Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Monitor Sony OLED PVM-740

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 04 Maggio 2010, all 13:17 nel canale AVPRO

“L'OLED è morto? Lunga vita all'OLED! Il nuovo PVM-740 è il primo monitor professionale a utilizzare un pannello display OLED ed è disponibile anche in Italia a partire dal mese di Aprile”

Se per il settore consumer Sony sembra non avere intenzione di continuare a spingere la tecnologia OLED, nel settore professionale accade esattamente il contrario. Sony ha annunciato la disponibilità del nuovo monitor portatile con tecnologia OLED per il settore professionale, con diagonale da 7,4" e risoluzione di 960x540 punti, pari esattamente ad un quarto di quella HD. Il nuovo monitor PVM-740, presentato al NAB di Las Vegas lo scorso Aprile, è disponbile da oggi anche in Italia e può essere utilizzato in un'ampia gamma di applicazioni professionali, fra cui editing da studio, produzione ENG ed EFT, OB van e anche ricerca e sviluppo. Si tratta di un monitor versatile che, in modalità flip, è ideale per l'utilizzo con le telecamere in configurazione 3D.

Il monitor è in grado di invertire un'immagine orizzontalmente e verticalmente senza frame delay: si tratta di una funzionalità molto utile durante l'acquisizione di immagini 3D tramite una telecamera in configurazione 3D con un paio di monitor 2D. Rispetto agli schermi CRT, il nuovo monitor OLED è molto più luminoso e il contrasto dell'immagine risente in misura minore dell'illuminazione ambientale e offre immagini chiare anche in presenza di intensa luce solare. Per una maggiore protezione, il kit ENG VF-510 opzionale fornisce un paraluce per il monitor, un’impugnatura per il trasporto e un sistema di protezione per le connessioni.

Il driver per pannello a 10 bit e la tecnologia ChromaTRU di Sony consentono di emulare efficacemente i colori e il gamma dei monitor CRT e supportano diversi spazi colore broadcast (SMPTE-C, EBU e ITU-R BT.709). Il nuovo monitor presenta inoltre funzioni DC/AC, un utile pannello di controllo con tasti luminosi e assegnabili, una funzione di messa a fuoco della telecamera, uno strumento di misura per la forma d’onda del segnale , un misuratore del livello audio a 8 canali, una serie di impostazioni dei marker e funzionalità di scansione nativa.

L'esclusiva funzionalità di scansione nativa consente di riprodurre le immagini senza scaling e garantisce una corrispondenza diretta tra i pixel del segnale di ingresso e quelli del pannello. Ad esempio, con segnale di ingresso SD, il monitor riproduce le immagini con dimensioni di 646 x 487 pixel in 480i e 480p, e 768 x 540 pixel in 575i e 576p. Quando il segnale di ingresso è HD, invece, visualizza una parte centrale dell'immagine HD. Il PVM-740 presenta connettori di interfaccia standard: video composito, 3G/HD/SD-SDI e HDMI. Accetta gran parte dei formati video SD o HD e, per offrire mobilità aggiuntiva, incorpora come standard varie interfacce video tra cui composito, interfaccia SDI per SD-SDI, HD-SDI, 3G-SDI e interfaccia HDMI. 

Con l'interfaccia 3G-SDI, accetta i formati 1080/50p e 1080/60p, in conformità allo standard SMPTE 425, e trasmette dati video fino a 04:02:2/10-bit 1080/60p e 1080/50p utilizzando un cavo SDI. Il sistema 3G-SDI a collegamento tramite singolo BNC si rivela un'ideale soluzione che supporta anche i sistemi 1080p. La connettività HDMI amplia ulteriormente le potenziali applicazioni del monitor: ad esempio, il PVM-740 può essere collegato a sistemi video professionali come le serie XDCAM HD, XDCAM EX, NXCAM e HDV di Sony. Inoltre, è possibile collegare prodotti video per il mercato consumer come Blu-ray Disc e telecamere digitali, consentendo così l'authoring dei video Blu-ray o l'anteprima delle immagini fotografiche digitali.

Per maggiori informazioni: www.sony.it/biz/view/ShowProduct.action?product=PVM-740



Commenti