Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Dolby taglia il prezzo degli occhiali 3D

di sabatino pizzano, pubblicata il 18 Marzo 2010, all 09:59 nel canale AVPRO

“Dolby Laboratories Inc. abbassa di circa 10 dollari il prezzo dei propri occhialini attivi per cinema digitali 3D. L'obiettivo è contrastare il predomio in USA della tecnologia RealD”

Mentre in Italia si rischia addirittura il bandimento degli occhialini 3D attivi, in America Dolby Laboratories ha deciso di affilare le armi. La nota casa americana ha infatti annunciato un sensibile abbassamento del prezzo per i propri occhiali per D-cinema 3D: si passa dagli attuali 27,50 dollari a 17 dollari per ciascun paio, Un ulteriore sconto sarà infine previsto per l'acquisto di stock da 1.000 paia.

La decisione è maturata a seguito del successo che la tecnologia RealD continua a riscuotere negli Stati Uniti proprio a danno del sistema 3D di Dolby. Secondo i dati pubblicati da Adams Media Group, la tecnologia RealD è infatti installata in ben 2.700 sale cinematografiche statunitensi, per una quota di mercato che supera l'80% del totale; Sebbene triplicate rispetto al 2008, nel 2009, sempre in USA, le sale equipaggiate con il Dolby 3D invece sono solo 388. Il principale artefiche del successo della tecnologia RealD sono proprio i suoi occhialini polarizzati "monouso", il cui costo è inferiore ad un euro. Da qui, come dicevamo, la decisione da parte dei Laboratori Dolby di abbattere il prezzo dei propri "gadget".

Fonte: business week



Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Neros22 pubblicato il 18 Marzo 2010, 10:47
A parte la resa e i minori costi di gestione, dal punto di vista economica il Dolby3D non ha rivali.

Con il sovrapprezzo di 2,50 euro in Italia un occhiale viene ammortizzato in 11 spettacoli, dopo di che i 2,50 euro sono tutto guadagno, eccezion fatta per lo stipendio degli addetti alla pulizia che cmq in un'ora ne puliscono 700 circa... e questo con i prezzi attuali.

Usando i Real3D si avrà cmq un costo di circa 1 euro a spettatore, riducendo i margini di guadagno a 1,50 euro meno i costi di smaltimento.
Commento # 2 di: Tony359 pubblicato il 18 Marzo 2010, 21:55
Vero, chi ha fatto i conti tenendo a mente tutti i costi pare che il sistema Dolby sia il più remunerativo. Figuriamoci ora con gli occhiali più economici.
Commento # 3 di: Aidoru pubblicato il 18 Marzo 2010, 23:44
Originariamente inviato da: Neros22
(...) Con il sovrapprezzo di 2,50 euro in Italia un occhiale viene ammortizzato in 11 spettacoli (...)


Gli occhiali. E fino a qua siamo nell'ovvio.
Ma và che il *sistema* Dolby (cioè, la ruota filtro e il DFC100) non sono sono mica gratis, eh. Anzi.
E vanno messi in conto anche i costi di un proiettore che possa ospitare una lampada dall'emissione luminosa mediamente doppia rispetto a XpanD, a parità di ftL finali.
E il consumo energetico.
E il costo delle lampade maggiore.
E la durata minore.
Vedi te.

Originariamente inviato da: Neros22
(...) Usando i Real3D si avrà cmq un costo di circa 1 euro a spettatore riducendo i margini di guadagno a 1,50 euro (...)


No. Non posso elaborare per motivi di riservatezza, ma comunque, no.