Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Monitor Sharp IGZO 32" 4K in arrivo

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 28 Novembre 2012, alle 09:47 nel canale AVPRO

“Dopo aver presentato un prototipo in occasione del recente CEATEC 2012, Sharp annuncia ora l'arrivo sul mercato del suo primo monitor LCD IGZO da 32 pollici con risoluzione nativa Ultra HD 3840 x 2160 punti”

Sono passati poco meno di 2 mesi dalla prima presentazione del display Sharp LCD da 32 pollici con tecnologia IGZO e risoluzione nativa 3840 x 2160 punti (vedi news). La multinazionale nipponica ne annuncia ora la commercializzazione, prevista per febbraio 2013, puntando al mercato professionale CAD e addetti ai lavori di editing grafico e video. Il PN-K321 sarà dotato di retro-illuminazione LED Edge, di uno spessore di appena 35mm e completo di connessione HDMI.

Il prezzo annunciato (seppur ancora da confermare) sarà di circa 5.500 dollari e questo monitor dovrebbe fare da apripista per una nuova generazione di display (anche in ambito TV) dotati di tecnologia IGZO e risoluzione Ultra HD. Maggiori dettagli a riguardo dovrebbero essere svelati in occasione dell'ormai prossimo CES di Las Vegas 2013.

Fonte: Akihabara News



Commenti (9)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: sasadf pubblicato il 28 Novembre 2012, 19:14
Il mio prossimo monitor sarà sicuramente 4k e 32. Tutto dipende da quale tecnologia sarà pilotato, e dal costo.

Il Tempo? almeno un lustro!^_^

walk on
sasadf
Commento # 2 di: g_andrini pubblicato il 29 Novembre 2012, 05:46
Sembra un buon monitor, anche se il costo è proibitivo, indice che siamo agli inizi.
Commento # 3 di: wolf041 pubblicato il 29 Novembre 2012, 09:43
Scusa g_andrini, ma perchè il costo sarebbe proibitivo?

Si parla di stazioni CAD professionali, una scheda video per una workstation di un certo livello costa anche 5000 Euro, non ci vedo niente di strano ad accoppiarci un monitor di prezzo analogo.

Senza contare il costo di tutto il resto della macchina, e dei software che ci girano sopra.
Commento # 4 di: g_andrini pubblicato il 29 Novembre 2012, 16:19
I tempi sono cambiati, solo poche strutture possono permettersi di spendere 5mila euro per il solo monitor.
Commento # 5 di: gio1981 pubblicato il 01 Dicembre 2012, 13:03
5.000 per un monitor ?? schede video da 5000 euro ?? per usare autocad ??ma per favore !!non penso proprio che ci vogliano tutti sti soldi, altrimenti tutti gli studi chiuderebbero.
Commento # 6 di: derekz pubblicato il 02 Dicembre 2012, 16:31
concordo ..con 1500€ ci prendi una stazione pc completa di monitor grande , scheda video decente, ram a volontà e disco SSD ... prestazioni ottime.





.
Commento # 7 di: wolf041 pubblicato il 03 Dicembre 2012, 09:50
Scuasate tutti e scusate se mi ripeto...
...ma è evidente che non sapete di cosa parlate.

Se utilizzi AutoCAD per fare disegni piccoli ti basta si una stazione di modeste prestazioni, ma qui parliamo di Workstation per CAD professionale, programmi come Catia, Inventor, SolidWorks, etc. che hanno esigenze hardware di tutt'altro livello, soprattutto se utilizzate pre modelli con migliaia o decine di migliaia di parti.

derekz dice che con 1500 Euro prendi una stazione completa, beh nella mia WS, che non è nulla di che, 1500 Euro li costa il solo monitor.....
Commento # 8 di: derekz pubblicato il 03 Dicembre 2012, 11:00
Senza cadere in polemica ...io ci lavoro con Catia con quella stazione, ma probabilmente non operando con solidi estremamente complessi e pesanti la WS lavora correttamente.
Se la mia azienda mi desse più budget sicuramente comprerei una ws come la tua
Commento # 9 di: koss pubblicato il 03 Dicembre 2012, 18:05
guardate che gli studi con budget belli alti ce ne stanno parecchi, non facciamo il paragone con la nostra realtà, tipo la mia, dove uso autocad 2008 (ancora) con un asus 22 pollici, che mi durerà finche non schiatta..

che se ne venderanno centinaia piuttosto che migliaia non ci piove, ma questo vale anche per i telefonini placcati in oro, oppure con i tasti con i brillantini...

chi li prenderanno questi dispositivi? loro ($)...

amen

p.s. noi per averlo aspettiamo che arrivino a prezzi di qualche centinaio di euro, fra un centinaio di anni