Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Sensore CMOS rivoluzionario

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 20 Dicembre 2005, all 10:51 nel canale 4K

“All'Università di Rochester un gruppo di ricercatori ha progettato un nuovo sensore CMOS a bassissimo consumo e con gamma dinamica pari a 100 volte quella degli attuali sensori di immagine”

New York, dicembre 2005. Dall'Università di Rochester arriva un nuovo sensore d'immagine CMOS che rivoluzionerà il mondo del digital imaging. Il professor Mark Bocko (nella foto assieme all'assistente Zeljko Ignjatovic) ed il suo team di ricercatori hanno ideato un nuovo sensore di immagine con efficienza talmente elevata da utilizzare una minuta frazione dell'energia necessaria oggi al funzionamento dei sensori. Le batterie nelle fotocamere del futuro potrebbero durare anni.

La rivoluzione dei ricercatori dell'Università di Rochester continua anche nell'aumento della qualità d'immagine. Il nuovo sensore CMOS integra solo tre transistor su ogni pixel, lasciando oltre metà dell'area a disposizione della luce. L'efficienza è così elevata da garantire alti rapporti di contrasto a 30 fps con meno di 0,9 nanowatt per pixel: 50 volte meno che il miglior risultato mai raggiunto. La gamma dinamica inoltre è aumentata di due ordini di grandezza rispetto ai chip di attuale generazione.

L'alta efficienza luminosa e la straordinaria gamma dinamica vengono realizzate integrando convertitori sigma-delta su ogni pixel. La soluzione più straordinaria viene utilizzata per il risparmio energetico: la carica rilasciata dai fotodiodi, innescati dai fotoni in arrivo, viene riutilizzata per auto-ricaricare parzialmente il sensore che è pronto per una nuova acquisizione.

Per maggiori informazioni:

www.rochester.edu
www.rochester.edu/news/show.php?id=2367



Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: sasadf pubblicato il 20 Dicembre 2005, 12:27
immagino l'abbiano brevettato tale oggettino: quali saranno le implicazioni lo sapremo solo fra qualche tempo....

Intanto vediamo chi acquista per primo i diritti di sfruttamento del progetto....

Ci son un paio di errorini:secondo capoverso terza riga: alti rapporti do contrasto ....
Terzo capoverso: carattere iniziale strano.

walk on
sasadf