Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Pathos Logos MKII, integrato ibrido hi-end

di Riccardo Riondino, pubblicata il 28 Ottobre 2014, all 09:25 nel canale AUDIO

“Pathos Acoustics, dopo oltre dieci anni dall'introduzione dell'amplificatore integrato Logos, presenta la sua evoluzione MKII che offre affinamenti circuitali, controlli migliorati, ingressi digitali e la possibilità di abbinamento con sorgenti per musica liquida”

Il nuovo Logos mantiene il design esclusivo del suo predecessore, da cui si differenzia solo per un piccolo "MKII", inciso in basso rilievo sul frontalino in legno. Tale apparenza cela però una serie di innovazioni, alcune implementate ai fini del miglioramento sonoro e altre per offrire una maggiore versatilità e praticità d'uso. Fedele all'impostazione tecnica degli amplificatori Pathos Acoustics, il Logos MKII è un integrato ibrido con stadio pre a valvole ECC88 bilanciato e sezione finale a MosFet in classe A/B, da 2x110W su 8 ohm e 2x220W su 4 ohm. Il comando del volume è analogico, realizzato utilizzando resistori con controllo a step digitale; impiega inoltre un trasformatore lamellare resinato e incapsulato per annullare le dispersioni di flusso magnetico.

Nel nuovo Logos è stata aumentata la tensione di polarizzazione anodica delle valvole, in modo da ottimizzarne il punto di lavoro e ottenere una maggiore linearità, con un miglioramento sonoro generale e in particolare un incremento di corposità e definizione. L'alimentazione stabilizzata delle valvole preamplificatrici, assieme all'impiego di condensatori elettrolitici lungo il percorso del segnale, permettono una riproduzione più dinamica e dettagliata.

Le innovazioni relative a funzionalità e controlli includono: livelli di volume memorizzabili per ciascun ingresso; differenziazione del guadagno tra ingressi digitali e analogici, così da equlibrare il livello tra le diverse sorgenti; funzione stand-by anche dal telecomando per rispettare le più recenti normative CEE e la possibilità di installare un DAC opzionale 24 bit /192 kHz. Sono stati aggiunti due ingressi digitali elettrici e una porta USB che, se abbinati al convertitore D/A, rendono il Logos MkII adatto anche per la fruizione della musica liquida. Implementata inoltre una nuova protezione dai corto-circuiti provocati dai diffusori e da eventuali malfunzionamenti interni, preservando in questo caso anche gli altoparlanti e la qualità del segnale.

Caratteristiche tecniche:

Sensibilità e max tensione di ingresso: 500mV RMS (guadagno 39dB)/6V RMS
Impedenza di ingresso: 32 kohm sbilanciata, 20 kohm bilanciata
Polarità di uscita: non invertente
Fattore di smorzamento: 360/8ohm
THD: 0,02% 1W; 0,2% 110W
Rapporto S/N: >90dB
Ingressi analogici: 2 linea XLR bilanciati, 5 linea RCA sbilanciati
Ingressi digitali: 1 porta USB tipo B, 2 digitali coassiali
Uscite: pre, sub mono
Dimensioni: 420mm (D) x 430mm (W) x 170mm (H)
Peso: 28 kg

Il prezzo al pubblico del Logos MKII è di 4.840,00 Euro.

Per ulteriori informazioni: www.musictools.eu - www.pathosacoustics.com



Commenti