Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Serata Dylan Dog, Roma 18 giugno

di Riccardo Riondino, pubblicata il 17 Giugno 2015, all 17:19 nel canale CINEMA

“L'universo di Dylan Dog nel documentario "Nessuno siamo perfetti" che racconta Tiziano Sclavi, il suo creatore, in esclusiva al Cinema Farnese Persol di Roma, assieme al regista e a numerosi disegnatori dei personaggi della Sergio Bonelli Editore”

Si terrà domani, giovedì 18 giugno, presso il Cinema Farnese Persol di Campo de’Fiori, 56, alle ore 20.30 e 22.30, la tappa romana del roadshow del documentario Nessuno siamo perfetti di Giancarlo Soldi (già autore del cult-movie Nero e del documentario Come Tex nessuno mai), dedicato alla vita e ai retroscena del misterioso autore di Dylan Dog, Tiziano Sclavi, a ventinove anni dalla pubblicazione del primo episodio del celebre fumetto,  L'alba dei morti viventi. Il regista incontrerà il pubblico accompagnato dalla produttrice Stefania Casini e da una folta schiera di disegnatori della Sergio Bonelli Editore: da ​Maurizio Di Vincenzo (Dylan Dog), a Marco Soldi (Julia e Dylan Dog), da Emiliano Mammucari (Orfani)​ a Corrado Mastantuono disegnatore di Tex e della Disney e tanti altri tutti da scoprire.

Presentato al Torino Film Festival nel 2014 e vincitore della Menzione speciale ai Nastri d’Argento 2015 , il film prodotto da Bizef e XMAD è un viaggio all’interno dell’universo di Sclavi, che per anni ha riempito il nostro quotidiano di storie, racconti, suggestioni, fino alla inaspettata decisione di ritirarsi da tutto e da tutti. La macchina da presa di Giancarlo Soldi, caro amico del papà di Dylan Dog, ci svela le memorie e i pensieri più profondi del visionario autore, schivo ma molto amato. Le sue parole danno vita a visioni che si materializzano sullo schermo attraverso animazioni nella Milano del XXI secolo che si fa co-protagonista del film, abitata dagli incubi dello stesso Sclavi. Invisibile per natura, l’ideatore dell’investigatore dell’incubo è stato travolto dal successo del suo personaggio, al quale ha regalato la propria inquietudine esistenziale e complessa personalità fino alla rottura del rapporto autore – personaggio.

La pellicola è un ritratto diretto e sorprendente che esce in sala impreziosita da 2 minuti di intervista inedita a Tiziano Sclavi che racconta il suo flirtare con la morte. In Nessuno siamo perfetti, tavole a fumetti e spezzoni in bianco e nero si alternano alle interviste ad esponenti del cinema, dell’arte e della cultura italiane e ai colleghi e disegnatori di Sclavi: tra gli altri Dario Argento, Sergio Castellitto, Flavio Parenti, Thony, Mauro Marcheselli - direttore di Sergio Bonelli Editore, Bianca Pitzorno, Aldo Di Gennaro - disegnatore storico e autore dell’immagine della locandina del film, Roberto Recchioni – successore di Sclavi, Alfredo Castelli e Grazia Nidasio - fumettista e storica illustratrice del Corriere dei Piccoli. Il cast tecnico vanta le musiche di Ezio Bosso (candidato come miglior musicista ai David 2015 e Nastri d’Argento per Il ragazzo Invisibile di Salvatores) e la fotografia di Luca Bigazzi, pluripremiato direttore della fotografia vincitore ai recenti Premi Globo d'Oro della Stampa Estera in Italia per Youth di Paolo Sorrentino.

Ad accompagnare le proiezioni del film assieme al regista, iniziative collaterali realizzate in collaborazione con Festival del fumetto locali, attività sui social con l’hashtag #nessunosiamoperfetti.

Per ulteriori informazioni:  www.cinemafarnese.it - info@cinemafarnese.it

Cinema Farnese Persol
Campo de' Fiori, 56 - Roma
tel. 06 6864395
cell. 334 3377541
Ingresso: 8 Euro.

Fonte: Ufficio Stampa Carlo Dutto



Commenti (2)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: no_smog pubblicato il 17 Giugno 2015, 20:08
T.S.
Una genialità commovente.
Grazie per avermi fatto compagnia per ore, giorni, settimane, mesi ed anni con le tue opere.
Grazie.
Commento # 2 di: Riccardo Riondino pubblicato il 17 Giugno 2015, 20:13
Concordo, anche con la definizione