Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Toshiba Quantum Key Distribution

di Franco Baiocchi, pubblicata il 07 Febbraio 2018, alle 13:12 nel canale AVPRO

“Toshiba realizza un dispositivo che permette la trasmissione delle informazioni crittografate sette volte pi¨ veloce con la tecnologia quantistica rispetto al dispositivo di generazione precedente ”

Impegnata nell’ambito della crittografia quantistica, Toshiba ha realizzato, in collaborazione con il proprio laboratorio di ricerca di Cambridge, il dispositivo Quantum Key Distribution (QKD) "più veloce al mondo". Rispetto al device precedente, Toshiba ha raggiunto un nuovo record, moltiplicando di sette volte la velocità di trasmissione delle informazioni raggiungendo 13,7Mbps.

La crittografia quantistica garantisce la codifica e il trasferimento nella massima sicurezza delle informazioni, tra cui dati biometrici e genomici. In generale, il dispositivo QKD permette di creare una singola chiave di codice, che viene condivisa esclusivamente dal mittente e dal destinatario dell’informazione e, che se intercettata da terze parti, diventa automaticamente illeggibile.

Nel 2003 Toshiba ha iniziato la propria ricerca nell’ambito della crittografia quantistica riuscendo ad ottenere sette anni dopo un transfer rate di oltre 1 Mbps. Da allora, ha portato avanti un’attività costante nell’ambito della ‘Ricerca&Sviluppo’ per aumentare la velocità delle comunicazioni quantistiche e avviare la commercializzazione in settori come quello finanziario, sanitario o dell’infrastruttura sociale.

La crittografia quantistica permette di inaugurare una nuova era ‘inattacabile’ delle comunicazioni online. Secondo gli analisti, questa tecnologia genererà un grande volume di business nei prossimi anni, vista la sempre maggiore esigenza di sicurezza nella trasmissione dei dati online. I Global Industry Analyst prevedono, infatti, che il mercato supererà 1.7 miliardi di dollari entro il 2024.

Per maggiori info: www.toshiba.it

 



Commenti