Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

16Mega Pixel per Sony Ericsson

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 20 Ottobre 2010, all 09:45 nel canale MOBILE

“Sony Ericsson annuncia in Giappone l'arrivo del primo cellulare dotato di un sensore CMOS da ben 16,4 Mega Pixel. Denominato Cyber-Shot S006, si tratta in definitiva di una fotocamera digitale compatta con funzioni telefoniche”

Prendete il sensore CMOS da 16,4 Mega Pixel di Sony, mettetelo in un cellulare e otterrete così il nuovo Sony Ericsson Cyber-Shot S006. Per ora riservato unicamente al mercato giapponese ed esclusivamente all'operatore KDDI, questo "super" foto-fonino si presenta anche esteticamente come una compatta fotocamera digitale dotata di funzionalità telefoniche. La parte fotografica integra, infatti, tutte le funzionalità di un macchinetta digitale di ultima generazione ed è accreditata di una sensibilità fino a ben 12.800 ISO!

Venendo al comparto telefonico, troviamo un processore Snapdragon da 1GHz, un display LCD touch da 3,3 pollici, moduli Wi-Fi, Bluetooth e GPS integrati e il tutto è controllato da un sistema operativo proprietario di Sony Ericsson (quindi niente Android o Windows Phone). Al momento non sono stati svelati ulteriori dettagli e il S006 arriverà in Giappone nel corso della prossima primavera 2011.

Fonte: KDDI



Commenti (15)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: ARAGORN 29 pubblicato il 20 Ottobre 2010, 11:14
Alla faccia del salsiccio !!

Zoom a parte... se gli mettono un ottica decente è un videofonino che rischia di dare le piste alle reflex di fasci bassa di due o tre anni fa.
Commento # 2 di: poe_ope pubblicato il 20 Ottobre 2010, 11:18
Originariamente inviato da: ARAGORN 29
se gli mettono un ottica decente


Bell'ossimoro... (considerato l'oggetto ovviamente)

Ciao!
Marco
Commento # 3 di: giapao pubblicato il 20 Ottobre 2010, 12:25
Originariamente inviato da: ARAGORN 29
...
se gli mettono un ottica decente è un videofonino che rischia di dare le piste alle reflex di fasci bassa di due o tre anni fa.



mi sembra un po' esagerata come affermazione... non trovi?
Gianni
Commento # 4 di: alby06 pubblicato il 20 Ottobre 2010, 13:22
Originariamente inviato da: ARAGORN 29
Zoom a parte... se gli mettono un ottica decente è un videofonino che rischia di dare le piste alle reflex di fasci bassa di due o tre anni fa.


seeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
Commento # 5 di: cracker_pazzo pubblicato il 20 Ottobre 2010, 14:11
Originariamente inviato da: ARAGORN 29
Alla faccia del salsiccio !!

Zoom a parte... se gli mettono un ottica decente è un videofonino che rischia di dare le piste alle reflex di fasci bassa di due[I][B][U]cento[/U][/B][/I] o tre[I][B][U]cento[/U][/B][/I] anni fa.


Fixed

E' pura fantascienza paragonare qualsiasi reflex(sia analogica che digitale) di qualsiasi fascia con questo giocattolo.
E' vero che la miniaturizzazione va avanti, che le tecnologie migliorano, ma ne deve passare ancora di acqua sotto ai ponti
Commento # 6 di: gattapuffina pubblicato il 20 Ottobre 2010, 14:13
Originariamente inviato da: ARAGORN 29
Zoom a parte... se gli mettono un ottica decente è un videofonino che rischia di dare le piste alle reflex di fasci bassa di due o tre anni fa.


Ora non esageriamo, un sensore in grado di contrastare le leggi della fisica, cioè dove non aumenti il rumore proporzionalmente alla densità in pixel, non l'hanno ancora inventato.

Il numero di pixel c'entra ben poco con la qualità d'immagine, la cosa che conta di più in assoluto, è la dimensione del sensore, e su questo, anche le reflex di alcuni anni fa sono ancora enormemente superiori.

Le foto fatte con la mia vecchia Eos 10D del 2003 (7 anni fa), da soli 6 m/pixel, stracciano qualitativamente quelle fatte con il top di gamma Ixus da 12m/pixel comprata quest'anno, che comunque è meglio di un cellulare.

Gli unici apparecchi veramente compatti che fanno foto di qualità paragonabile alle reflex, sono le Sony NEX5 che, guarda caso, sono compatte, ma hanno un sensore di dimensioni reflex. I miracoli non li fa nessuno...
Commento # 7 di: poe_ope pubblicato il 20 Ottobre 2010, 14:36
Originariamente inviato da: gattapuffina
la cosa che conta di più in assoluto, è la dimensione del sensore


...e mi permetto di aggiungere, l'ottica che è davanti cotanto sensore... anche perché, è da lì che l'immagine arriva, e il sensore può, nel migliore dei casi, non peggiorare quello che da lì è passato, nulla di più.

Ciao!
Marco
Commento # 8 di: Bonfire Redux pubblicato il 20 Ottobre 2010, 16:56
La qualità delle reflex è in primis meccanica (dimensione del sensore, ottiche, ecc..): è evidente che chi afferma che un oggetto del genere possa essere paragonato ad una reflex non ha ben chiaro come funziona una macchina fotografica. Però ben vengano telefonini così: a conti fatti con un solo oggetto si può essere in grado (almeno) di fare foto, ascoltare musica e, chiaramente, telefonare. Fino a qualche anno fa bisognava andare in giro con 3 apparecchi diversi (macchinetta compatta, i-pod, cellulare). Se aggiungimao anche il navigatore sono 4. E se aggiungiamo le console portatili sono 5. Evviva la convergenza tecnologica allora!
Commento # 9 di: Fabioloneilboia pubblicato il 20 Ottobre 2010, 17:12
Concordo con Gattapuffina, serve un sensore grande, non tanti (troppi) megagapixel.
Ho la Sony Nex, oltre alla reflex, ed è perfetta ma proprio perchè ha un sensore aps-c.
Senza tener conto degli obiettivi, se ci attacco su il mio kiron 105 macro neanche una fullframe con un obiettivo economico la eguaglia.
Obiettivo+sensore sono le cose più importanti da guardare, il numero di megapixel è solo per attirare chi non ne capisce nulla.
Commento # 10 di: ziozetti pubblicato il 21 Ottobre 2010, 00:21
16 Mpixel di pura fuffa!
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »