Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Occhiali 3D: figuraccia del Codacons

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 22 Marzo 2010, all 10:48 nel canale AVPRO

“La bambina di 3 anni che accusava il gonfiore ad un occhio sarebbe la figlia di un dirigente del Codacons. L'accusa è arrivata sul blog del Presidente Carlo Rienzi lo scorso 16 Marzo. l'associazione non smentisce”

Se non conoscessi l'impegno e le straordinarie battaglie del Codacons a tutela dei consumatori, sarei portato a pensar male. E a dirla davvero tutta, la consecutio degli eventi era già molto strana. La bimba di 3 anni portata al cinema, il suo occhio che si gonfia, la corsa al pronto soccorso, la mammina intervistata al TG5 e la denuncia del Codacons... Il tutto in piena campagna elettorale.

A tutto questo si aggiunge una denuncia inquietante. Nel blog di Carlo Rienzi, Presidente del Codacons, a questo indirizzo, c'è un commento (il n. 14) in cui viene denunciato che la bambina dello scandalo sarebbe la figlia di un dirigente milanese del Codacons. La denuncia è dello scorso 16 Marzo.

A questo si aggiunge un articolo del quotidiano "Il Giorno", anche questo del 16 marzo. L'intervistato, Marco Donzelli, viene indicato da Il Giorno come il padre della bimba e presidente del Codacons Lombardia. È incredibile che un dirigente del Codacons utilizzi occhiali senza bollino CE, contraddicendo la stessa associazione che rappresenta e mettendo "a rischio" la sua bambina.

Nel frattempo continua la disinformazione, a forza di comunicati con esegesi estremamente "libere" anche dei comunicati ministeriali. Sottolineo ancora una volta che nessuno ha mai parlato di "infezione" all'occhio della bimba ma solo di "infiammazione" e che non è stata confermato. Infine, da alcune fonti riservate, sembra che alcune aziende indirettamente chiamate in causa dalle denunce del Codacons siano partite per una battaglia legale che si annuncia piuttosto "sapida"...

Link utili: www.avmagazine.it/news/5198.html - www.avmagazine.it/news/5209.html

Link all'articolo: ilgiorno.ilsole24ore.com/milano/cronaca/2010/03/16/305467



Commenti (59)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: superferro pubblicato il 22 Marzo 2010, 11:21
Sempre più allibito della questione ...Siamo propio in Italia ...
Ora mi chiedo,se la bambina di 3 anni fosse stata la figlia di uno qualunque,ci sarebbe stato tutto questo casino?
Commento # 2 di: digimau pubblicato il 22 Marzo 2010, 11:26
Stavolta cmq mi sa che ci rimette Codacons: se escono fuori intrallazzi di natura politica la pagheranno cara.....
Commento # 3 di: Notturnia pubblicato il 22 Marzo 2010, 11:27
spettacolare..
inoltre mi chiedo io.. chi è che porta una bambina di 3 anni al cinema a vedere in film 3d ???

bravissimo il [autocensura] del codacons a cui vorrei venisse mandato a casa qualcuno della protezione minori.

che si vergognino..
Commento # 4 di: dino2008 pubblicato il 22 Marzo 2010, 11:43
c'e anche da stabilere se siano stati gli occhialini...li hanno analizzati
Commento # 5 di: StarKnight pubblicato il 22 Marzo 2010, 11:52
scava scava... ed il fango prima o poi viene a galla
Commento # 6 di: digimau pubblicato il 22 Marzo 2010, 11:53
Il punto è: non credo sia stata l'unica bambina di 3/4 anni ad aver visto quella sera il Film. Quindi la cosa potrebbe riguardare una sensibilità soggettiva e personale della bambina...Ma il fatto che sia stata male solo lei o perlomeno che solo per lei i genitori abbiano craeto tutto questo trambusto e guarda caso il Papà era un dirigente Codacons...HMMMMMM....
Commento # 7 di: superferro pubblicato il 22 Marzo 2010, 11:54
E poi,un caso su quante persone?e poi,su una bambina di 3 anni che chissà cosa avrà toccato prima di stropicciarsi gli occhi...ripeto, se fosse stata la figlia di uno qualsiasi,sarebbe esploso tutto questo casino?secondo me,si sarebbero accaniti tutti contro i genitori e non sugli occhialini...INCREDIBILE
Commento # 8 di: Seraph84 pubblicato il 22 Marzo 2010, 11:56
tristezza infinita...sono sempre + convinto che dietro a queste azioni ci sia l'interesse di qualcuno...
che skifo di paese...
Commento # 9 di: william pubblicato il 22 Marzo 2010, 11:59
Quando avevo sentito la notizia la mia reazione è stata: ma che ca...ta è questa? Allora i bambini bisogna metterli sotto una campana di vetro.... Io non sono molto favorevole al 3D al cinema, per ragioni però completamente differenti da queste stupidaggini. Il codacons di solito ha il mio rispetto, ma a volte sembra che voglia trovare qualcosa da fare quando non c'è.
Ora mi chiedo se questa vicenda è realmente accaduta, mi stupisce che un dirigente del codacons, dopo la lotta contro il cinema 3D che stanno facendo da un anno a questa parte sostenendo proprio che gli occhialini fanno male, porti la figlia di 3 anni al cinema a vedere un film in 3D, e guarda caso, questa è l'unica persona AL MONDO ad avere una infezione causata dagli occhiali... Se non ci fosse da piangere per le conseguenze di queste azioni, ci sarebbe davvero da spanciarsi dalle risate.
Spero che il codacons si renda conto che la sua credibilità a causa di questa vicenda crolla a livelli infimi. Farebbero bene a scusarsi con i gestori dei cinema, con i consumatori e a cacciare il paparino dirigente, e forse, dico forse, recupererebbero un minimo di credibilità.
Commento # 10 di: Luciano Merighi pubblicato il 22 Marzo 2010, 12:03
sinceramente non credo vi siano gomblotti dietro a questa faccenda ma solo la totale ignoranza rispetto a quello di cui vorrebbero parlare. Non che questo possa consolare...
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »