Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Davide e Golia pronti per la battaglia

di Alessio Tambone, pubblicata il 10 Gennaio 2011, all 10:32 nel canale CINEMA

“Nuovo progetto biblico al cinema per raccontare il celebre "scontro" tra Davide e Golia. Dirige il regista di Ultimatum alla Terra”

"Questo è Israele!!!!" Potrebbe essere questa la prossima frase pronunciata sul grande schermo per raccontare la lotta tra Davide e Golia. All'orizzonte c'è infatti un nuovo progetto - entrato già in pre-produzione - della Temple Hill, compagnia dietro la saga di Twilight che già nel 2006 aveva incrociato le storie della Bibbia con Nativity. Titolo provvisorio: Goliath.


Davide con la testa di Golia (Caravaggio)

Il nuovo progetto ha però qualcosa di strano. La storia è nota: il giovane Davide, futuro re d'Israele, è l'unico che decide di sfidare il gigante Golia, filisteo alto sei cubiti e un palmo che terrorizza l'esercito ebraico. Il problema sta nelle dichiarazioni del regista Scott Derrickson (The Exorcism of Emily Rose e Ultimatum alla Terra), il quale ha affermato che Goliath avrà lo spirito di film recenti come 300 e The Bourne Identity. Mah...



Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: pippolo66 pubblicato il 10 Gennaio 2011, 16:33
Commento # 2 di: Nordata pubblicato il 11 Gennaio 2011, 02:26
Non ho capito il tuo commento.

Credo che tu ti riferisca al titolo provvisorio che il regista ha dato al film (Goliath).

Se tu fossi un regista americano come avresti intitolato per semplicità e provvisoriamente un film che parla, anche, di Golia, Johnny?

Goliath non è altro che l'equivalente inglese del nostro Golia, derivati entrambi dall'ebraico Golyat.

Non credo ci sia da meravigliarsi.

Ciao
Commento # 3 di: corgiov pubblicato il 11 Gennaio 2011, 15:18
Le misure di Golia

Per chi avesse bisogno di capire il significato, o meglio l’equivalente, delle misure di Golia, ecco i dati:

Golia dominava tutti con la sua straordinaria statura di ben sei cubiti e una
spanna (2,9 m). La sua cotta di maglia di rame pesava 5.000 sicli
(57 kg) e la lama di ferro della sua lancia 600 sicli (6,8 kg).

La spanna è una

Misura lineare più o meno corrispondente alla distanza fra la punta del
pollice e quella del mignolo della mano allargata al massimo. ... Due spanne equivalgono a un cubito; tre palmi a una spanna.
Pare che il cubito comunemente usato dagli israeliti fosse lungo circa 44,5 cm. Quindi una spanna misurerebbe 22,2 cm.
Nella notizia si parla di “un palmo”, invece di “una spanna”. Pertanto, sempre che non sia una svista dell’autore della notizia, c’è il rischio che il regista non rispetti la misura corretta indicata nel testo biblico.

Le citazioni sono tratte da: [B][FONT=Arial][FONT=Arial][SIZE=2]Insight[/FONT][/SIZE][/FONT][/B][FONT=Arial][FONT=Arial][SIZE=2] on the Scriptures.[/FONT][/SIZE][/FONT]
Commento # 4 di: davidthegray pubblicato il 12 Gennaio 2011, 12:34
Beh, Nativity l'hanno trasmesso prima di Natale su RAI movie (in formato indecente: in wide screen su 4:3 con le bande, anziché widescreen nativo, chissà perché ) . L'ho trovato molto bello, nonostante i giudizi in rete non siano molto favorevoli, e questo lascerebbe ben sperare. Quell'affermazione su lo spirito di film recenti come 300 e The Bourne Identity invece no. Che avranno poi in comune quei due film, mah!