Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Sale digitali: in testa Lombardia e Lazio

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 23 Aprile 2010, all 12:20 nel canale CINEMA

“Continua il trend di crescita della conversione al digitale delle sale cinematografiche della penisola. E' stata superata recentemente quota 500 sale e cominciano anche ad arrivare i primi film italiani in distribuzione digitale”

Gli schermi digitali in Italia hanno superato quota 500. Oggi quasi tutti in 3D – scrive il Giornale dello Spettacolo - gli schermi digitali 2K erano una cinquantina a luglio 2008, diventati 180 a giugno del 2009, sono attualmente 504, numero peraltro in costante crescita. Tra le regioni in cui il digitale si è maggiormente diffuso, la Lombardia con 70 schermi, il Lazio (64), il Piemonte (45) e la Toscana (40). Con 31schermi, Roma è la città più digitalizzata, seguita da Milano con 18. 

"Al di là della pure importante cifra simbolica, il superamento della soglia dei 500 schermi digitalizzati – afferma Paolo Protti, presidente dell’Anec, associazione nazionale esercenti cinema - conferma che l’esercizio cinematografico italiano rimane l’elemento di punta di tutta l’industria audiovisiva e che l’Italia si sta muovendo molto bene nella diffusione dei sistemi di proiezione digitale. (…)La diffusione del digitale non è certo terminata e deve continuare per arrivare al definitivo switch off in tempi rapidi, senza peraltro lasciare nessuno al ciglio della strada. Il cinema di oggi e ancor più quello di domani ha infatti bisogno di una grande varietà di prodotti, non solo cinematografici, e di una altrettanto ampia varietà di strutture pronte a diffonderlo".

Carlo Bernaschi presidente dell’Anem, associazione nazionale esercenti multiplex, è convinto che "grazie al digitale anche le sale cittadine potranno trovare nuove strade e strategie, dalla possibilità di offrire una programmazione di qualità all’offerta di contenuti alternativi". E’ quello che, infatti, pensa Mario Lorini, presidente della Fice, federazione italiana cinema d’essai, secondo il quale i numeri raggiunti sono dovuti essenzialmente all’atteggiamento imprenditoriale degli esercenti italiani. "Con il digitale – spiega Lorini – cambieranno anche le nostre sale, d’essai e di città, avranno una programmazione più elastica, sempre con la prevalenza di cinema di qualità, ma anche con l’offerta di contenuti alternativi". Il presidente dei produttori Anica, Riccardo Tozzi, giudica estremamente interessante la velocità di trasformazione dell’esercizio italiano, "soprattutto, perché ciò avviene in base ad un accordo diretto tra le categorie dell’esercizio e della distribuzione, unico al mondo, che esclude terze parti. Il tax credit e una prassi esemplare da parte dell’industria sono le cause principali di questo importantissimo risultato”. E aggiunge alcune anticipazioni in veste di presidente Cattleya: "Già Una canzone per te, in uscita a fine maggio con 01, potrebbe avere in parte una distribuzione digitale, così come accadrà per i nostri film del 2011"

Previsioni ne fa anche Richard Borg, amministratore delegato di Universal, che per la fine del 2010 ritiene possibile la quota di 700 schermi digitali. "Con la conferma del tax credit per il 2011 – aggiunge – di questi tempi, l’anno prossimo, potremmo avere abbondantemente superato i mille schermi, avvicinandoci all’obiettivo della completa digitalizzazione dell’esercizio entro il 2012. La Universal ritiene possibile uscire a fine agosto con Shrek e vissero felici e contenti solo in digitale e in 3D, e proprio da quel titolo inizieremo a sperimentare la distribuzione via satellite".

Fonte: Giornale dello Spettacolo



Commenti (11)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Sig. Stroboscopico pubblicato il 23 Aprile 2010, 15:21
Boh, in Emilia Romagna siamo ancora molto indietro.

Cosa che non ho ancora capito è se le sale 3D sono sempre o no in alta definizione (2k?).

Altra cosa, se non si danno una mossa ad aggiornarle tutte, un film ormai lo si vede meglio a casa... ormai la visione è migliore su un buon monitor TV già con un normalissimo DVD di quella di un cinema classico!
Commento # 2 di: SydneyBlue120d pubblicato il 23 Aprile 2010, 17:07
Originariamente inviato da: Sig. Stroboscopico
Boh, in Emilia Romagna siamo ancora molto indietro.

Cosa che non ho ancora capito è se le sale 3D sono sempre o no in alta definizione (2k?).

Altra cosa, se non si danno una mossa ad aggiornarle tutte, un film ormai lo si vede meglio a casa... ormai la visione è migliore su un buon monitor TV già con un normalissimo DVD di quella di un cinema classico!


Perdona la franchezza, ma se si va in sale di pessima qualità poi non è che poi ci si possa lamentare pensando che siano tutte così.

Ad esempio, tanto per fare un esempio in Emilia Romagna, a Modena la struttura più recente e moderna (se non è cambiato qualcosa negli ultimi mesi) ha sempre avuto proiezioni di qualità infima, mentre l'altra struttura storica è molto migliore come qualità (lì ho visto 2012 in digitale 2D e la qualità era ovviamente eccellente).

Poi c'è da dire che quando si prova la qualità vera poi è difficile tornare indietro

BTW speriamo che le proiezioni in digitale 2D si diffondano sempre di più dato che al momento ovviamente la quasi totalità dei proiettori digitali è usata per il 3D che fa guadagnare di più.
Commento # 3 di: tia86 pubblicato il 23 Aprile 2010, 17:47
Chi mi può spiegare il motivo per cui Iron Man 2 all'Aracadia di Melzo è in digitale 2K mentre all'Arcadia di Erbusco (che ha almeno 3 sale digitali) è su pellicola?
Possibile che la distribuzione in digitale costi di più all'esercente della classica pellicola?
Commento # 4 di: tomix pubblicato il 23 Aprile 2010, 20:25
credo che ora più che mai sia necessario fare il distinguo tra cinema e spettacolo o intrattenimento...tutto ciò che è 3d visione stereoscopica ecc...è spettacolo, non è cinema...il cinema è un'altra cosa e non ha nulla a che vedere con gli occhialetti 3d.
Purtroppo il cinema d'autore sta passando un periodo non brillante, anzi diciamo pure spento...e c'è chi cerca di proporre alternative ( vedi l'entertainment 3d) arricchendosi chiamando cinema qualcosa che di cinema ha solo la sala.
Io preferisco vedere un film in una normalissima sala cinematografica,con il profumo di sala, con il vestito di sala...non in un locale con bass booster a palla effetti spesciali pagati a caro prezzo...poi se parliamo di vedere americanate tipo Iron man d'accordo...ma Iron man non è cinema...è spettacolo.
W il cinema...VERO!
Commento # 5 di: Aidoru pubblicato il 23 Aprile 2010, 21:52
Originariamente inviato da: Sig. Stroboscopico
(...) Cosa che non ho ancora capito è se le sale 3D sono sempre o no in alta definizione (2k?)


Si. Almeno per ora, tutti gli schermi 3D italiani sono Digitali, e il materiale stereoscopico è 2K. Sta per arrivare sul mercato un sistema 3D in pellicola 35mm, ma personalmente non credo si diffonderà molto.

Originariamente inviato da: tia86
Chi mi può spiegare il motivo per cui Iron Man 2 all'Aracadia di Melzo è in digitale 2K mentre all'Arcadia di Erbusco (che ha almeno 3 sale digitali) è su pellicola?


Premesso che non so di preciso quante sale Digitali ci siano a Erbusco, se viene proiettato in 35mm è perchè 1) tutte le sale D-Cinema sono impegnate con altri film, presumibilmente 3D, oppure 2) perchè la sala che hanno scelto per Iron Man il proiettore Digitale non ce l'ha, o ancora 3) si sono sbagliati a scrivere sul sito.

Una volta comprato l'impianto, non c'è nessun costo aggiuntivo per il noleggio di una copia Digitale.
Commento # 6 di: SydneyBlue120d pubblicato il 23 Aprile 2010, 22:21
Originariamente inviato da: tomix
W il cinema...VERO!


Sempre i soliti discorsi, tu preferisci evitare per principio le opportunità ed è una tua scelta, per me invece Dragon Trainer in 3D 4K è grande cinema, senza se e senza ma.

E chiudiamo qui che altrimenti andiamo OT
Commento # 7 di: SydneyBlue120d pubblicato il 23 Aprile 2010, 22:22
Originariamente inviato da: Aidoru
Sta per arrivare sul mercato un sistema 3D in pellicola 35mm, ma personalmente non credo si diffonderà molto.


In realtà c'è l'invasione di proposte di sistemi per il 3D in pellicola, speriamo che le imprese che li propongono falliscano al più presto e nessuno li usi (anzi si, ROTFL c'è la famosa sala nella capitale che dà Dragon Trainer in pellicola 3D)

(BTW, in pochi sanno che RealD, correggetemi se sbaglio, non ha mai generato utili da quando è stata fondata )
Commento # 8 di: SydneyBlue120d pubblicato il 23 Aprile 2010, 22:24
Ma a proposito...

Non doveva arrivare anche dalle parti di Bologna un'installazione Sony 4K? Che fine ha fatto?
Commento # 9 di: jpjcssource pubblicato il 24 Aprile 2010, 00:35
Originariamente inviato da: tomix

W il cinema...VERO!


Solito luogo comune, cosa vieta di fare cinema di qualità usando anche effetti speciali in gran quantità e 3D?
Vi sono kolossal da decine e decine di milioni di dollari che ridicolizzano in fatto di qualità del contenuto tantissimi film d'autore premiati a profusione dalla critica, ma che erano talmente belli che li hanno visti appunto solo i critici che dovevano recensirli e votarli.
Fra due estremi, ovvero il film ultraimpegnato low budget talmente profondo che manco i cinefili più navigati riescono a capirlo a fondo ed il blockbuster fracassone che punta tutto sul lato tecnico c'è anche una via di mezzo.

Originariamente inviato da: SydneyBlue120d
Ad esempio, tanto per fare un esempio in Emilia Romagna, a Modena la struttura più recente e moderna (se non è cambiato qualcosa negli ultimi mesi) ha sempre avuto proiezioni di qualità infima, mentre l'altra struttura storica è molto migliore come qualità (lì ho visto 2012 in digitale 2D e la qualità era ovviamente eccellente).


Parli del Victoria riguardo alla struttura più recente? Non pensavo che fosse così scarso come cinema, contavo di andarci una volta per provare, ma ora che me lo hai detto mi sà che rimango al Raffaello che con Avatar mi sono trovato piuttosto bene.
Commento # 10 di: Nordata pubblicato il 24 Aprile 2010, 01:30
@ Jpjcssource

Sei pregato di rispettare la regola sulle quotature e modificare in modo opportuno il tuo ultimo messaggio.

Grazie.

Ciao
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »