Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Boicottaggio di "Alice" anche in Italia?

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 25 Febbraio 2010, all 08:29 nel canale CINEMA

“A pochi giorni dall'uscita di "Alice nel Paese delle Meraviglie", monta la protesta degli esercenti per la ridotta finestra di uscita Home Video. Le sale Odeon & UCI Cinemas boicotteranno il film”

Dieci giorni fa vi avevamo già annunciato l'intenzione da parte di Disney di anticipare nettamente l'uscita Home Video di "Alice nel Paese delle Meraviglie" (vedi news). Ufficialmente la decisione di passare dalla consueta finestra temporale di 17 settimane a 12 settimane è stata presa da Disney per massimizzare gli introiti legati all'enorme investimento pubblicitario destinato al lancio di questo film, sfruttandone l'eco anche in ambito Home Video, nonché evitare quanto più possibile il ricorso alla pirateria da parte degli utenti.

Ma le proteste da parte degli esercenti non si sono fatte attendere e il circuito multisale Odeon & UCI Cinemas è addirittura arrivata ad annunciare il boicottaggio dell'attesissimo film in Gran Bretagna, Irlanda e Italia (per un totale di 135 strutture multisale). Odeon è arrivata a questa drastica decisione in quanto molto preoccupata per il precedente che si verrebbe a creare e per i danni economici che tale decisione potrebbe portare e a tal proposito ha dichiarato ufficialmente: "abbiamo investito considerevoli somme di denaro negli ultimi 12 mesi per installare sistemi di proiezione digitale nei cinema, per permettere agli utenti di godersi il 3D e la popolarità di questi film ha fatto in modo che l'anno scorso siano stati proiettati nei cinema Odeon/UCI per una media di 18 settimane dalla loro prima uscita in sala. Per questi motivi non prevediamo di proiettare "Alice nel Paese delle Meraviglie" in tutti i nostri cinema britannici, irlandesi e italiani".

Dopo questo clamoroso annuncio (Odeon è, tra l'altro, il primo circuito multisala del Regno Unito) sembra che le due parti stiano cercando di trovare un accordo e proprio ieri c'è stato un incontro a Londra, che per ora si è tradotto in un nulla di fatto. Disney aveva già provato ad applicare la medesima strategia commerciale con l'uscita di "Up", ma la minaccia di boicottaggio da parte di numerosi esercenti aveva costretto i vertici della major a fare un passo indietro. Chissà se anche questa volta la casa di "Topolino" si ricrederà?

Fonte: Odeon & UCI Cinemas Group



Commenti (23)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: viganet pubblicato il 25 Febbraio 2010, 08:56
Pessima notizia.
Io avevo intenzione sia di vederlo in UCI (che ha l'unica sala 3D decente nella mia città, sia di prenderlo al più presto in BD per rivederlo altre mille volte in poltrona.
Anzi, dipendesse da me avrei gradito di poter comprare il BD direttamente al cinema insieme al biglietto d'ingresso
Magari scontato
Commento # 2 di: Edoardo Ercoli pubblicato il 25 Febbraio 2010, 09:02
Ho parlato ieri con l'ufficio stampa Disney Home Video e mi hanno confermato che per ora la finestra di 12 settimane per Alice rimane, non hanno ricevuto indicazioni dall'alto di modificare nulla.
Commento # 3 di: BlueMoon pubblicato il 25 Febbraio 2010, 09:11
Originariamente inviato da: Edoardo Ercoli
... per ora la finestra di 12 mesi...
mesi?
_____
Commento # 4 di: guest_005317 pubblicato il 25 Febbraio 2010, 09:18
Io invece sto dalla parte della Disney anzi per me 12 settimane sono troppe...ciaoooo
Commento # 5 di: pistu pubblicato il 25 Febbraio 2010, 09:23
L'uci dovrebbe pensare un pò di + alla qualità delle proprie sale.Io ho cancellato quello di curno dalla lista.Facevano addirittura pagare un supplemento per le file centrali.Audio e video pessimi.Oltre a sale da 400(naturalmente sempre vuote)Preferisco le sale piccole.Io ultimamente preferisco l'acquisto del bd piuttosto che abdare al cinema.(trovi sempre qualche cafone, davanti, dietro a lato)
Commento # 6 di: Edoardo Ercoli pubblicato il 25 Febbraio 2010, 09:24
hio editato il post grazie per la segnalazione, era una svista; per il mercato cinematografico italiano, in cui le sale 3D sono ancora relativamente poche, io sono d'accpordo con la scelta di Disney, Infatti diopo 2 settimane dall'uscita di Alice esce Dragon trainer 3D della Dreamworks, e dopo altre 2 Scontro tra Titani 3D. Ammesso che chi ha 2 sale 3D tenga in una Alice e nell'altra Dragon Trainer, quando esce Scontro tra Titani, vale a dire a poco più di un mese dall'uscita di Alice, è scarsamente probabile che una grossa quantità di sale italiane lo tengano ancora. A 3 mesi dall'uscita non penso che il danno per gli esercenti sarebbe così elevato.
Commento # 7 di: StefanoG pubblicato il 25 Febbraio 2010, 11:13
Per quanto mi riguarda dovrebbero fare uscire Film al cinema, dvd e BR con e senza 3d tutti assieme, e poi le persone scelgono ....
Commento # 8 di: SydneyBlue120d pubblicato il 25 Febbraio 2010, 11:38
[TROLL MODE ON]

Non mi sembra una gran perdita per gli utenti non poterlo vedere all'UCI, vorrà dire che finalmente lo vedranno in qualche sala decente

[TROLL MODE OFF]

BTW, al Nexus è confermatissima la proiezione in 4K 3D, mi sembra un altro eccellente motivo per fare una gita sul Lago d'Iseo, complice l'aumento delle temperature
Commento # 9 di: Gian Luca Di Felice pubblicato il 25 Febbraio 2010, 11:43
Originariamente inviato da: SydneyBlue120d
BTW, al Nexus è confermatissima la proiezione in 4K 3D


Mi sa che non avevi ancora tolto la modalità Troll Mode On perché non esiste la proiezione 4K 3D....il proiettore è sì 4K, ma in 3D la proiezione è sempre 2K

Gianluca
Commento # 10 di: guest_005317 pubblicato il 25 Febbraio 2010, 11:48
Gianluca per quanto riguarda la catena Medusa non ci dovrebbero essere problemi,dico questo perché all'Arcadia stanno facendo solo prenotazioni on-line o direttamente alle casse quindi mi sa che come ho fatto per Avatar i miei soldi li darò al Medusa....ciaoooo
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »