Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

"Resident Evil 4" sarà in 3D nativo

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 04 Agosto 2009, all 14:35 nel canale CINEMA

“Il quarto episodio della saga di "Resident Evil" - tratto dall'omonimo videogioco di successo - verrà realizzato in 3D utilizzando le stesse telecamere impiegate da James Cameron per il suo kolossal di fantascienza "Avatar"”

Il regista Paul W.S. Anderson ha annunciato che "Afterlife", il quarto episodio della saga di "Resident Evil" con protagonista la bellissima Milla Jovovic, verrà girato in 3D nativo. Per gli effetti speciali verranno utilizzate le stesse tecnologie (motori di rendering)  messe a punto da James Cameron e il suo team per l'atteso "Avatar" e anche le riprese faranno uso delle stesse telecamere digitali "3-D Fusion" usate dal regista di "Titanic".

Insomma sembra cominciare ad avverarsi quanto preannunciato da Cameron che ha più volte ribadito che il Cinema del futuro sarà sempre più "stereoscopico" e che il suo "Avatar" rivoluzionerà l'intera industria cinematografica. L'inizio della riprese del nuovo "Resident Evil" è atteso per settembre, mentre l'uscita nelle sale dovrebbe avvenire nel corso dell'autunno 2010.

Fonte: ScreenRant



Commenti (16)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: StarKnight pubblicato il 04 Agosto 2009, 15:27
Era anche scontato che il cinema 3D prendesse piede e rappresentasse il business del futuro.
Ormai le piatte immagini bidimensionali non attirano più così tante persone nelle sale... quindi è logico che per sopravvivere il grande schermo ha bisogno di offrire qualcosa di nuovo che la TV ed i PC ancora (ma non per molto) non sono in grado di offrire (se si escludono gli insulsi occhialini anaglifi con tutti i loro limiti).
Commento # 2 di: rossoner4ever pubblicato il 04 Agosto 2009, 15:56
Originariamente inviato da: StarKnight
Ormai le piatte immagini bidimensionali non attirano più così tante persone nelle sale...

A me le piatte immagini bidimensionali, magari in 4k, attirano parecchio.
Commento # 3 di: vlad pubblicato il 04 Agosto 2009, 17:00
io preferirei le immagini bidimensionali a 70mm e film belli come quelli di una volta. senza effetti speciali che servono solo per stupire la gente e niente altro.
Commento # 4 di: Axer pubblicato il 04 Agosto 2009, 17:02
Ma chi non puo' usufriere del cinema 3d a causa di problemi medici( ad esempio mia moglie a causa della perdita dell'occhio dx) deve smettere di andare al cinema?
Sara' una tecnologia innovativa solo quando sara utilizzabile da tutti, sino ad all'ora restera solo un sistema figo per convincere la gente ad andare al cinema.
Commento # 5 di: Maxt75 pubblicato il 04 Agosto 2009, 17:16
L'importante è che non debba guardare un film con occhiali da sole con quella sgradevole sensazione di scuro. Sennò meglio il 2d.
Non credo che le persone tornino al cinema comunque, o meglio, si continuerà con questo trend, cioè che moltissimi scaricheranno comunque gli screener e si godranno l'audio 0.1 tipo parlare nel tubo di scappamento dell'auto. Non c'è 3d che tenga per abbattere le abitudini. La rivoluzione c'è solo per chi la vuole fare e vivere.
Commento # 6 di: Di0brando_21 pubblicato il 05 Agosto 2009, 08:00
[COLOR=Red]Quote rimosso perchè contro il regolamento[/COLOR]

veramente i pc offrono il 3d già da parecchio tempo, con una vecchia soluzione Asus mi sembra...oggi ci sono gli occhiali nvidia 3d vision (lcd attivi) e il risultato è meglio di qualunque 3d finora visto al cinema...e tra un pò arriveranno anche le tv lcd 3d ready con tanto di blue-ray 3d , quindi nn so quanto possa essere una soluzione ai problemi del cinema...
Commento # 7 di: StarKnight pubblicato il 05 Agosto 2009, 12:22
Sono una soluzione almeno temporanea perché ad oggi non esiste alcun sistema analogo nel settore home. Gli unici DVD e Blu-Ray in 3D esistenti (Polar Express, Viaggio Al Centro Della Terra, Hanna Montana ecc...) usano gli occhialini anaglifi. Non è ancora stato definito uno standard ne per i DVD ne per i Blu-Ray per trasmettere film in formato 3D a televisori e proiettori 3D compatibili dotati di occhialini attivi e finché questo non avverrà il vero 3D nelle nostre case sarà solo limitato a giochini sul PC e qualche applicazione per vedere foto stereoscopiche. Direi ben lontani da una diffusione su larga scala...
Commento # 8 di: kayama728 pubblicato il 05 Agosto 2009, 17:05
grande VLAD, ti quoto.... :-))
Commento # 9 di: vlad pubblicato il 05 Agosto 2009, 17:14
grazie kayama
Commento # 10 di: pietro.mi. pubblicato il 05 Agosto 2009, 19:18
Nel cinema che frequento assiduamente, un noto multiplex della provincia di Milano, un film in visione classica 2d su pellicola oppure in digitale 2k, costa 5,50€ con il biglietto ridotto e 7,50€ con l'intero.
Nella visione 3d, in qualsiasi giorno della settimana ed a qualsiasi spettacolo costa sempre la bellezza di 9€ senza possibilità di pagare il ridotto! Avranno sicuramente maggiori spese, dovute agli occhiali, ma credo sia proprio un buon modo per far cassa. Inomma sono d'accordo con starknight, il 3d è una novità che attrae vecchi e nuovi clienti, una nuova risorsa che le sale cinematografiche non possono permettersi di sottovalutare visto il periodo di crisi.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »