Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Hancock in 4K: nuovi posti disponibili

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 20 Settembre 2008, all 03:27 nel canale CINEMA

“Nuovi posti disponibili per la proiezione 4K del film Hancock riservata alla community di AV Magazine: per sperare di ottenere una poltrona, vi aspettiamo dopo le 16:00 al Top Audio di Milano”

Oggi pomeriggio alle 16:00, presso lo stand di AV Magazine in sala Aquarium (area D4), saranno validate le prenotazioni per la proiezione riservata del film Hacock a risoluzione 4K, con annesso seminario a cura della redazione di AV Magazine. Non dimenticate di portare la vostra mail di conferma! Tra i tanti fortunati che lo scorso mercoledì mattina sono riusciti a prenotare una poltrona, sono arrivate alcune disdette. Inoltre, davanti a così tanto clamore creato dai nostri lettori, Sony Italia ha rinunciato a qualche decina di poltrone a lei riservate, mettendole nuovamente a disposizione della community di AV Magazine.

La buona notizia è che potremo assegnare altri 50 posti in più rispetto a quelli che avevamo già riservato con la newsletter. La cattiva notizia è che non c'è più tempo per lanciare una nuova corsa alla prenotazione attraverso la newsletter e il sistema automatizzato. Per questo motivo abbiamo deciso che distribuiremo gli ultimi posti disponibili direttamente al nostro stand, dopo che avremo validato le prenotazioni dei primi 100 fortunati. L'appuntamento quindi è presso lo stand di AV Magazine, a partire dalle 16:00, ricordando che daremo la precedenza a chi si è già registrato, mentre dalle 16:30 procederemo con chi sarà in fila senza prenotazione.

L'appuntamento è presso il Cinema Arcadia di Bellinzago alle ore 20:45 con ingresso in sala alle 21:00. La proiezione sarà anticipata da un nostro breve seminario che prevede una ulteriore sorpresa. Per raggiungere il Cinema Arcadia, consigliamo a tutti di utilizzare la linea "verde" con partenza da "Famagosta" e arrivo al capolinea di "Gessate" (circa 45 minuti). Dalla stazione di Gessate, si prosegue con autobus messi a disposizione gratuitamente dal centro commerciale "La Corte Lombarda", al cui interno c'è il Cinema Arcadia. La proiezione avrà termine entro le 23:00, mentre l'ultimo treno della metropolitana partirà a mezzanotte.

Ricordiamo che nelle giornata di Sabato e Domenica, ci sono ancora alcuni posti a pagamento disponibili per le proiezioni in 4K. Gli orari sono quelli indicati in questa discussione. Vi segnaliamo che lo stesso titolo è in proiezione presso la stessa struttura Arcadia di Bellinzago sia in 35mm che in 2: interessante per chi volesse effettuare confronti tra le tre modalità di riproduzione. Per qualsiasi ulteriore richiesta di informazioni, potete utilizzare questa stessa discussione.

www.sony.it - www.sonybiz.net - www.sonypictures.it - www.arcadiacinema.it



Commenti (17)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: salas pubblicato il 20 Settembre 2008, 18:47
sono il primo

appena tornato da arcadia, che dire ESALTANTE I 4 K ci sono tutti colori compatti e definizione esagerata e un nero da paura, ero in fila H ma consiglio di andare più giù, più si è vicini e più si apprezza la qualita, buon film a tutti
Commento # 2 di: Nardo pubblicato il 20 Settembre 2008, 19:01
Io l'ho visto oggi alle 15.00

Si, uno spettacolo. Da assoluto profano del cinema digitale (questa era la mia prima proiezione non solo in 4k, ma in assoluto) devo dire che c'è tranquillamente la stessa differenza visibile tra un DVD a 576i e un Blu-Ray a 1080p

Inoltre avevo visto questo film da poco, quindi avevo tutto bene in mente

Passare da una proiezione tradizionale ad una di questo tipo è visivamente eccezionale. Dettagli su ogni superficie, immagini molto più stabili, colori molto più ricchi e potrei continuare a lungo. Certe scene erano tranquillamente da fare cadere la mascella (mi riferisco a tutte le esplosioni, o la parte dello scontro temporalesco)
Commento # 3 di: romeop pubblicato il 20 Settembre 2008, 19:18
che invidia, io sono appiedato a casa in convalescenza arghh
Commento # 4 di: StarKnight pubblicato il 21 Settembre 2008, 08:30
Mi sa che farò la voce fuori dal coro...

Ero fra i presenti ieri all'evento ottimamente organizzato da AV Magazine al cui staff rinnovo i ringraziamenti per avermi e averci dato questa opportunità.

Ero nell'ultima fila, quindi quelle nelle quali i difetti dovrebbero notarsi di meno rispetto alle prime file... soprattutto con risoluzione da 4K.

Posso garantirvi che dalle file centrali della sala Energia (molto più grande) all'Arcadia di Melzo ho visto film in 2K con qualità nettamente superiore. Non parlo ovviamente della trama del film che è divertente ed originale bensì dalla presenza di molta grana non dovuta, ovviamente, al proiettore o al sistema 4K bensì alla pellicola stessa che hanno usato per il telecine.

Prova ne è che sia i trailer 2K upscalati che il filmato dimostrativo in 4K prodotto partendo da un 70mm che sono stati proiettati prima del film erano di qualità migliore.

Personalmente credo che 4K siano un'ottima evoluzione soprattutto per le sale cinematografiche, un po' meno per l'home theatre dove pochi possono permettersi schermi così grandi da goderne i vantaggi.

Tuttavia è giunto il momento che anche i produttori di film si evolvano. Il 35mm credo sia giunto al capolinea. Ricordo quando ho visto in Energia a Melzo l'anteprima nazionale dell'ultimo Star Wars... filmato, processato e poi distribuito interamente in digitale. Tutta un'altra musica.

Per godere del 4K o si parte da pellicole in 70mm di ottima qualità oppure, meglio ancora, si usano film in cui tutta la catena (filmato master, montaggio, distribuzione) viene realizzata in 4K. Ovviamente per i film in CGI il problema non si pone visto che già ora presumo tutti i passaggi avvengano esclusivamente in digitale.

Queste almeno sono le conclusioni a cui sono giunto dopo aver finalmente visto qualcosa in 4K in un'ottima sala come lo sono quelle dei cinema Arcadia.
Commento # 5 di: Nardo pubblicato il 21 Settembre 2008, 09:41
Riflettendo a mente più lucida, i difetti da te notati erano evidenti, ma la visione in 4k è stata comunque per me ottima

Era presente della grana, è vero. Forse fin troppa in certe scene, ma anche io sono dell'avviso che la vera goduria di questo tipo di proiezione sia la potenzialità. Se da un certo punto di vista i difetti venivano accentuati (da ignorante della materia, penso che se la pellicola abbia un effetto più sporco, la definizione maggiore evidenzi il problema) ripeto che certe scene, certi primi piani, certi colori erano intensissimi e bellissimi.

Inoltre, avendo visto la settimana scorsa lo stesso film, ma proiettato tradizionalmente, certe scene acquistavano tutta un'altra dimensione.

Era la prima volta che assistevo ad una proiezione digitale, riconosco che si poteva utilizzare un altro film per valorizzare al meglio l'evento, ma secondo me quello che si voleva fare vedere è stato fatto.

Una cosa è certa, tornerò sicuramente all'Arcadia anche per Wall-E; a costo di fare ancora 4 ore di viaggio tra andata e ritorno come ho fatto ieri. Anche se solo in 2k sarà altrettanto emozionante
Commento # 6 di: salas pubblicato il 21 Settembre 2008, 18:25
non sei una voce fuori dal coro, anzi, i 4 k secondo me aumentano i difetti della grana e il panning delle scene veloci, ma i colori, il nero, e la definizione specialmente in quelle scene lente prese dall'alto sono notevoli, maggiori a mio avviso del 2k dell'arcadia di melzo che conosco benissimo, penso anche che per fruire del mezzo bisogna avvicinarsi e di molto e non non ci siamo abituati, come ben sappiamo l'HD si apprezza avvicinandosi notevolmente allo schermo, poi spero che ci siano alltre esperienze del genere
Commento # 7 di: mirtis pubblicato il 21 Settembre 2008, 22:06
digitale schifoso

Dopo molti anni che non andavo al cinema ieri ho visto Hancock in digitale a Limena Padova,una vera schifezza,sono rimasto molto deluso dalla definizione assolutamente insufficiente,dalle continue sfocature e movimenti delle telecamere( come fossero date in mano a dei dilettanti)e dai colori non reali.Se questo è il massimo della tecnica oggi siamo molto molto indietro.Andrò al cinema solo quando trasmetteranno in 4 o8k,attualmente si vede molto meglio con il mio Pana da 50 pollici,anzi non ci sono paragoni.
Commento # 8 di: StarKnight pubblicato il 21 Settembre 2008, 22:51
Io non so come si vedano i film sul Panasonic da 50 pollici ne come sia il cinema Limena di Padova ma posso dirti che i film digitali che finora ho visto all'Arcadia di Melzo si vedono meglio che sul mio Sony Bravia X3500 da 46 pollici... e non mi pare che quella TV sia una schifezza

Hancock non è certo fra i migliori film da vedere in digitale ed infatti mi stupisco che la Sony l'abbia scelto per l'evento italiano dei 4K. Vi sono film in 2K molto migliori in circolazione... con molta meno grana e scene più stabili che, ti garantisco, non ti mettono affatto la voglia di aspettare che tutti i cinema siano 4K o 8K
Commento # 9 di: Paolo UD pubblicato il 21 Settembre 2008, 22:56
@ mirtis sei OT.

tornato IT
A parte i difetti già evidenziati, io tutto questo nero da paura non l'ho visto

Paolo
Commento # 10 di: StarKnight pubblicato il 21 Settembre 2008, 23:09
Neppure io ho notato colori diversi rispetto ad una proiezione in 2K (rispetto ai film su pellicola sì... ma questo era scontato).

Ricordo quando ho visto il film di animazione Cars proiettato in digitale 2K... lì le scene in notturna erano a dir poco spettacolari con contrasti nero/colore da prendere come esempio (ed infatti quel film l'ho preso anche in Blu-Ray). Tutto questo in Hancock non l'ho visto. Ok che non è un film in CGI quindi in natura certe scene con certi colori non le potresti mai trovare, ma comunque non ci ho visto proprio nulla di spettacolare. Credo tuttavia che sia anche una cosa soggettiva... de gustibus non est disputandum.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »