Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

"Alice", allarme boicottaggio rientrato!

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 26 Febbraio 2010, all 08:17 nel canale CINEMA

“Il gruppo Odeon & UCI Cinema e Disney hanno trovato nella giornata di ieri un accordo che accontenta entrambe le parti e "Alice nel Paese delle Meraviglie" sarà regolarmente proiettato in tutti i multisala”

Dopo il rischio "boicottaggio" che ha velocemente fatto il giro di tutti i principali organi di informazione (vedi news), il gruppo Odeon & UCI Cinema ha pubblicato nella serata di ieri un nuovo comunicato stampa in cui annuncia di aver trovato un accordo con la Disney che accontenta entrambe le parti. "Alice delle Meraviglie" sarà quindi regolarmente in proiezione a partire dal prossimo 3 marzo in tutte le sale del circuito UCI anche in Italia. 

"Il Gruppo Odeon & UCI Cinema ha il piacere di comunicare che "Alice nel paese delle meraviglie" sarà proiettato a partire da mercoledì 3 marzo nei cinema del Gruppo Odeon in Italia (UCI Cinemas), Gran Bretagna, Irlanda, Germania, Portogallo e Austria.
Questo risultato è stato reso possibile grazie all’accordo raggiunto dal Gruppo Odeon & UCI Cinema con la Walt Disney Company Ltd relativo a tutti i diversi aspetti del rapporto commerciale fra le due società.
Il Gruppo Odeon & UCI Cinema continuerà con la propria politica di investimenti a favore dell’apertura di nuovi cinema, dello sviluppo della tecnologia digitale 3D e di altri interessanti progetti per aumentare la soddisfazione dei propri clienti."

La giornata di ieri deve essere stata particolarmente convulsa e non sappiamo quali siano stati i termini dell'accordo che ha consentito di sbloccare la situazione. Meglio così comunque e a questo punto: Buona visione a tutti!

Fonte: Odeon & UCI Cinema



Commenti (5)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: guest_005317 pubblicato il 26 Febbraio 2010, 08:34
Grande notizia,così tutti potranno godere della visione di questo (spero) capolavoro.
Il mio dubbio e',per caso hanno aumentato la famosa finestra temporale dell'uscita dei DVD/BD???
Ciaoooo
Commento # 2 di: Gian Luca Di Felice pubblicato il 26 Febbraio 2010, 10:17
Non mi risulta....propendo piuttosto per una qualche formula di compensazione economica....

Gianluca
Commento # 3 di: guest_005317 pubblicato il 26 Febbraio 2010, 12:12
Mi sa che hai proprio ragione....soldi maledetti soldi
Commento # 4 di: davidthegray pubblicato il 26 Febbraio 2010, 13:12
Ma quanto ci avrei scommesso che finiva così? Figurarsi se quelli dell'Odeon si castravano da soli!
Commento # 5 di: fabry20023 pubblicato il 26 Febbraio 2010, 18:55
Originariamente inviato da: Gian Luca Di Felice
...propendo piuttosto per una qualche formula di compensazione economica....

Gianluca


In effetti i costi di distribuzione nelle sale con VPR digitali (3d compresi)sono
praticamente nulli rispetto alle costose copie in pellicola .
Sarebbe interessante capire se chi distribuisce i film aiutagli esercenti al fine di dotarsi di macchine digitali.....