Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Dischi Blu-ray 4x Panasonic

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 05 Luglio 2007, all 13:17 nel canale 4K

“Panasonic ha annunciato il lancio a livello mondiale dei dischi Blu-ray a singola scrittura (BD-R) con compatibilità in scrittura 4x”

I nuovi dischi, lanciati in concomitanza con i drive BD 4x, hanno una velocità di 4x sia in scrittura che in lettura, consentendo così agli utenti di gestire grandi quantità di dati con maggiore comodità. Dal 2004, quando presentò il primo disco BD-RE 1x dual layer al mondo, Panasonic ha continuato a guidare il mercato dei dischi Blu-ray e a sviluppare le tecnologie per soddisfare la crescente richiesta di lettura e scrittura ad alta velocità.

I nuovi dischi 4x hanno una velocità massima di trasferimento dati pari a 144 Mbps: questo significa che una cartella da 1 GB può essere copiata in un solo minuto. Questo risultato è stato ottenuto grazie all'applicazione della nuova tecnologia di registrazione a cambiamento di fase, frutto di 35 anni di esperienza di Panasonic nello sviluppo dei dischi ottici. 

Panasonic è riuscita ad applicare questa tecnologia non solo ai dischi singolo strato ma anche ai doppio strato, permettendo così agli utenti di scrivere ben 50 GB di dati ad 'elevata velocità. Anche lo strato di registrazione recentemente sviluppato ha un ampio margine di potenza a qualsiasi velocità di scrittura, da 1x a 4x. Ciò consente un'elevata qualità delle registrazioni, anche al variare della potenza del laser dei lettori, garantendo così nel complesso una maggiore compatibilità con i lettori stessi.

I nuovi dischi offrono una frequenza di errori estremamente bassa grazie alla nuova tecnologia di "film forming" che riduce al minimo la polvere generata durante il processo di sputtering (ovvero gli atomi che vengono bombardati durante la scrittura). La frequenza di errore viene ridotta a 1/10 di quella di un disco convenzionale, assicurando in questo modo una elevata affidabilità e qualità di registrazione. Al momento attuale non si conoscono ancora i prezzi di listino dei nuovi supporti BD 4x, ma i nuovi dischi, disponibili con capacità di 25 GB e 50 GB, saranno introdotti sul mercato rispettivamente a partire da questo mese e poi a settembre.

Fonte: Panasonic



Commenti (7)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: francis pubblicato il 05 Luglio 2007, 13:24
Interessante, ma il problema è che non si vede neanche l'ombra di un recorder BluRay altro che per il mercato giapponese.

Chissà quanto ci vorrà per riuscire a vedere qualcosa del genere in Europa, forse addirittura anni mi viene ormai da pensare.
Commento # 2 di: Marco Marcelli pubblicato il 05 Luglio 2007, 15:44
Scusa ma, a parte i recorder blu ray da tavolo, i masterizzatori blu ray in Italia ci so no già da mesi ed i prezzi so no già in caduta (anche se lenta). Io ho un masterizatore blu ray della sony e questo disco da 50 giga mi farebe molto comodo !!
Commento # 3 di: francis pubblicato il 05 Luglio 2007, 15:52
Si certo, intendevo quelli standalone.

Di quelli neanche l'ombra.

Ciao
Commento # 4 di: Ronzino pubblicato il 05 Luglio 2007, 16:53
Originariamente inviato da: Marco Marcelli
... Io ho un masterizatore blu ray della sony e questo disco da 50 giga mi farebe molto comodo !!


dicci la verità... quando masterizzi un BR-R chiudi tutti i programmi e ti metti in ginocchio davanti al pc pregando in aramaico antico che non ti sbaglia a masterizzare vero ?

il prob dei driver 4x è che gli hdd non riescono a leggere dati sempre a quela velocità. già quando si fa un dvd a 16x il buffer si svuota 2 o 3 volte
Commento # 5 di: Marco Marcelli pubblicato il 05 Luglio 2007, 18:16
Il mio sony masterizza sino a 2x per cui il problema non si pone. Io avevo messo l'attenzione al fatto che fossero a doppio strato a non al fatto che fossero a 4x. In ogni caso basta prendere un BD-RE e il problema non si pone neanche masterizzando a 4x, non credi ?
Commento # 6 di: Ronzino pubblicato il 05 Luglio 2007, 19:03
bhe certo con un 2x il problema si pone meno. resta il fatto che se ti toppa una masterizzazione su un -r a 2x ti partono comunque quanti ? 15-25 euro ?
resta il fatto che flussi di masterizzazione blue-ray 2x e di più 4x sono transfer rate gia sostenuti per un hdd di oggi, che non va troppo oltre 45mbyte/sec.

diciamo che per ora ho un atteggiamento un po' guardingo nei confronti di processi di masterizzazione ultra veloci per il collo di bottiglia che rappresentano gli hdd.

non ho un master blu-ray, però posso dirvi che se devo masterizzare un dvd in fretta a 16x una grattatina me la do sempre . Poi se sbaglia, vebbè ho buttato 80 centesimi.
se avessi un master BR, mi comprerei anche questa

[IMG]http://img.kelkoo.com/it/medium/662/814/37457742253701145419733572418984814662.jpg[/IMG]



ora come ora, salvo rari casi, il gioco del master BR non vale la candela per il prezzo dei supporti.

L'hdd è il componente dei computer che negli anni si è evoluto meno, moltissimi dei problemi classici della progettazione elettronica e informatica che si hanno vengono da li.
Commento # 7 di: zLaTaN_85 pubblicato il 05 Luglio 2007, 20:53
beh non disperare ora con l'avvento dei solid state disk cominceranno a recuperare lo svantaggio accumulato