Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Nuovi diffusori B&W serie 600 S5

di Nicola Zucchini Buriani, pubblicata il 11 Febbraio 2014, alle 13:27 nel canale DIFFUSORI

“Il noto produttore britannico rinnova una delle sue serie di diffusori di maggior successo, lanciando i nuovi 683, 684, 685, 686, HTM61 e HTM62”

Bowers&Wilkins ha rinnovato la sua apprezzata Serie 600, che prende ora il nome di 600 S5. La nuova gamma è composta da due diffusori da pavimento, 683 e 684, due da scaffale, 685 e 686, due centrali, HTM61 e HTM62, tre subwoofer, ASW608, ASW610 e ASW610XP (rimasti inalterati se non per il colore: adesso sono tutti disponibili anche in bianco) ed infine il dipolo DS3 (anch'esso invariato). Le novità sono consistenti, sia in termini quantitativi che qualitativi: molte delle soluzioni adottate sono direttamente derivate dai modelli di fascia superiore, come i tweeter a doppia cupola, utilizzati sulle CM10, ai quali si aggiungono midrange con sospensione FST, simili a quelli adottati nei modelli di gamma superiore, e cupole parapolvere antirisonanti (in grado di assorbire le onde stazionarie), derivate dai woofer/midrange delle PM1. Vi sono, inoltre, anche novità assolute: 600 S5 disaccoppia il tweeter dal mobile tramite uno strato di gel, mentre i woofer sono stati migliorati, con l’aggiunta di un anello di irrigidimento in alluminio, che contribuisce ad elevare la frequenza di break-up, il punto oltre il quale il cono inizia a deformarsi sotto la spinta della bobina. Vediamo nel dettaglio le novità tecnologiche cominciando dal tweeter da 2,5 cm che equipaggia tutti i modelli: la sua costruzione a doppia cupola prevede una sottile e leggera struttura in alluminio, contornata alla base da un anello, dello stesso materiale, ma più spesso, che irrigidisce il complesso per evitare che la spinta della bobina mobile possa causare deformazioni e quindi distorsione. Il tweeter è fisicamente isolato dalla struttura che lo circonda, aderendo ad un anello in gel che lo mantiene acusticamente disaccoppiato dal mobile. I questo modo si previene l'influenza di risonanze o vibrazioni indesiderate, migliorando l'immagine stereofonica e la dispersione.

Il midrange, realizzato con membrane in tessuto di Kevlar, dispone di nuovi componenti più leggeri ma allo stesso tempo più rigidi, permettendo di ridurre ancor più (rispetto alla serie precedente) la distorsione, grazie anche alle sospensioni FST (Fixed Suspension Transducer). Le cupole parapolvere centrali dei woofer/midrange (anch’essi in Kevlar), realizzate in schiuma polimerica, assorbono come una spugna le risonanze e riducono le deformazioni che si verificano all’aumentare della frequenza, migliorando le prestazioni in gamma media. I nuovi woofer utilizzano una costruzione a doppio strato con membrane in alluminio rinforzate in prossimità dei bordi esterni, ottenendo un maggior smorzamento del cono e un innalzamento della frequenza di break-up.

B&W non ha ovviamente trascurato la componente estetica: le finiture della nuova Serie 600 sono due, frassino nero o bianco opaco. Ogni diffusore presenta pannelli frontali verniciati in tinta e le griglie, fornite nei colori nero o grigio chiaro, sono abbinate alla finitura scelta. I nuovi tweeter sono contornati da una lamina in alluminio spazzolato, con inciso il logo Bowers & Wilkins, mentre una sottile griglia fissa in acciaio protegge la loro delicata membrana da possibili danni.

Vediamo i singoli modelli in dettaglio:

683
Il modello da pavimento di maggiori dimensioni dispone di un tweeter disaccoppiato a doppia cupola, di un midrange FST da 15 cm e di nuovi woofer da 16,5 cm con membrana in alluminio a doppio strato. Il listino è fissato a 750 Euro cadauno.

- Tipo: 3 vie Bass-Reflex
- Componenti: 2 x woofer da 16,5 cm, 1 x midrange FST da 15 cm, 1 x tweeter da 2,5 cm a cupola
- Risposta in frequenza: 52Hz-22 kHz +/-3dB
- Dispersione: Orizzontale: 60°, verticale 10°
- Efficienza: 89 dB
- Amplificazione consigliata: 25-200W
- Distorsione armonica: <1% 95Hz-22 kHz <0,5% 120 Hz-20kHz
- Impedenza nominale: 8ohm (minimo 3 ohm)
- Frequenze di incrocio: 400 Hz-4 kHz
- Dimensioni: (AxLxP): 985 x 190 x 364 mm

684
Questo modello da pavimento, dotato di nuovi woofer/midrange da 13 cm, nonché di un tweeter disaccoppiato a doppia cupola, si presenta con dimensioni inferiori rispetto al suo predecessore: le misure 92 x 16 x 23,5 cm contro i 91 x 19,8 x 30 cm del modello precedente. Il listino è fissato a 525 Euro cadauno.

- Tipo: 2 vie Bass-Reflex
- Componenti: 2 x woofer da 13 cm, 1 x tweeter da 2,5 cm a cupola
- Risposta in frequenza: 52Hz-22 kHz +/-3dB
- Dispersione: Orizzontale: 60°, verticale 10°
- Efficienza: 87 dB
- Amplificazione consigliata: 25-150W
- Distorsione armonica: <1% 140Hz-22 kHz <0,5% 180 Hz-20kHz
- Impedenza nominale: 8ohm (minimo 4 ohm)
- Frequenze di incrocio: 4 kHz
- Dimensioni: (AxLxP): 920 x 160 x 234 mm

685
Si tratta del modello da scaffale più grande, dotato di un tweeter disaccoppiato a doppia cupola e di un woofer/midrange da 16,5 cm. Il listino è fissato a 325 Euro cadauno.

- Tipo: 2 vie Bass-Reflex
- Componenti: 1 x woofer da 16,5 cm, 1 x tweeter da 2,5 cm a cupola
- Risposta in frequenza: 62Hz-22 kHz +/-3dB
- Dispersione: Orizzontale: 60°, verticale 10°
- Efficienza: 87 dB
- Amplificazione consigliata: 25-100W
- Distorsione armonica: <1% 95Hz-22 kHz <0,5% 140 Hz-20kHz
- Impedenza nominale: 8ohm (minimo 4 ohm)
- Frequenze di incrocio: 4 kHz
- Dimensioni: (AxLxP): 345 x 190 x 324 mm

686
Il diffusore da scaffale più compatto, con soli 16 cm di larghezza, utilizza un woofer/midrange da 13 cm e beneficia della presenza di una bobina mobile da 25 mm. Il condotto Flowport, collocato frontalmente, ha consentito di ridurre ulteriormente gli ingombri, semplificando l’installazione del diffusore. Il listino è fissato a 250 Euro cadauno.

- Tipo: 2 vie Bass-Reflex
- Componenti: 1 x woofer da 13 cm, 1 x tweeter da 2,5 cm a cupola
- Risposta in frequenza: 72Hz-22 kHz +/-3dB
- Dispersione: Orizzontale: 60°, verticale 10°
- Efficienza: 85 dB
- Amplificazione consigliata: 25-100W
- Distorsione armonica: <1% 140Hz-22 kHz <0,5% 180 Hz-20kHz
- Impedenza nominale: 8ohm (minimo 4 ohm)
- Frequenze di incrocio: 4 kHz
- Dimensioni: (AxLxP): 315 x 160 x 229 mm

HTM61
Il centrale più corposo è caratterizzato da un design relativamente simmetrico, che nasconde un tweeter disaccoppiato a doppia cupola, un midrange FST in Kevlar e due woofer da 16,5 cm, rendendolo il perfetto complemento per i 683. Il listino è fissato a 700 Euro cadauno.

- Tipo: 3 vie Bass-Reflex
-Componenti: 2 x woofer da 16,5 cm, 1 x Mid FST da 10 cm, 1 x tweeter da 2,5 cm a cupola
-Risposta in frequenza: 50Hz-22 kHz +/-3dB
-Dispersione: Orizzontale: 60°, verticale 10°
-Efficienza: 88 dB
-Amplificazione consigliata: 30-150W
-Distorsione armonica: <1% 95Hz-22 kHz <0,5% 180 Hz-20kHz
-Impedenza nominale: 8ohm (minimo 4 ohm)
-Frequenze di incrocio: 400Hz-4 kHz
-Dimensioni: (AxLxP): 218 x 590 x 304

HTM62
Il centrale più compatto è dotato di un tweeter disaccoppiato a doppia cupola e due woofer da 16,5 cm. Il listino è fissato a 450 Euro cadauno.

- Tipo: 2 vie Bass-Reflex
- Componenti: 2 x woofer da 13 cm, 1 x tweeter da 2,5 cm a cupola
- Risposta in frequenza: 70Hz-22 kHz +/-3dB
- Dispersione: Orizzontale: 60°, verticale 10°
- Efficienza: 87 dB
- Amplificazione consigliata: 25-120W
- Distorsione armonica: <1% 120Hz-22 kHz <0,5% 180 Hz-20kHz
- Impedenza nominale: 8ohm (minimo 4 ohm)
- Frequenze di incrocio: 4 kHz
- Dimensioni: (AxLxP): 160 x 480 x 279

I subwoofer ed il dipolo non presentano variazioni, come abbiamo riportato in apertura e rimangono a listino con i seguenti prezzi:
- DS3 425 Euro
- ASW608 450 Euro
- ASW610 590 Euro
- ASW610XP 1.100 Euro

I prodotti B&W sono distribuiti in Italia da Audiogamma

Fonte: B&W



Commenti (15)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 11 di: Ale55andr0 pubblicato il 12 Febbraio 2014, 18:41
Originariamente inviato da: Magic Sound;4112129
ora io non posso difendere B&W sulle sue scelte ma posso dirti che se una ditta fa una scelta
e si fa gli altoparlanti in casa
puo' fare i bassi anche son i woofer da 17
se ha voglia di farli...
il modo lo trova!!
]



e io ti posso garantire che un 17 che scende e tiene quando un 30 non lo fai nemmeno se sei IDDIO dei progettisti, [U]e non lo fai nemmeno se vai ad equiparare la Sd totale sommando più unità[/U], e son già sceso discretamente e offtopicamente () nel tecnico spiegando perchè cio' non, ripeto, NON è possibile e che nessuno, ne B&W ne tizio o caio può svirgolare certe problematiche con un se vuole il modo lo trova che se, mi consenti, sinceramente è un po' campato in aria come discorso (se sai come funziona un altoparlante e sai interpretarne i parametri sai che NON è cosi ). B&W nella serie 800 ha anche montato un 38cm se è per quello, e per due diverse versioni del diffusore, la liscia, e la diamond, oggettivamente pagava in estetica (una lavatrice con la testa) ma, manco a dirlo [U]e misure alla mano[/U], distorceva meno del doppio 25 della 800d (evito di postare grafici e altre foto) che aveva/ha una sd paragonabile: non ci stanno magheggi o appigli progettuali, le leggi della fisica non le si può superare con certe scorciatoie. Inoltre come già detto la presenza di più woofer in parallelo, in più, presenta un carico più difficile da pilotare per ottenere comunque meno...



io le ESB col 30 le ho avute...a cosa migliore che hanno fatto e' stato essere vendute!!


ma tu vedi i casi della vita

scherzi a parte, le ESB erano casse di fascia decisamente economica, credo di averlo ben detto , non si parlava di timbrica sopraffina o altro, esistono altri esempi di diffusori certamente migliori sempre dotati di grandi woofer, il punto era far capire che per dimensionare come si deve un woofer non serve fare il diffusore da 20000 euro (le esb venivano 800.000 lire la coppia alla fine negli anni 90, giusto a far capire la fascia commerciale coperta, le B&W DM603 prima serie venivano 1.300.000). Un diffusore della serie 600 dotato di woofer da 25cm non costerebbe sensibilmente più materialmente, anche comprendendo il costo del mobile (che pago già due lire io al brico figurati su scala industriale un costruttore che usa pure trucialato e non mdf in diffusori di quella fascia e che assembla in cina le serie più commericali...) ma qualche bigliettone da cento in più giusto per ragioni di marketing, di certo non schizzerebbe a 3000 euro da 1200 di base. E le prestazioni sarebbero ben altre...
Commento # 12 di: adslinkato pubblicato il 12 Febbraio 2014, 19:28
Non vorrei essere ultimativo, Ale55a', ma te ne devi fare una ragione: hanno deciso per i doppi woofer per scelta progettuale e forse anche in base a princìpi di migliore inserimento in ambiente e il mercato dà loro ragione.
Direi che a questo punto c'è poco da aggiungere.

Il mercato ha avuto milioni di esempi di oggetti tecnicamente molto migliori che però per n motivi non hanno avuto il successo che meritavano...
Commento # 13 di: Ale55andr0 pubblicato il 12 Febbraio 2014, 19:31
me ne faccio una ragione si, mica le devo comprare per forza io
Commento # 14 di: Magic Sound pubblicato il 13 Febbraio 2014, 13:22
Originariamente inviato da: adslinkato;4112223
te ne devi fare una ragione: hanno deciso per i doppi woofer [CUT]


ahahah si
Commento # 15 di: Magic Sound pubblicato il 13 Febbraio 2014, 13:28
avevo dei cessi di ESB... le mie prime casse!!!

Comparagon qualcosa...
mi staccavano le orecchie ma come medio alti erano vergognose..
anche se ammetto che quando le ho comprate le ho ascoltate confrontate ad almeno 10 altri prodotti ed erano quelle che mi sono piaciute di piu
quindi forse ero sordo
ricordo che lo scontro finale e' statoprprio contro le B&W 580i
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »