Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Nuovo integrato 7.1 Adcom GFR 700

di Luke Silver, pubblicata il 04 Novembre 2005, all 11:13 nel canale DIFFUSORI

“Audio Video Astigiano annuncia la disponibilità a dicembre del nuovo integrato 7.1 Adcom GFR 700 con 5 canali amplificati da 125W e dotato di straordinaria versatilità audio e video.”

Asti, novembre 2005. Audio Video Astigiano, distributore italiano di alcuni dei più presigiosi marchi Hi-Fi internazinali, annuncia la disponibilità del nuovo amplificatore integrato home theater Adcom, il GFR 700.

Primo nato di due esemplari con i quali Adcom entra nel mondo negli integrati, il GFR 700 vuole costituire una alternativa di pregio per chi non si accontenta del prodotto da ipermercato ma non ritiene di voler affrontare l’esborso economico di una soluzione multicanale a due telai.


Il generoso pannello posteriore dell'Adcom GFR700
- click per ingrandire -

In distribuzione presso la rete di vendita italiana a partire da Dicembre 2005, il GFR 700 si presenta subito come un prodotto rispettoso della tradizione Adcom, fatta di molta sostanza e poco fumo negli occhi: 5 canali di amplificazione da 125 W cad. su 8 ohm (con tutti i canali in funzione), ingresso 7.1, uscite pre 7.1, tutte le attuali decodifiche supportate e altre interessanti caratteristiche come l’HDMI switching ne fanno un prodotto maturo sin dal primo giorno per soddisfare l’appassionato esigente.

Caratteristiche principali

Audio

- DSP 7.1 canali
- 6 ingressi digitali assegnabili
- decodifica DD-EX, DTS-ES, PLIIx
- ingresso analogico 6.1
- potenza 5x125W (EIA/CEA 490-A)
- circuito di amplificazione Adcom S.A.F.E.
- alimentazione 120V/230V

Video

- 2 ingressi HDMI
- 4 ingressi video composito
- 4 igressi S-video
- 4 ingressi component
- transcoder da video composito a component

Funzioni

- sintonizzatore AM/FM
- trigger 12V principale programmabile
- trigger 12V zona2 indipendente
- controlli tono zona2 indipendenti
- livello zona2 fisso o variabile
- sensori IR principale e zona2 indipendenti
- porta RS232 bi-direzionale
- telecomando 57 tasti retroilluminato
- triplo bass management

Il prezzo al pubblico del GFR 700 in Italia, IVA inclusa, si attesterà a 2.500,00 Euro. Il modello superiore, il GFR 900, sarà invece introdotto sul mercato solo a fine primo quadrimestre 2006. Per ulteriori informazioni, contattare il distributore italiano:

Audio Video Astigiano S.r.l.
www.avaitaly.com

info@avaitaly.com



Commenti (39)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: erick81 pubblicato il 04 Novembre 2005, 12:00
Credo che la mancanza di un sistema di equalizzazione (presente sulla maggior parte degli integrati di pari prezzo), su un prodotto del genere, sia una pecca non da poco.

Per chi non volesse una soluzione a due telai, cercando bene, si trova il Denon A11XV a 3100 €, un integrato definitivo, con maggior versatilità (più porte HDMI o DVI/HDCP, equalizzazione, ...) e potenza rispetto all'Adcom.
Commento # 2 di: sasadf pubblicato il 04 Novembre 2005, 13:06
beh, prodotto essenziale, tutto arrosto senza fumo, e se lo distribusice l'avaitaly si capisce perchè non serve l'equalizzazione.
Mastro Aghemo potrebbe indicare più precisamente il motivo!

walk on
sasadf
Commento # 3 di: Raffaele pubblicato il 04 Novembre 2005, 13:24
sasadf ha scritto:
beh, prodotto essenziale, tutto arrosto senza fumo, e se lo distribusice l'avaitaly si capisce perchè non serve l'equalizzazione.
Mastro Aghemo potrebbe indicare più precisamente il motivo!

walk on
sasadf


Ci sono anche utenti ( io ) completamente a digiuno in fatto di equalizzazione che sicuramente trarrebbero giovamento da un sistema che ne è provvisto e permette di variare disposizione e/o componentistica senza l'ausilio di terzi ( ben conscio che il risultato comunque non sarebbe lo stesso ).
Ciao.
Commento # 4 di: barbara aghemo pubblicato il 04 Novembre 2005, 14:29
commento ai commenti!

Chiamato in causa dal Sasadf, espongo le mie considerazioni:

Il prezzo di listino in Italia del Denon A11XV credo sia di 3900 euro (a meno che non sia stato recentemente ribassato), per correttezza di comparazione: se sia poi acquistabile a 3100 euro, e come e dove, è un altro discorso, e può benissimo essere un dato reale.

Ogni prodotto esistente sul mercato ha una filosofia di sviluppo alle spalle, fatta dalle convinzioni commerciali e tecniche dell'azienda produttrice, e come tale si presenta sul mercato.
I sistemi di correzione attualmente integrabili in un amplificatore non sono ancora, per Adcom, nulla di più che un gadget (per quanto piacevole) come i vari effetti church, hall etc, e pertanto non ne includono nessuno nei loro prodotti; personalmente condividiamo tale filosofia, ed infatti proponiamo delle soluzioni specificatamente mirate alla soluzione di queste problematiche.

Come è stato fatto notare, esistono altri marchi che offrono equalizzazioni automatiche (od altre caratteristiche), e chi ritiene di volersene avvantaggiare può certamente trovare la soluzione che soddisfi le proprie esigenze... così come chi cerca una soluzione più raffinata per il processamento ambientale (attualmente, il nostro PAC è il prodotto con la più sofisticata capacità di correzione presente sul mercato) può trovare altre risposte, sebbene indubbiamente più costose, all'interno dei nostri listini.

Andrea Aghemo
Commento # 5 di: erick81 pubblicato il 04 Novembre 2005, 14:34
Re: commento ai commenti!

andrea aghemo ha scritto:

Il prezzo di listino in Italia del Denon A11XV credo sia di 3900 euro (a meno che non sia stato recentemente ribassato), per correttezza di comparazione: se sia poi acquistabile a 3100 euro, e come e dove, è un altro discorso, e può benissimo essere un dato reale.


Per correttezza di comparazione, mi pare giusto riportare gli street price più bassi per ogni prodotto.

Con 600 € in più dell'Adcom, 7 canali main amplificati, una maggior riserva di potenza, un sistema di equalizzazione ed autosetup (ok, non sarà raffinatissimo, ma è meglio che non averlo, in questo sono pienamente d'accordo con Raffaele) ed un maggior numero di porte HDCP compliant, il Denon è caratterizzato da un rapporto q/p più favorevole. Chi compra una 525d, solitamente, ha anche i soldi per una 530d, non stiamo parlando di utilitarie.
Commento # 6 di: Girmi pubblicato il 04 Novembre 2005, 15:13
Re: Re: commento ai commenti!

erick81 ha scritto:
Per correttezza di comparazione, mi pare giusto riportare gli street price più bassi per ogni prodotto.
Veramente per correttezza di comparazione sarebbe giusto confrontare dati omogenei e per ora mi sembra che i prezzi di listino siano gli unici confrontabli.

@ Andrea Aghemo
Detto questo, esteticamente non mi dispiace, anzi, ma vorrei vedere un po' di rilevamenti e maggiori info sulle caratteritiche.
Sarà in prova su qualche rivista?
Ancora, si sà già qualcosa del GFR 900, quali saranno le differenze?
Grazie e ciao.
Commento # 7 di: barbara aghemo pubblicato il 04 Novembre 2005, 15:20
Se qualche rivista ce ne chiederà uno in prova, quando disponibile, si potranno vedere i risultati al banco.

Per il fratello maggiore (che potrebbe essere anche denominato 800, anzichè 900), ci saranno sette canali amplificati e, probabilmente, una maggiore potenza specifica per canale.

Andrea Aghemo
Commento # 8 di: TRAMAX pubblicato il 04 Novembre 2005, 18:37
ha poco senso paragonare due macchine di qesto livello solo
con i pochi dati dichiarati per ora,
senza considerare il gap di prezzo fra i due.
Per mia esperienza diretta con i finali adcom devo dire che è un prodotto di rara musicalità, forse troppo per chi si e abituato al suono degli integratoni giapponesi....
ciao,
Antonio
Commento # 9 di: Danik pubblicato il 04 Novembre 2005, 18:46
Per essere un sinto-amli moderno ha alcune mancanze come la conversione in digitale su hdmi degl ingressi video analogici.
Poi, essendo un 5 ch e per la classe dell'apparecchio, avrei preferito che, qualora dovessi aggiungere un finale, di utilizzarlo per le casse principali, relegando l'ampli interno destinato ai frontali per i SB.
Commento # 10 di: erick81 pubblicato il 04 Novembre 2005, 18:47
Re: Re: Re: commento ai commenti!

Girmi ha scritto:
Veramente per correttezza di comparazione sarebbe giusto confrontare dati omogenei e per ora mi sembra che i prezzi di listino siano gli unici confrontabli.


E' IMHO giusto confrontare i prezzi più bassi disponibili. Compri al prezzo di listino, o al prezzo che ti fanno (che non è necessariamente lo stesso)?!?

Ciao
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »