Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Masterizzatore Pioneer BDR-XU02JM

di Nicola Zucchini Buriani, pubblicata il 19 Marzo 2013, all 09:06 nel canale 4K

“Il produttore giapponese ha annunciato l'uscita di un un'unità esterna molto compatta, realizzata per l'utilizzo anche con i Mac, dei quali sposa i canoni estetici”

Il nuovo prodotto di Pioneer mostra i suoi punti di forza a partire dalle dimensioni: le misura sono 133 x 133 x 12 mm stand escluso (Pioneer lo definisce il più sottile al mondo), con un peso di 245g. Si tratta quindi di un prodotto particolarmente indicato per essere trasportato con sé, un perfetto compagno dei macbook air o altri ultrabook simili, ad esempio, ai quali è palesemente ispirato a livello di design, in modo da abbinarsi precisamente agli stessi stilemi. A livello di specifiche è supportata la scrittura su supporti BD-R a singolo e doppio strato, con una velocità massima di 6x. Sono inoltre compatibili anche i dischi a triplo e quadruplo strato, con una velocità che, in questo caso, scende a 4x. Nel caso si intendano utilizzare supporti BD-RE a singolo, doppio e triplo strato, si potranno riversare dati ad una velocità di scrittura è di 2x. BDR-XU02JM è anche capace di masterizzare CD e DVD, con una velocità, rispettivamente, di 24x e 8x.

La costruzione prevede l'impiego di un case in lega di magnesio, scelto per via delle sue doti in termini di riduzione delle vibrazioni, di un meccanismo di caricamento del disco slot loading (necessario per contenere al minimo lo spessore), oltre all'utilizzo della tecnologia RealTime PureRead, che riduce il ricorso all'interpolazione dei dati durante la lettura. Il masterizzatore è dotato di una memoria integrata di 4MB, utilizzata come buffer. Il collegamento e l'alimentazione avvengono tramite interfaccia USB 2.0, con il posizionamento possibile sia in orizzontale, sia in verticale, per mezzo del supporto fornito in dotazione.

Fonte: Pioneer.



Commenti