Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

I vincitori del XXX Tokyo Video Festival

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 21 Marzo 2008, all 12:43 nel canale CINEMA

“Sono due i vincitori a pari merito del Grand Prize della XXX edizione del Tokyo Video Festival, sponsorizzato JVC e realizzato con il supporto della città di Yokohama”

Yokohama, Giappone, Marzo 2008.Lo scorso 2 Marzo sono stati annunciati i vincitori del Grand Prize della XXX edizione del Tokyo Video Festival (TVF2008). Sponsorizzato JVC e realizzato con il supporto della città di Yokohama, al festival hanno partecipato 2.010 persone provenienti da ben 53 paesi e regioni. 1.260 provenivano da tutto il mondo e 750 dal Giappone. L’età dei partecipanti è compresa tra i 9 e i 91 anni, con un picco del 52% di ventenni.

I giurati hanno selezionato 100 opere, 70 nella categoria dei “Selected Works” e 30 nella categoria degli “Excellence Awards”. Tra queste, due opere, “An Assertion from a Modern 21-Year-Old Woman” e “The Last Chapter”, sono state premiate con il Video Grand Prize, mentre “Opportunities to Study Are Disappearing - From an Actual Scene of a Night School” si è aggiudicato il JVC Grand Prize.

Le regole della manifestazione prevedono, di solito, un solo vincitore per il Video Grand Prize e il JVC Grand Prize. Ma quest’anno, due partecipanti si sono classificati a pari merito perché, con le loro opere, sono riusciti a ricreare un eccezionale microcosmo, che ha convinto i giurati ad assegnare ad entrambi il Video Grand Prize.

Bisogna sottolineare che nelle ultime quattro edizioni, a partire dalla 27°edizione del festival, i vincitori del Video Grand Prize sono sempre state donne, più o meno ventenni. Sembra chiaro che l’eccezionale sensibilità femminile e la mente aperta delle donne si sia espressa rigogliosamente nel settore dei video fungendo da apripista a nuove creazioni.

Vincitori del Video Grand Prize

The Last Chapter
Makiko Ishihara, 59 anni, video-grafico, Canada

Una rigorosa opera di non-fiction che racconta della lunga separazione tra l’artista e il suo severo padre e di come il tempo trascorso da quest’ultimo con la nipote le abbia offerto l’opportunità per ricostruire i legami familiari.

An Assertion from a Modern 21-Year-Old Woman
Yuki Kurokawa, 21 anni, studentessa, Giappone

Un documentario molto personale in cui la regista, studentessa universitaria, presenta una sorta di diario degli avvenimenti accaduti nel posto in cui vive, condividendo con lo spettatore i suoi stati d’animo con sincerità, attraverso un eccellente montaggio e immagini ben ritmate.

Vincitore del JVC Grand Prize

Opportunities to Study Are Disappering - From an Actual Scene of a Night School
Masayuki Saito, 42 anni, insegnante part-time, Giappone

Un documentario che mette in luce le attuali condizioni delle scuole serali, che tendono ad essere trascurate, mettendo bene in evidenza i problemi che affliggono oggi l’istruzione in Giappone.

Altri tre partecipanti sono stati selezionati dal pubblico attraverso un sondaggio su Internet per la assegnazione del premio che sono rispettivamente: “People's Award”: “Bonds” (Mahito Sonobe, 58 anni, insegnante, Hokkaido), “In Yesterday’s Town” (Akira Iwamatsu, 39 anni, insegnante, Aichi),
At Dusk” (Zenji Iwashita, 63 anni, lavoratore autonomo, Hiroshima).

Per maggiori informazioni: www.jvcitalia.it  -  www.jvc-victor.co.jp/english/tvf/index.html



Commenti (2)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: manuel74 pubblicato il 21 Marzo 2008, 17:20
Con un titolo cosi' pensavo ad un festival di film a luci rosse :-)

bye
Manuel
Commento # 2 di: Rhaoul pubblicato il 21 Marzo 2008, 20:25
idem 8-)