Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Nuovi diffusori Genelec serie G

di Nicola Zucchini Buriani, pubblicata il 11 Febbraio 2013, all 08:23 nel canale DIFFUSORI

“Il costruttore finlandese, noto per la sua gamma di diffusori prosumer, entra anche nella fascia consumer con una nuova serie di prodotti”

L'edizione 2013 dell'ISE di Amsterdam è stata l'occasione per Genelec di mostrare la nuova serie G, indirizzata al mercato consumer: a comporla sono 4 modelli di diffusori attivi da scaffale, chiamati G One, G Two, G Three e G Four. L'ordine numerico crescente è esattamente corrispondente alle dimensioni e alla potenza espressa. Il telaio degli speaker è realizzato interamente in alluminio pressofuso, e le linee sono state ideate dal designer Harri Koskinen, tenendo in considerazione la tecnologia Minimum Diffraction Enclosure (MDE) , in modo da ottenere una struttura compatta, con angoli opportunamente smussati e superfici curvate in modo gentile, sia frontalmente che posteriormente, il che ha l'effetto, come sottende il nome stesso, di ridurre ai minimi termini gli effetti da diffrazione del cabinet, con una qualità in immagine acustica ancora più dettagliata.

Ogni diffusore utilizza due amplificatori, uno per il tweeter ed uno per il midrange. Le specifiche sono le seguenti:

G One: 12W x 2, dimensioni 18 x 12 x 11 cm (H x L x P)

G Two: 20W x 2, dimensioni 23 x 15 x 14 cm

G Three: 40W x 2, dimensioni 29 x 19 x 18 cm

G Four: 90W x 2, dimensioni 37 x 24 x 22 cm

Per fornire una linea si subwoofer che si potesse sposare con la serie G, Genelec ha realizzato due nuovi modelli denominati F One e F Two. F One ha una potenza di 40W, un driver da 17 cm e la capacità di “scendere” fino a 35Hz, mentre F Two risulta molto più potente, con i suoi 150W, il suo driver da 21 cm e la capacità di riprodurre frequenze fino a 27Hz.

La serie G dovrebbe essere lanciata nel corso del secondo quarto del 2013.

Per maggiori informazioni: www.genelec.com.



Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: bianconiglio pubblicato il 12 Febbraio 2013, 12:51
Belli,

non è che costeranno una fortuna come tutte le cose finlandesi?