Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Presentazione ufficiale DTS:X il 9 aprile

di Riccardo Riondino, pubblicata il 01 Aprile 2015, all 02:02 nel canale CINEMA

“In leggero ritardo rispetto al primo annuncio, la compagnia californiana sta per svelare le caratteristiche del suo nuovo formato per l'audio multicanale cinematografico”

Nonostante DTS avesse indicato il mese di marzo come data di presentazione del nuovo sistema di codifica "object-based", l'appuntamento definitivo è stato fissato per il prossimo 9 aprile presso la sede principale della compagnia. Non sono stati ancora rivelati dettagli sulle specifiche, e anche un anteprima esibita al CES, pur mostrando interessanti potenzialità, è apparsa scarsamente correlata con le installazioni domestiche, dato che veniva usato un ambiente circolare e un set-up con 22 altoparlanti per la dimostrazione. Bisognerà quindi attendere poco più di una settimana per apprenderne le caratteristiche, comprese indicazioni sulla disposizione dei diffusori, e avere così un idea degli upgrade necessari per approdare al nuovo formato.

Sebbene solo Trinnov Audio e Steinway-Lyngdorf abbiano già annunciato il supporto ufficiale, DTS ha già stretto in precedenza accordi con la maggior parte dei principali produttori HT. Anche l'appoggio dell'industria cinematografica non dovrebbe mancare, considerando l'implementazione del DTS-HD Master nella maggior parte dei film in Blu-ray (in lingua inglese, almeno...) e che un disco demo distribuito a Las Vegas conteneva clip dai film Divergent di Lionsgate e Rio 2 di 20th Century Fox. Visto che le tracce venivano riprodotte utilizzando dispositivi attuali, sembra certo che la nuova codifica verrà integrata nei codec del DTS-HD Master Audio. Si prospetta quindi l'ennesima guerra di formati, con protagonisti Dolby Atmos e Auro-3D oltre alla nuova creazione Digital Theater System, che in passato ha spesso, se non sempre, portato a rallentare la diffusione di massa dei nuovi standard, oltre ai rischi correlati all'acquisto per gli "early adopters".

www.dts.com

Fonte: AV Forums



Commenti (10)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: g_andrini pubblicato il 01 Aprile 2015, 04:12
A naso preferisco l'Atmos. La tecnologia 'ad oggetti' è interessante, però sono necessari un gran numero di diffusori, che solo una sala può offrire.
Commento # 2 di: Jovi Java pubblicato il 01 Aprile 2015, 09:05
Beh, in realtà la tecnologia ad oggetti significa che saranno gli oggetti a suonare! Già sono in sviluppo diffusori wireless a forma di suppellettili da mimetizzare nell'ambiente domestico: piatti, quadri, vasi, cuscini, tutto contribuirà ad aumentare il coinvolgimento acustico!
Già mi ci vedo a litigare con la moglie perché anche se stona con l'arredo, quel bel vasetto suona meglio se appeso al soffitto!

Commento # 3 di: ZioMartinLoganHT pubblicato il 01 Aprile 2015, 10:15
io partecipai alla loro Demo ufficiale al CES di Las Vegas 2014 l'anno scorso con il DTS X in cuffia (forse è una versione diversa?) e rimasi veramente affascinato e stupito positivamente per la capacità di ricreare il multicanale in cuffia... potenzialità enormi
Commento # 4 di: IukiDukemSsj360 pubblicato il 01 Aprile 2015, 11:54
Originariamente inviato da: g_andrini;4362665
A naso preferisco l'Atmos. La tecnologia 'ad oggetti' è interessante, però sono necessari un gran numero di diffusori, che solo una sala può offrire.


Per dovere di cronaca.. anche il Dolby Atmos è Object-Based

[B]http://blog.dolby.com/2014/09/dolby...-audio-matters/[/B]
Commento # 5 di: HBO pubblicato il 01 Aprile 2015, 17:38
In effetti confermo l'affermazione di lukyDukemSsj360 in quanto sia il Dolby Atmos che il dts:X sono basati sul sistema ad oggetti,il sistema a 3 livelli di suoni e' quello utilizzato da Auro 3D.
Commento # 6 di: Giovanni q pubblicato il 08 Aprile 2015, 20:48
Il 9 aprile è passato, nessuno ha notizie?
Commento # 7 di: stazzatleta pubblicato il 09 Aprile 2015, 08:07
a meno che tu non viva in un universo parallelo dove il tempo sia calcolato diversamente dal nostro, il 9 aprile è oggi
Commento # 8 di: ellebiser pubblicato il 09 Aprile 2015, 08:20
Ricordo che negli States il fuso orario è sei ore indietro rispetto al ns...
Commento # 9 di: Giovanni q pubblicato il 09 Aprile 2015, 08:58
Gulp, sto invecchiando! Oppure è tanta ancora la passione e l'entusiasmo che vorrei il tempo corresse più velocemente per sapere tutto e subito. Speriamo sia vera questa seconda ipotesi. Scusate per l'errore.
Commento # 10 di: ellebiser pubblicato il 09 Aprile 2015, 12:38
E' sicuramente buona la seconda...