Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Dal Giappone arriva la "profumovisione"

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 18 Dicembre 2007, all 11:21 nel canale AVPRO

“Dai dipartimenti di ricerca e sviluppo della giapponese NTT è partito uno studio sulla fattibilità di un nuovo progetto di digital signage con emissione di aromi e altri profumi”

NTT Communications ha annunciato lo scorso ottobre la partenza di un nuovo studio su nuovi prodotti pubblicitari nel settore del digital signage che affiancherà ai classici display un dispositivo per l'emissione in ambiente di aromi e odori particolari, con la certezza di aumentare l'efficienza del messaggio pubblicitario.

In questo primo stadio, che si concluderà il prossimo 21 Dicembre, è stato allestita una postazione (foto in alto) con display da 19" e unità di emissione aromatica a Tokyo, nel centro commerciale Yaesu. L'unità aromatica diffonde aromi agrumati associati ad un messaggio pubblicitario di una birra, per aumentare l'impatto del messaggio.

Attraverso lo studio, la NTT cercherà di misurare tutti i vantaggi di questo nuovo sistema che si annuncia estremamente promettente, soprattutto per quanto riguarda l'aumento dell'efficienza nella cattura dell'attenzione dei passanti

Fonte: Insight Media - NTT press release



Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: poe_ope pubblicato il 18 Dicembre 2007, 12:01
Si vede in Giappone non conoscono Cinico TV...

Ciao!
Marco
Commento # 2 di: H.D. Lion pubblicato il 18 Dicembre 2007, 12:44
Non oso pensare agli aromi associati alle pubblicità sulla carta igienica...ASD

Per non pensare a quelli associati ai film orror....

L'idea complessiva è simpatica ma temo un'utilizzo sbagliato.
Commento # 3 di: Beansoup pubblicato il 19 Dicembre 2007, 10:29
La prima idea in questo senso è stata di un autore RAI della trasmissione 3,2,1,contatto (1978), che l'ha fatta illustrare al compianto Giorgio Porcaro: Cinema sensazioni ed odori.