Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

CES: Nuovi TV Haier Ultra HD e OLED

di Nicola Zucchini Buriani, pubblicata il 06 Gennaio 2014, all 11:28 nel canale 4K

“Il produttore cinese ha svelato le nuove serie di TV per il 2014, con tre modelli Ultra HD, una TV con OS Android 4.2, un OLED curvo Full HD da 55”, un LCD curvo da 65” ed un prototipo di TV 3D senza occhiali con tecnologia Ultra-D”

L'edizione 2014 del Consumer Electronics Show non ha ancora ufficialmente aperto i battenti, ma questo non ha impedito ai produttori di fornire anticipazioni sulle novità in mostra tra poche ore. La compagnia più attiva è stata sicuramente Haier che, forse anche per giocare d'anticipo sui concorrenti, ha svelato l'intera nuova gamma di TV per il 2014. A comporla saranno cinque nuove serie di LCD a LED, suddivise in tre linee con risoluzione Ultra HD, una TV con sistema operativo Android, un Full HD e due prodotti che al momento non dispongono di una data di uscita definitiva, ovvero due TV con schermo curvo, un OLED da 55” e un LCD a LED da 65” e, infine, il prototipo di un display 3D senza occhiali. Tanta carne al fuoco, dunque, che andremo subito ad analizzare separatamente.

H6500

E' la serie “di ingresso” per quanto riguarda i TV Ultra HD, quindi con risoluzione di 3840 x 2160 pixel. Il pannello utilizzato è un LCD LED Edge, con un rapporto di contrasto dinamico pari a 8.000.000:1. Il refresh rate è fissato a 100Hz ed è utilizzato in combinazione con la tecnologia F2R600 (il classico algoritmo con motion compensation) per ottenere immagini in movimento più fluide e dettagliate. Il sintonizzatore integrato è un DVB-T e DVB-C (anche se quest'ultimo non sarà quasi sicuramente disponibile per l'Italia, in quanto non utilizzabile), mentre il resto della dotazione comprende una porta USB, per riprodurre file video ed effettuare registrazioni dei programmi TV (è supportato il time-shift), tre ingressi HDMI 1.4a, un ingresso VGA, un ingresso Scart, un'uscita digitale coassiale, uno slot CI+ ed una sezione audio da 10W x 2. La classe energetica è la A+. H6500 sarà disponibile a partire da aprile, nei tagli da 42” (LE42H6500CF) e 50” (LE50H6500CF), mentre i tagli da 58” (LE58H6500CF) e 65” (LE65H6500CF) arriveranno nel secondo semestre.

H7000

Questa serie si pone un gradino più in alto della precedente, offrendo la stessa tipologia di pannello, LCD LED Edge Ultra HD, ed aggiungendo la compatibilità con le sorgenti 3D. Il resto delle specifiche è assolutamente identico ad H6500, con il medesimo rapporto di contrasto, un refresh rate a 100Hz con F2R600 ed una dotazione di connessioni solo leggermente differente, per via della presenza di due porte USB. H7000 sarà disponibile a partire dal primo semestre, nei tagli da 42” (LD42H7000CF) e 50” (LD50H7000CF), mentre nel secondo semestre giungeranno il taglio da 55” (LD55H7000CF) e la versione del 50” (LD50H7000TF) con triplo sintonizzatore TV (DVB-T, DVB-C e DVB-T2).

H9000

Questa serie si pone al vertice della gamma (almeno per quanto riguarda gli LCD Ultra HD). Le specifiche sono praticamente le stesse di H6500 (non è quindi chiaro se sia presente la compatibilità con le sorgenti 3D, ma data la presenza su H7000, riteniamo che sia quasi scontata), quindi pannello e funzionalità saranno sostanzialmente immutati. A cambiare sono invece due aspetti molto importanti, esclusive assolute di H9000. Spariscono, anzitutto, gli ingressi HDMI 1.4, sostituiti da HDMI 2.0, fondamentali per poter garantire la compatibilità con le sorgenti Ultra HD a 50 e 60 fotogrammi al secondo. E' inoltre presente il supporto al codec High Efficiency Video Coding, meglio noto con l'acronimo HEVC, che permetterà quindi di non dover ricorrere a soluzioni esterne per decodificare i flussi video che vorranno sfruttare la maggior efficienza assicurata dalla nuova codifica. H9000 non dispone, al momento, di una data di uscita definita.

M7000

La serie M7000 segna il passaggio dagli Ultra HD ai Full HD, mutando anche la tipologia di pannello, che non più LED Edge ma Direct LED. Piccola nota prima di procedere: Direct LED implica, solitamente, la presenza di un numero ridotto di LED posti dietro il pannello, e non si deve quindi intendere come una vera e propria soluzione Full LED, con un cospicuo numero di diodi a fungere da retroilluminazione diretta. Questa linea di Haier è indirizzata a chi ricerca soprattutto la multimedialità, offerta grazie alla presenza del sistema operativo Android 4.2. La scelta è ricaduta sull'OS della compagnia di Mountain View per via dei contenuti che può offrire, spaziando tra la nutritissima scelta di applicazioni, film, musica e giochi disponibili su Google Play. Il sistema di controllo è costituito da un telecomando con controlli motori, concettualmente analogo al wiimote realizzato da Nintendo per la console Wii.

La dotazione tecnica include un rapporto di contrasto dinamico pari a 6.000.000:1, un pannello a 50Hz, supportato dalla tecnologia F2R400, un singolo tuner DVB-T, due porte USB (con le medesime funzioni dei modelli citati in precedenza), la connettività Wi-Fi, tre ingressi HDMI 1.4a e due speaker da 10W. M7000 approderà nei negozi ad aprile, nei tagli da 39” (LE39M7000BF) e 48” (LE48M7000BF), mentre il 55” (LE55M7000BF) arriverà un mese dopo, a maggio.

B7000

E' la serie entry-level, non a caso definita “l'essenziale della tecnologia”. Il pannello è simile a quello della M7000, LCD Direct LED, ma con un minor rapporto di contrasto dinamico, 5.000.000:1. Due dei tre tagli disponibili, 39” (LE39B7000) e 50” (LE50B7000), dispongono di risoluzione Full HD, mentre il 32” (LE32B7000) è un HD-Ready da 1366 x 768 pixel. Tutti i modelli sono disponibili in tre differenti versioni, diversificate sulla base dei tuner integrati. Oltre all'accoppiata DVB-T e DVB-C, saranno infatti disponibili le versioni che aggiungono un DVB-S2 o un DVB-T2. Le specifiche sono esattamente identiche a quelle di M7000, con l'eccezione del sistema operativo (qui non è presente Android), della connettività Wi-Fi (non citata) e della sezione audio, che è 8W x 2 sul 32”. La disponibilità è data a partire da marzo, con alcune versioni in arrivo a maggio.

Esaurito il capitolo dei prodotti con disponibilità più o meno definita, passiamo ai prodotti più particolari, iniziando dal prototipo di TV LCD a LED 3D senza occhiali. Questo display utilizza un pannello definito “4K” e dispone di una diagonale di 50”. La tecnologia utilizzata è quella sviluppata da Strema TV per i suoi display, vale a dire la Ultra-D (vedi news)

Una gamma TV sembra non potersi più definire completa senza proporre TV curvi ed ecco quindi che anche Haier non sfugge a questa sorta di “regola non scritta”, proponendo due differenti modelli. Il primo è un OLED da 55”, provvisto di un pannello Full HD e di una veste esteriore molto curata. Il secondo è, invece, un LCD, sempre Full HD ma di maggiori dimensioni, ovvero 65”.

Concludiamo questa rassegna parlando dei vari sistemi di controllo sviluppati da Haier: oltre al telecomando con puntatore, il produttore ha studiato differenti approcci legati a più tecnologie, in modo da poter modellare le unità di controllo alle esigenze degli utenti, anche in relazione alle attività da svolgere. Ecco dunque il telecomando capace di riconoscere le impronte digitali, utile per fare acquisti o per sbloccare contenuti, senza doversi preoccupare che altri membri della famiglia, in particolar modo i bambini, accedano ad aree non protette o a negozi online. Un'altra variante è il telecomando dotato di tecnologia NFC: questa soluzione consente di poter abbinare il telecomando ad altri dispositivi NFC (è sufficiente avvicinarli), recuperarando automaticamente la configurazione internet di quel determinato dispositivo (impostazioni internet, numero degli utenti, password) per utilizzarlo nel televisore, e vice-versa. Per chi preferisce non disporre di una periferica “fisica”, Haier ha sviluppato anche nuovi controlli gestuali, capaci di riconoscere il movimento delle dita, per poter controllare TV, contenuti multimediali e quant'altro con semplici movimenti. Innovazioni, infine, giungono anche sul versante delle interfacce per Smart TV, grazie ad un prototipo che permette di controllare gli elettrodomestici direttamente dalla TV.

Fonte: Haier



Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: alystra pubblicato il 06 Gennaio 2014, 11:48
Che dire impressionante il portafoglio dei nuovi prodotti che il marchio cinese mette in mostra a Ces che non ha nulla da invidiare ai storici ben più blasonati marchi concorrenti. Ora non ci resta che aspettare la prova sul campo per capire se hanno messo l'accento anche sulla qualità oppure e la solita solfa cinese.
Commento # 2 di: nano70 pubblicato il 06 Gennaio 2014, 16:03
Spariscono, anzitutto, gli ingressi HDMI 1.4, sostituiti da HDMI 2.0, fondamentali per poter garantire la compatibilità con le sorgenti Ultra HD a 50 e 60 fotogrammi al secondo. Quali sorgenti??? Si sa se al CES verranno presentati pototipi di lettori 4K e relativi supporti?
Commento # 3 di: Onslaught pubblicato il 06 Gennaio 2014, 16:29
Non capisco la domanda: qualunque sorgente a 50 e 60fps, un videogioco per PC ad esempio, ma anche tutte le trasmissioni TV che arriveranno prossimamente.
Comunque no, non si ha notizia alcuna degli ipotetici successori dei Blu-ray.