
Originariamente inviato da: Girmi
La stessa Microsoft se avesse chiamato iMerd il suo Zune probabilmente avrebbe avuto più successo.


OT, ma buona!
Commento # 19 di: Girmi pubblicato il 12 Gennaio 2007, 17:13
Originariamente inviato da: Girmi
Cisco è una grossa azienda, ma il cui brand, a livello consumer, non è neanche lontamente paragonabile a quello di Apple.

Il suo iPhone non può aspirare a nulla senza l'appeal al brand Apple e le due compagnie lo sanno bene.

Infatti:
http://www.macitynet.it/macity/aA26857/index.shtml


Ciao.
Commento # 20 di: AlbertoPN pubblicato il 12 Gennaio 2007, 17:17
Originariamente inviato da: Girmi
La stessa Microsoft se avesse chiamato iMerd il suo Zune probabilmente avrebbe avuto più successo.


iShit volevi scrivere .....

Sei forte Carlo ... davvero !
mandi !

Alberto
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »