Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

D-Cinema: accordo esercenti - distribuzione

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 26 Novembre 2009, all 21:14 nel canale CINEMA

“Nei giorni scorsi si è chiuso un importante accordo tra esercenti e distributori che farà decollare finalmente la distribuzione dei film in formato digitale nelle sale italiane”

Roma, 26 Novembre 2009. Piena soddisfazione per il protocollo sulla digitalizzazione concordato tra esercenti e distributori qualche giorno fa. ''Una grande opportunità per la crescita del mercato", cosi' commenta Paolo Protti, presidente Anec, associazione esercenti cinema, che giudica questo protocollo sulle linee guida per favorire la digitalizzazione delle sale la cui concreta applicazione partirà nei prossimi giorni.

''Il digitale è la più grande rivoluzione dopo il colore", dice invece Michele Napoli, presidente distributori Anica che prosegue, "è normale che interessi tutti, anche per i forti risparmi che produce. Avevamo promesso di collaborare con l'esercizio, che ci aveva chiesto aiuto, e abbiamo trasformato la promessa in fatti concreti''.

"L'adesione al protocollo", precisa Protti, ''non è vincolante, ma tutte le distribuzioni che hanno partecipato agli incontri preparatori si sono dichiarate disponibili e sono convinto che anche la stragrande maggioranza degli esercenti approfitterà dell'occasione. I primi a poterne usufruire saranno gli esercenti che hanno gia' provveduto ad installare il digitale nella propria sala''.

Secondo alcune indiscrezioni, il nocciolo della questione è rappresentato da un contributo economico da parte della distribuzione per quelle sale che sceglieranno il formato digitale. In pratica, le sale che hanno già investito o che investiranno nel digitale - e che permetteranno alla distribuzione un cospicuo risparmio per non dover stampare copie in pellicola- riceveranno qualcosa in cambio.

Il contributo sarebbe molto vicino alle richieste degli esercenti e alla fine ha messo d'accordo tutti. Questa è un'ottima notizia sia per il mercato che per gli abituali "consumatori" di cinema che avranno sempre più possibilità di poter godere di una qualità all'altezza delle aspettative, sia in audio che in video, dalla prima all'ultima proiezione.

Fonte: www.giornaledellospettacolo.it



Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: MDT360 pubblicato il 27 Novembre 2009, 00:25
ma in sostanza che cambia?
Commento # 2 di: StarKnight pubblicato il 27 Novembre 2009, 08:41
Che gli esercenti che ancora non sono passati al digitale ora saranno più motivati a farlo e coloro che già sono passati riceveranno finanziamenti per rifarsi almeno in parte delle spese sostenute e magari investire in altre sale o tecnologie migliori.

Quindi è un'ottima notizia per il mondo del cinema... ora per rilanciarlo anche nel nostro Paese servirebbe ridurre i prezzi dei biglietti... ma con la SIAE di mezzo la vedo molto dura.
Commento # 3 di: Tony359 pubblicato il 30 Novembre 2009, 01:47
che molti esercenti che, a ragione, stanno proiettando in digitale solo titoli 3d per ovvi motivi tecnologici, da oggi potrebbero proietrtare anche in 2d, visto che hanno delle motivazioni economiche.
Commento # 4 di: bleachfan70 pubblicato il 01 Dicembre 2009, 13:33
Almeno la qualità video sarà maggiore. In alcuni cinema la qualità video è veramente scadente.