Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Cameron prepara un'altra rivoluzione!

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 05 Aprile 2011, all 10:56 nel canale CINEMA

“Il regista canadese, dopo aver di fatto dato il LA all'invasione del 3D al cinema con il suo "Avatar", prepara ora una nuova rivoluzione: il secondo capitolo della saga sarà girato a 48 o 60p. Si prepara l'addio al 24p?”

Da anni ormai si dibatte sull'opportunità di abbandonare le riprese cinematografiche a 24 fotogrammi al secondo, ree di causare i famosi microscatti, percepibili soprattutto durante i panning veloci. Ma c'è a chi piacciono e quasi non vorrebbe mai rinunciarci, perché ormai tipici della sensazione tipicamente filmica. Fatto sta che nessun regista ha fino ad oggi mai avuto il coraggio di fare il grande passo, anche e soprattutto per motivi tecnici, legati agli standard ormai acquisiti per quanto riguarda le proiezioni in pellicola. Ma con il progressivo passaggio al digitale anche in sala, continuare a portare avanti questo standard risalente ormai al 1927 con l'uscita del film "The Jazz Singer", sembra ad alcuni fin troppo anacronistico.

A sostenere questa posizione è ormai da diversi anni il regista canadese James Cameron, il quale ha annunciato in occasione del CinemaCon di Las Vegas l'intenzione di proporre il secondo episodio di "Avatar" con riprese a 48 o 60p. Per dimostrare la superiorità di quello che si annuncia come un passaggio epocale per l'industria cinematografica, il regista ha proposto durante il suo intervento un confronto tra riprese a 24, 48 e 60p. Secondo Cameron, le differenze percepibili tra 48 e 60fps sono minime, da qui il suo dubbio sulla scelta da operare.

Tecnicamente non ci sarebbero problemi nell'effettuare il grande salto, visto che tutte le più moderne cineprese digitali (dalle Arri, alle Red, le Sony o le Phantom HD) possono riprendere a quei frame-rate e spingersi anche oltre, e anche i proiettori digitali in sala gestiscono ormai queste cadenze. Rimane solo da convincere l'industria e in aiuto a Cameron potrebbero arrivare illustri colleghi del calibro di George Lucas e Peter Jackson che hanno già espresso il loro entusiasmo per questo cambiamento.

Fonte: T.H. Reporter



Commenti (84)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: GIANGI67 pubblicato il 05 Aprile 2011, 10:59
Non sarebbe meglio tornare a fare dei buoni film come T2 o Abyss?
Commento # 2 di: ARAGORN 29 pubblicato il 05 Aprile 2011, 11:34
Originariamente inviato da: GIANGI67
Non sarebbe meglio tornare a fare dei buoni film come T2 o Abyss?


Eh... tu nei vuoi troppe


Ne aggiungo una: non sarebbe meglio lavorare su progetti originali ed evitare sta sequela di sequel .... ??
Commento # 3 di: alessiocina pubblicato il 05 Aprile 2011, 11:42
possiamo dire addio ai bluray da 50 gb! quanti giga occuperà un film così? i lettori bluray e le tv attuali riusciranno a leggerli?
perchè ho appena comprato sia l' uno che l' altra!
ps scusate se OT
Commento # 4 di: GIANGI67 pubblicato il 05 Aprile 2011, 11:47
Stai tranquillo...
Commento # 5 di: Rosario pubblicato il 05 Aprile 2011, 11:48
Secondo lo standard nel BD entrano frame progressivi di 1920*1080 di risoluzione , solo a 24Hz , quindi si dovrebbe aggiornare il BD in toto.

Comunque sia , spero tanto che si affermi almeno il 48p nei Cinema , nel consumer magari arriverà dopo.
Commento # 6 di: stazzatleta pubblicato il 05 Aprile 2011, 12:00
eh, però non ve ne va mai bene una!

penso invece sia l'inizio di una rivoluzione epocale. finalmente ci si scrollerà di dosso quel limite tecnologico dei 24 fotogrammi al secondo e di tutti gli artifici che si sono dovuti inventare per rendere più fluida l'immagine
Commento # 7 di: the_real_redeagle pubblicato il 05 Aprile 2011, 13:10
HAHAHAHA!
Adesso voglio vedere tutti quelli che, come per gli fps nei videogiochi, dicono l'occhio non percepisce più di 24fps!!!

Commento # 8 di: Picander pubblicato il 05 Aprile 2011, 13:11
per me un passo molto importante, speriamo che faccia scuola anche al di fuori del 3d. Andrei più volentieri a vedere un bel film 2d a 60fps che lo stesso con gli occhialini 3d.
Speriamo che anche il cinema serio prenda questa strada.
Commento # 9 di: rpr.win pubblicato il 05 Aprile 2011, 13:12
Come ho già detto in un altro forum, è pazzo da legare, i soldi gli stanno dando alla testa.
Prima si deve stabilizzare l'attuale tecnologia, POI si passa avanti. Il 3D non tira, tanto che la stessa ESPN ha più volte detto che, al 90%, terminata la fase di sperimentazione finanziata da Sony, a febbraio 2012, non proseguiranno con le trasmissioni, tanti ne parlano ma pochi le seguono realmente. Le telecamere sono ancora primitive con difficoltà, ammesse da chi le produce e da chi le usa, nel cambiare le ottiche per le varie necessità di riprese diverse.
Gli stessi produttori di Tv 3D dichiarano di non riuscire a vendere manco un paio d'occhialini 3D a Tv.
L'alta definizione a 1080p 24p non si è ancora affermata, i lettori Blu Ray si stanno iniziando a vendere in massa solo ora, i film in Blu Ray stanno appena iniziando a decollare a livelli decenti, e questo vuol cambiare tutto?
MHA?!?
Pensasse a scrive un film, Avatar aveva solo delle stupende immagini, migliori in 1080p a casa in 2D che al cinema in 3D, poi la trama non esisteva.
Evidentemente ha esaurito le idee creative e si dedica a queste sciocchezze.
Commento # 10 di: stazzatleta pubblicato il 05 Aprile 2011, 13:29
il mercato consumer si è sempre adattato a quanto proposto dal cinema.
il motivo per cui ad oggi vediamo i film a 24 immagini al secondo è che sarebbe stato troppo oneroso per i Cinema aggiornare la tecnologia vecchia di decenni. con l'avvento del cinema digitale l'unico scoglio da superare era proprio la ripresa, già pronta per frequenze maggiori, ma castrata a valle dalla riproduzione.
il fatto non è tanto il 3D a 48fps, ma il [U]cinema [/U]a 48fps, con buona pace per chi sosteneva che l'occhio non potesse pretendere di meglio che un immagine proposta ai suoi limiti inferiori
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »