Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Uno sguardo nella Bussola d'oro

di Alessio Tambone, pubblicata il 16 Luglio 2007, all 10:13 nel canale CINEMA

“Uscirà in Italia il 14 dicembre distribuito da 01 Distribution. La trasposizione cinematografica del primo capitolo della trilogia fantasy 'Queste oscure materie' di Philip Pullman vanta un cast degno di nota. Ecco il teaser”

Locandina e trailer per il film fantasy di fine 2007 che andrà alla conquista dei botteghini natalizi in tutto il mondo. The Golden Compass - in Italia La bussola d'oro - è un film tratto dall'omonimo romanzo di Philip Pullman, primo libro della trilogia Queste oscure materie. Protagonista è la giovane Lyra Belacqua, una ragazzina cresciuta al Jordan College di Oxford in Inghilterra. Il mondo di Lyra è però leggermente diverso dal nostro, dato che ogni persona ha un proprio Daimon, un alter ego sottoforma di animale. Tutto procede bene fino a quando i bambini di Oxford cominciano a sparire, rapiti dai malvagi Ingoiatori. Tra le vittime di queste spedizioni c'è anche Roger, grande amico proprio di Lyra. La giovane bambina conosce quindi Marisa Coulter e la segue in una pericolosa spedizione nell'Artico.

A dirigere la pellicola, in uscita in Italia il 14 dicembre, troviamo Chris Weitz (About a boy) con un cast che si prospetta veramente interessante: Nicole Kidman, il novello 007 Daniel Craig, la sua ultima Bond girl Eva Green e Sam Elliott. Esordio cinematografico per la piccola Dakota Blue Richards nel ruolo di Lyra. Tra le altre società che hanno curato gli effetti speciali in CG ritroviamo la Rhythm & Hues, già presente in lavori simili come Il Signore degli Anelli e Le cronache di Narnia. Seguendo il link potrete vedere, anche in alta risoluzione, un interessante teaser. Buona visione.



Commenti (7)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: stazzatleta pubblicato il 16 Luglio 2007, 10:20
ho visto ieri il promo al cinema. le premesse son buone. mi ha fatto venire in mente Narnia, speriamo che sia di diverso spessore.
Commento # 2 di: Kalimdar pubblicato il 16 Luglio 2007, 11:46
Oscure Materie

Certo che lo spessore e' ben lungi ( in positivo) dalle Cronache di Narnia ( ricordate che Lewis era cmq amico di Tolkien e mentre scrivevano i rispettivi romanzi scambiavano a viocenda pareri e consigli ).
La trilogia si presenta come una delle migliori opere che abbia mai letto, differente dal Signore degli Anelli , ma molto coinvolgente dal punto di vista emotivo. Inoltre l'autore fa trasparire un richiamo alla filosogia Platonica ( credo che il termine Daimon sia da ricercare proprio li' ) ed in particolar modo sara' interessante l'ultimo Film che se aderente al libro trattera' materie Teologico-Filosofiche in maniera poco velata , ma molto intrigante.

In poche parole se e' come il libro e' da definire un Must ed e' solo la punta del'Iceberg.

Consiglio vivamente di leggere i libri, che hanno una doppia anima possono essere letti superficialmente come una bella storia o con mente critica e quindi riservare grandi sorprese su temi molto attuali.
Commento # 3 di: Paganetor pubblicato il 16 Luglio 2007, 11:46
ah, bussola si dice compass?

e compasso come si traduce? Bussol?

scusate, non ho resistito
Commento # 4 di: stazzatleta pubblicato il 16 Luglio 2007, 12:24
Originariamente inviato da: Paganetor

scusate, non ho resistito


ognuno si diverte come può. magari adesso si diverte qualche mod che non resiste....

rimanendo in Topic, mi auguro proprio, visto anche il cast stellare, che non si basino solo su quello per raccogliere consensi. troppe volte si è assisitito a realizzazioni leggere con attori molto famosi. il genere Fantasy sta spopolando dopo TLOTR, ma all'altezza della Saga degli Anelli..........
Commento # 5 di: naponappy pubblicato il 19 Luglio 2007, 19:12
Originariamente inviato da: Kalimdar
Certo che lo spessore e' ben lungi ( in positivo) dalle Cronache di Narnia ( ricordate che Lewis era cmq amico di Tolkien e mentre scrivevano i rispettivi romanzi scambiavano a viocenda pareri e consigli ).

Non capisco cosa vuoi dire: che Narnia ha meno spessore de La Bussola d'Oro perchè C.S.Lewis era amico di Tolkien, la cui opera, da quanto mi sembra di capire, non ha, secondo te, spessore?
Commento # 6 di: Nordata pubblicato il 19 Luglio 2007, 19:55
@ Paganetor

Purtroppo Stazza mi ha rovinato la battuta precedendomi.

Nel forum si possono benissimo fare battute, ci mancherebbe altro, però, oltre a farle si dovrebbe anche continuare il discorso in modo serio, altrimenti il post diventa solo un OT fine a se stesso e questo non è consentito.

Sei pregato, per il futuro, di rispettare maggiormente il regolamento.

Grazie e ciao.
Commento # 7 di: Stein pubblicato il 19 Luglio 2007, 23:08
Originariamente inviato da: Kalimdar
( ricordate che Lewis era cmq amico di Tolkien e mentre scrivevano i rispettivi romanzi scambiavano a viocenda pareri e consigli )


Erano si amici, ma è quasi impossibile trovare affinità stilistiche tra Narnia e il tomo di Tolkien.