Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Nelson Mandela ritorna sul grande schermo

di Alessio Tambone, pubblicata il 16 Marzo 2012, alle 09:25 nel canale CINEMA

“Nuovo progetto dedicato al leader sudafricano, con un film che sarà questa volta basato sull'autobiografia Long Walk to Freedom. L'inizio delle riprese è previsto per il prossimo Maggio, con il benestare già ottenuto dallo stesso Mandela”

Ci sono vite che sembrano perfette per essere adattate sul grande schermo. Vite vissute come un'epica sceneggiatura basata sui valori e sulla dignità di un singolo o di un popolo. Una di queste è sicuramente quella di Nelson Mandela, l'immenso Nobel per la pace (anno 1993), primo presidente eletto dopo il sanguinoso apartheid sudafricano inserito - con pieno diritto - nella lista dei crimini contro l'umanità stilata dalla Corte Penale Internazionale.

Nelson Mandela è stato recentemente interpretato sul grande schermo da Morgan Freeman, nel film a sfondo sportivo Invictus diretto da Clint Eastwood. In realtà qualche mese fa è stato distribuito in Sud Africa Winnie, film incentrato sulla figura di Winnie Madikizela, seconda moglie del leader dell'ANC, con Terrence Howard che interpretava i panni di Mandela. Winnie non ha ancora una distribuzione internazionale, e forse non l'avrà visto il mediocre successo della pellicola.

La vita di Mandela, riassunta nell'autobiografia Long Walk to Freedom, è stata utilizzata come base del biopic dal titolo omonimo, con uno script già pronto realizzato da William Nicholson (Il gladiatore, Il primo cavaliere, Elizabeth: The Golden Age). Secondo le prime indiscrezioni la regia sarà affidata a Justin Chadwick (L'altra donna del re), mentre in pole per il ruolo di protagonista sembra esserci Idris Elba, l'Heimdall di Thor, che presto vedremo nel Prometheus di Ridley Scott. Alcuni voci inoltre indicano Naomie Harris (Tia Dalma nei Pirati dei Caraibi) come interprete della moglie Winnie.

Le riprese di Long Walk to Freedom dovrebbero cominciare a Maggio, per un film che toccherà l'intera vita di Mandela, con particolare accento sui 27 anni di prigionia. La produzione, con il benestare dello stesso Mandela, ha intenzione di girare alcune scene direttamente a Robben Island, isola al largo di Città del Capo utilizzata come carcere per i prigionieri dell'apartheid.



Commenti