Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

dCS Bartók, convertitore/lettore di rete

di Riccardo Riondino, pubblicata il 24 Settembre 2018, alle 15:27 nel canale AUDIO

“Il marchio hi-end inglese presenta il modello d'ingresso della gamma, dotato di ingressi EBU e USB asincrono, piattaforma Ring DAC, streaming fino a 24 bit/384 kHz da reti DLNA, upsampling DXD/DSD, supporto MQA e DSD DoP, uscite RCA/XLR con variazione di livello, filtri digitali, uscita cuffia in classe A e terminali word sync”


- click per ingrandire -

dCS ha presentato il nuovo convertitore/lettore di rete Bartók, sostituto del modello Debussy. L'architettura Ring DAC è importata dal vice top di gamma Rossini, così come la tecnologia per leggere file da PC/NAS connessi in reti UPnP (DLNA) o servizi come Tidal/Spotify. L'interfaccia permette lo streaming fino a 24 bit/384 kHz supportando tutti i principali formati, nonché DSD128, MQA e DSD DoP (DSD over PCM). I file vengono sovracampionati in formato DXD, ma la stessa opzione è disponibile per il DSD.


- click per ingrandire -

Non mancano vari filtri digitali per modellare la risposta secondo le preferenze individuali, né un amplificatore cuffia in classe A per modelli ad alta e bassa impedenza. Gli ingressi digitali includono i formati AES/EBU, USB asincrono Type A/B e S/PDIF su terminali RCA, BNC e Toslink. La connettività viene completata dai due ingressi/uscita word sync (BNC) e la doppia porta Ethernet (Loop 10/100 e Main 10/100/1000). Le uscite analogiche sono disponibili in formato bilanciato/sbilanciato e permettono la variazione di livello per pilotare direttamente un amplificatore finale.

Il dCS Bartók sarà commercializzato a partire da ottobre al prezzo di circa 12000 £, mentre la versione senza stadio cuffia verrà offerta a 10.000 £.

Fonte: What Hi-Fi



Commenti