Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Christie DLP 3-chip 4K 120Hz

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 19 Giugno 2013, all 18:59 nel canale AVPRO

“Dopo l'annuncio del primo proiettore DLP 3-chip 4K a 60Hz dello scorso Aprile, Christie raddoppia e mostra il primo proiettore 4K da 120 Hz, utilissimo anche per riproduzioni 4K 3D di tipo attivo”

Lo scorso aprile, al NAB 2013, Christie ha mostrato un proiettore 4K in grado di accettare e riprodurre materiale video a risoluzione nativa 4K e con frequenza di scansione a 60Hz. Lo stesso proiettore è stato mostrato anche ad InfoComm International 2013 che si è tenuta ad Orlando la scorsa settimana. Oggi invece, a Tokyo, Christie ha mostrato una versione aggiornata di questa macchina, con capacità di accettare e riprodurre immagini 4K con frequenza di scansione fino a 120Hz.

Si tratta in realtà di due nuovi prodotti, il Christie Mirage 4K25 e Christie Mirage 4K35, con flussso luminoso da 10K a 35K lumen, che sono indicati soprattutto per applicazioni 3D e per la visualizzazione avanzata nella progettazione, intrattenimento, pubblica amministrazione, simulazione e militare. La prima mondiale di queste nuove soluzioni si svolge al XXI 3D e Virtual Reality Expo (IVR), al Tokyo Big Sight, la più grande fiera del Giappone per la tecnologia 3D e per la tecnologia dell’immagine ad alta definizione, dal 19 al 21 giugno.

"Christie, in quanto leader globale nel mercato della visualizzazione, è il primo e unico costruttore di proiettori al mondo a fornire piena risoluzione 4K DLP a 120Hz. Queste prestazioni da leader del settore nell’elaborazione delle immagini sono integrate dalla tecnologia leader mondiale delle lampade Xenon di Ushio in Giappone. Con questi due nuovi proiettori Mirage, Christie ha davvero alzato il tiro riguardo alle soluzioni di visualizzazione attualmente disponibili sul mercato", ha detto Larry Paul, Senior Director of Technology e Visualization Solutions, Christie.

Mamoru Hanzawa, direttore di Christie Digital Systems, in Giappone, ha aggiunto, "Con il lancio dei Christie Mirage D4K25 e D4K35, Christie continua a dimostrare la propria posizione di leadership e la dedizione ai clienti con le soluzioni ed i servizi che essi si aspettano. La missione di Christie è quella di sostenere i propri clienti nel creare e condividere le migliori esperienze visive del mondo".

Per maggiori informazioni: www.christieEMEA.com



Commenti (31)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: blasel pubblicato il 19 Giugno 2013, 21:38
si annuncia, quindi, un proiettore per 'tutte' le tasche....

ad occhio penso ci vorranno circa 250.000,00€ per il D4K35, completo di ottica (al minimo)
Commento # 2 di: AlbertoPN pubblicato il 19 Giugno 2013, 22:29
Mmmmmm forse un pelo pelo meno .....
Commento # 3 di: peppmeister pubblicato il 19 Giugno 2013, 22:35
Sono in eccesso di salivazione bello e impossibile...
Commento # 4 di: giovideo pubblicato il 20 Giugno 2013, 10:39
Notato la presa per la canna fumaria? [OOOPS sistema di ventilazione ] ....deve scaldare un pochettino....
Commento # 5 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 20 Giugno 2013, 12:34
Sono proiettori da 35.000 lumen per grandi schermi, ovvero fino a 40 volte più luminosi di quanto serva per applicazioni home theater. Il prezzo? Presumibilmente al listino sarà poco sopra i 100k Euro, ottica esclusa. D'altra parte, parafrasando il settore automobilistico, sarebbe come disquisire sul prezzo e sui consumi di una delle più potenti ed esclusive automobili di serie sul mercato.

Emidio
Commento # 6 di: kabuby77 pubblicato il 20 Giugno 2013, 13:21
Ma presenteranno modelli adatti a HT di lusso, magari un po' meno luminosi?
Commento # 7 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 20 Giugno 2013, 14:57
Christie non credo proprio.

L'unico modello - prodotto da Christie - per il mercato home theater di lusso non cambia molto rispetto ad un prodotto del genere ed è commercializzato da Sim2, ad un costo ben superiore rispetto ai 100.000 Euro, iva e obiettivo inclusi però:

http://www.avmagazine.it/news/video...lp-4k_7237.html

L'unica azienda che potrebbe sfornare qualcosa di interessante nel campo DLP 4K potrebbe essere Barco. A breve su queste stesse pagine potrai leggere anche perché.

Emidio
Commento # 8 di: adslinkato pubblicato il 20 Giugno 2013, 15:11
Un DLP 4K per uso casalingo e a costi abbordabili sarebbe una novità fenomenale per i dielleppisti!
Anche se, da quel poco che ricordo del livello costruttivo e di prezzo dei vecchi Cine 9 & co. immagino che quell'apparecchio dal prezzo consumer non potrà certo essere il Barco cui accennavi...
Commento # 9 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 20 Giugno 2013, 16:56
Originariamente inviato da: adslinkato;3900548
... immagino che quell'apparecchio dal prezzo consumer non potrà certo essere il Barco cui accennavi...
per essere chiari, ho in mente un prodotto 4K, da 2.000 lumen, a meno di 30.000 Euro. Più o meno il prezzo di un tritubo Barco di fascia alta di qualche anno fa

Emidio
Commento # 10 di: AlbertoPN pubblicato il 20 Giugno 2013, 22:02
La Barco si è comperata la ProjectionDesign l'anno scorso sotto Natale, per cui di fatto anche la Avielo, che è (era) il brand HT della Casa norvegese, e quindi si potrebbe pensare priorio ad un'operazione commerciale simile a quella che anni fa ha portato nelle case la serie Cine mutuata dai prodotti pro.

Al momento l'unica interazione palpabile è stata la presentazione al recente Infocomm appena concluso di un prodotto Barco che di Barco ha solo l'etichetta sullo chassis si una piattaforma 3 della ProjectionDesign.

Il vero problema è la Road Map della TI che deve sfornare la matrice DMD 4K UltraHD vera e non uno shrink del DMD 4K DCI (meccanico o elettronico), così che si possano rilasciare i prodotti con risoluzione superiore alla FullHD.

Le previsioni non sono proprio immediate , anche perché fino a prova contraria il Consorzio BD non ha fretta di promulgare le specifiche del prossimo supporto UHD, così come la diffusione di materiale Sat UHD è al momento (molto) virtuale, per non parlare quindi della HDMI 2.0 di cui si deve parlare da mesi, ma non si hanno notizie messe nere su bianco.

Anche la Luminus dovrebbe riuscire ad ottimizzare i suoi LED così da riuscire ad immettere sul mercato delle triplette che realmente producano anche 2000 ANSI calibrati, per cui magari per fine anno prossimo o per il CES del 2015 ritroversi dei prodotti HT di livello, con fonte luminosa LED e risoluzione UltraHD a singolo chip ed a prezzo decente per quella che sarà la primizia tecnologica.

Poi tutto può succedere anche prima, chissà ....
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »