Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

IC08: La "BrightEra" dei vpr business di Sony

di sabatino pizzano, pubblicata il 20 Giugno 2008, all 13:27 nel canale AVPRO

“Il produttore giapponese annuncia all'InfoComm di Las Vegas una vasta gamma di proiettori Business basati sulla nuova tecnologia proprietaria BrightEra con layer inorganici per una maggiore luminosità”

Sony rinnova completamente la gamma di videoproiettori business presentando all'infoComm di Las Vegas tutta una serie di nuovi prodotti che spaziano dai modelli entry level compatti fino ai top di gamma, in grado di lavorare in rete. Tutti i nuovi modelli, anche quelli più economici, sono accomunati dall'utilizzo della tecnologia proprietaria di Sony "BrightEra", caratterizzata dall'utilizzo di layer inorganici che, tra le altre cose, è in grado di restituire una luminosità decisamente maggiore rispetto ai modelli precedenti.

Le scorse settimane Sony aveva già annunciato l'introduzione sul mercato di quattro nuovi videoproiettori business, tre dei quali (VPL-EX50, VPL-EX5 e VPL-EW5) con tecnologia BrightEra. In occasione dell'InfoComm, la casa giapponese ne ha approfittato per annunciare l'inizio della commercializzazione di questi modelli. Ne ricordiamo brevemente le caratteristiche tecniche: il VPL-EW5 vanta una risoluzione 1280x800, 2000 lumen e rapporto di contrasto 700:1; il VPL-EX5 dispone di una risoluzione XGA (1024x768), 2000 lumen e rapporto di contrasto di 900: 1; il VPL-EX50 vanta anch'esso una risoluzione XGA con la luminosità incrementata fino a 2500 lumen e rapporto di contrasto di 900:1; infine il VPL-ES5, con risoluzione SVGA (800x600), 2000 lumens e rapporto di contrasto di 300: 1.

Passiamo ora alle "nuove" presentazioni. Tre i modelli della linea VPL-F: il VPL-FX41, VPL-FX40 e VPL-FE40 con luminosità variabile dai 4000 ai 5000 lumen. Pensati per installazioni in rete per grandi eventi, oltre alla risoluzione XGA tutte e tre i modelli potranno fare affidamento su una vasta gamma di lenti a seconda dell'utilizzo che viene loro richiesto. Per questo motivo essi potranno essere utilizzati sia quando la distanza dallo schermo è consistente (tiro lungo) sia quando è ridotta (tiro corto). Oltre alle elaborazioni (gamma etc.) con profondità a 12-bit, questi videoproiettori includono una connettività wireless per il controllo remoto.

Il top della tecnolgoia BrightEra di Sony è incluso in ulteriori due modelli, il VPL-FW300L e VPL-FH300L, pensati per la proiezioni in ambienti molto grandi come auditorium, musei e cinema. Il VPL-FW300L può fare affidamento su una luminosità di 7,000 lumen ed una risoluzione nativa di 1366x800 pixel, mentre il VPL-FH300, oltre a 6000 lumen di luminosità, vanta una risoluzione di 2048 x 1080. In comune questi due videoproiettori hanno lo chassis, le lenti, la lampada, i filtri e la connettività wireless.

Per maggiori informazioni: www.sonybiz.net

 



Commenti