Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Lo Hobbit con audio Dolby Atmos

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 25 Ottobre 2012, all 14:28 nel canale CINEMA

“Prima dell'estate via avevamo anticipato la possibilità di un'uscita cinematografica di "Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato" con traccia audio in Dolby Atmos. Dolby ha ora confermato la scelta, con il nuovo algoritmo audio che andrà quindi ad aggiungersi al 3D e alla cadenza a 48fps”

Il regista Peter Jackson fu tra i primi ad avere l'opportunità di ascoltare una demo del nuovo algoritmo cinematografico Dolby Atmos (vedi news). In quell'occasione il regista neozelandese espresse il suo entusiasmo per la resa sonora del nuovo algoritmo e dichiarò l'intenzione di provare a fare di tutto per riuscire a realizzare un mix audio del suo nuovo "Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato" in Dolby Atmos (vedi news).

A distanza di quasi 6 mesi è arrivata ora la conferma ufficiale da Dolby che annuncia che il primo capitolo della nuova trilogia tratta dai racconti di Tolkien potrà usufruire di una traccia in Dolby Atmos. Da quanto sappiamo al momento, la versione Atmos riguarderà solo la traccia originale inglese e sarà possibile godere del coinvolgimento sonoro fino a 64 canali discreti in circa 80-100 sale statunitensi. Ricordiamo che Lo Hobbit, sarà anche il primo film dotato di riproduzione 3D a 48fps in poche sale selezionate (vedi news).

Per maggiori informazioni: comunicato stampa (in inglese)

Fonte: Engadget



Commenti (17)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: tarax pubblicato il 25 Ottobre 2012, 14:44
i cant wait!!!
Commento # 2 di: SydneyBlue120d pubblicato il 25 Ottobre 2012, 15:47
Al momento credo non esistano installazioni Atmos in Italia (ex IMM degli uci non li considero neanche).
Commento # 3 di: Aidoru pubblicato il 25 Ottobre 2012, 17:37
Per ora hai ragione, ma quando Dolby ha acquisito immSound ha anche dichiarato che gli impianti esistenti verranno upgradati ad Atmos.
Commento # 4 di: SydneyBlue120d pubblicato il 25 Ottobre 2012, 18:05
Lo so perfettamente, intendevo dire che eviterò comunque sulla (s)fiducia. Attendiamo di sentire una qualche installazione Dolby Atmos di qualche struttura seria.
Commento # 5 di: Rusie pubblicato il 26 Ottobre 2012, 01:28
no in ITA

tanto qui parla SOLO del film in lingua originale. Anche se le sale verranno aggiornate da noi, l'audio ITA non avrà l'atmos!!
Commento # 6 di: cinemaniaco pubblicato il 26 Ottobre 2012, 14:23
interessante chissà perchè credo che avremo comunque blu-ray con audio in DD 5.1 se tutto va bene...
Commento # 7 di: SydneyBlue120d pubblicato il 26 Ottobre 2012, 14:29
Originariamente inviato da: Rusie;3671981
l'audio ITA non avrà l'atmos!!


Fonte di questa informazione?
Commento # 8 di: plur44 pubblicato il 26 Ottobre 2012, 14:41
E' scritto nell'articolo che solo la traccia inglese avrà il dolby Atmos..
Commento # 9 di: gius76 pubblicato il 26 Ottobre 2012, 14:43
Invece io credo che il livello di sofisticazione raggiunto da questi codec permettarà di aggiungere più facilmente il doppiaggio in altre lingue, e con maggiore efficienza in termini di dati. Ma questa è solo una supposizione.
Commento # 10 di: Aidoru pubblicato il 26 Ottobre 2012, 14:51
Quello che posso aggiungere è che fino ad ora, prima di ogni innovazione (mi riferisco al 3D e al 7.1) le distribuzioni hanno informato le sale e provveduto a verificare l'eventuale interesse e le caratteristiche tecniche degli impianti.

Ad oggi nessuno ci ha mai parlato di HFR o Atmos per The Hobbit, e nessuno ci ha mai chiesto di indicare se le nostre sale sarebbero tecnicamente in grado di proiettarlo. Questa è una valutazione assolutamente necessaria, perché è chiaro che non produrrebbero un DCP HFR localizzato se ci fossero un numero minimo di impianti adeguati, e sinceramente non so quante siano in tutto le sale con SXRD o DLP S2 + IMB attrezzate per il 3D.

Considerato che mancano solo due mesi, al momento i segnali fanno tutti pensare ad un'uscita in 3D convenzionale, con audio a 6 o 8 canali al massimo.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »