Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Sony A7 MK III con HDR HLG

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 25 Ottobre 2017, alle 16:41 nel canale AVPRO

“La seconda evoluzione della fotocamera con sensore 24x36 da 42 megapixel porta con sÚ una maggiore velocitÓ di scatto, gamma dinamica e sensibilitÓ migliorate e supporto al 4K HDR con HLG”


- click per ingrandire -

Sony annuncia la seconda evoluzione della Sony Alpha 7R, la fotocamera digitale con sensore a "full-frame" 24x26mm dal 42,4 MP, stavolta sensa filtro passa-basso. Con la versione MKIII arriva lo scatto continuo a 10 fps e prestazioni di autofocus precise e veloci in un corpo molto ribusto ed estremamente compatto e dal peso di soli 650 grammi. Tra le caratteristiche più interessanti citiamo il tracking AF/AE, l'autofocus a 399 punti a rilevamento di fase sul piano focale con copertura del 68% dell'inquadratura, 425 punti AF a rilevamento di contrasto e Eye AF circa 2 volte più efficace. La nuova A7R MKIII ha anche uno stabilizzazione dell'immagine integrato nel sensore a 5 assi, con un vantaggio fino a 5,5 stop eqv. sulla velocità dell'otturatore. 

La Sony A7R MKIII è anche una videocamera a risoluzione 4K, purtroppo soltanto fino a 30p. In questa modalità sfrutta l'intero sensore, ha un autofocus migliorato - anche se non può utilizzare tutte le funzioni disponibili con scatto fotografico - ha un doppio slot per schede SD, un terminale USB-C 3.1 con SuperSpeed USB e - finalmente! - una maggiore durata della batteria. Disponibile anche la modalità "Super 35" con crop a risoluzione 5K per la compatibilità con obiettivi "cinema" e "APS-C". 

Sulla α7R III è ora disponibile la nuova funzione HLG (Hybrid Log-Gamma) che, grazie al supporto del workflow in "Instant HDR", permette di riprodurre sui TV compatibili con HDR (HLG) immagini 4K HDR realistiche e spettacolari. In aggiunta, la fotocamera supporta anche S-Log2 e S-Log3, per una maggiore flessibilità in termini di gradazione del colore. Infine, è in grado di riprendere video Full HD a 120 fps fino a 100 Mbps, da poter rivedere ed eventualmente editare in file video slow motion 4x o 5x con risoluzione Full HD e tracking AF. Purtroppo sembra che i file video registrati sulle SD siano ancora ad 8bit, come anche l'uscita video HDMI, lasciando qualche dubbio sulla effttiva possibilità di sfruttare la gamma dinamica a disposizione. 

Nuovo anche il chip di acquisizione e conversione A/D sui dati che arrivano dal sensore d'immagine che raddoppia la velocità di lettura; c'è anche un miglioramento dell'elaborazione a cura del DSP "BIONZ X" che aumenta la velocità di elaborazione di circa 1,8 volte rispetto all'α7R II. La gamma di sensibilità arriva ora fino a 32.000 ISO (espandibile a 102.400 per le foto) e un’eccezionale gamma dinamica di 15 stop a impostazioni di sensibilità ridotte, sembra però soltanto in modalità fotografica.

Per maggiori informazioni sui prodotti: www.sony.it

 



Commenti