Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

SD Eye-Fi Explore con Wi-Fi e localizzazione

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 13 Maggio 2008, all 10:40 nel canale 4K

“La società statunitense Eye-Fi annuncia il rilascio di una nuova scheda di memoria SD da 2GB con modulo Wi-Fi integrato compatibile con la localizzazione Wi-Fi Skyhook e capace di uploadare le vostre foto via hotspot Wi-Fi”

Il produttore di schede di memoria wireless Eye-Fi ha annunciato l'espansione della propria gamma di schede SD, aggiungendo la funzionalità di "location tagging" (localizzazione con riconoscimento dei luoghi e dei monumenti) e l'upload delle immagini attraverso gli hotspot pubblici.

In pratica le nuove schede SD da 2GB Eye-Fi Explore integrano un modulo Wi-Fi e sono compatibili con il sistema di posizionamento Wi-Fi della Skyhook che consente di riconoscere il luogo in cui la foto è stata scattata e di inserire un tag di localizzazione alla foto. Il tag viene quindi salvato e uploadato insieme alla foto e può essere usato con siti web di archiviazione delle foto che supportano il "geo-tagging" come Flickr o Picasa, ma anche alcuni applicativi stand-alone da PC per la gestione delle foto.

Per poter funzionare, la scheda SD Explore deve chiaramente trovarsi nel raggio di copertura della rete Wi-Fi di Skyhook, che copre già il 70% della popolazione degli Stati Uniti, Canada e Australia, oltre a 50 tra le più importanti aree metropolitane europee, Italia compresa: potete trovare maggiori informazioni sulle aree coperte dai segnali Skyhook al seguente link: Skyhook coverage.

Le schede Eye-Fi Explore possono, inoltre, uploadare gli scatti fotografici attraverso qualsiasi hotspot "Wayport" degli Stati Uniti. Una volta nel raggio di copertura di un hotspot Wayport, non è necessario effettuare complicate configurazioni di accesso e le foto possono semplicemente essere inviate automaticamente ad una delle 25 destinazioni di archiviazione online predefinite o verso un PC Windows e Mac. Inoltre, la scheda Explore può chiaramente collegarsi al vostro access point o router Wi-Fi di casa per trasferire le foto.

La nuova Explore è disponibile in USA al prezzo di listino di 129 dollari e comprende anche un anno di abbonamento per l'accesso a Wayport. Una volta scaduto l'abbonamento gli utenti possono rinnovare il servizio per un altro anno al prezzo di 19,99 dollari. Al momento i prodotti Eye-Fi non vengono importati ufficialmente in Italia, ma è comunque possibile acquistarli facilmente via Internet.

Per maggiori informazioni: http://www.eye.fi/products/explore/

Fonte: Eye-Fi



Commenti (5)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: sasadf pubblicato il 13 Maggio 2008, 10:52
e come mi proteggo dall'intrusione wi fi altrui?!?

O devo iniziare a temere che le foto tra me e la mia ragazza inizino a circolare a breve su youpo...EHM!( ), YOUTUBE?!


walk on
sasadf
Commento # 2 di: giapao pubblicato il 13 Maggio 2008, 11:05
se ho ben capito si tratta di ricevere dati sulla localizzazione al momento dello scatto/ripresa; certo, che se qualcuno trovasse il sistema di uploadare il contenuto della SD...
se questa notizia viene letta insieme a quell'altra sul wi-fi non ci sara' da star tranquilli neanche vicino ai monumenti...
ciao
Commento # 3 di: Paganetor pubblicato il 13 Maggio 2008, 11:07
lo vedo più utile per portare il wifi sui vecchi pda che ne sono sprovvisti

ma funziona anche sui prodotti che non supportano le schede SDIO?
Commento # 4 di: TheRaptus pubblicato il 13 Maggio 2008, 17:25
O devo iniziare a temere che le foto tra me e la mia ragazza inizino a circolare a breve su youpo... EHM!, YOUTUBE?!


Non preoccuparti, lei la conoscono già bene tutti ...

:-) LOL!
Commento # 5 di: OXO pubblicato il 13 Maggio 2008, 19:18
Originariamente inviato da: Paganetor
l ...ma funziona anche sui prodotti che non supportano le schede SDIO?


Purtroppo credo di no. Le potenzialità di questi oggettini sono veramente molteplici, peccato che non abbia dispositivi compatili.