Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Blackmagic camera 4K: primo test video

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 19 Dicembre 2013, alle 23:15 nel canale 4K

“Il primo video a risoluzione 4K, girato con la nuova Blackmagic Design Production Camera dal costo di 3.089 Euro, è disponibile per il download e precede di qualche settimana la effettiva disponibilità del prodotto ormai in beta testing”

Presentata al NAB 2013, tra l'incredulità di operatori e appassionati, la Blackmagic Design Production Camera costa 3.000 Euro (IVA esclusa), è dotata di un sensore super35, risoluzione UltraHD 4K (3840x2160), innesto per ottiche EF, monitor da 5" e registratore SSD integrato (Apple ProRes e CinemaDNG compresso). Prevista per la distribuzione già prima dell'estate, per Blackmagicdesign purtroppo si è ripetuto l'incubo della "Cinema Camera", sebbene in modo differente.

A ritardare il progetto è stato di nuovo il sensore ma non per il ritardo di produzione bensì per una gran differenza tra i sensori campione e quelli di produzione che hanno costretto i tecnici della Blackmagic a risolvere parecchi problemi, ridisegnando parte del DSP. Dopo numerosi rinvii però il traguardo sembra vicinissimo. Grant Petty, fondatore di Blackmagic Design e responsabile tecnico, ieri ha pubblicato le prime immagini girate con una delle camere "beta", e ha reso disponibile il girato, in formato ProRes, in download libero.

Grant Petty ha precisato che tutti i problemi, causati dalle differenze tra il sensore di produzione e quello dei primi sample, sono stati superati e le camere stanno compiendo i test finali. Grant ha anche aggiunto che in giro ci sono già alcune camere pienamente funzionanti in mano a direttori della fotografia e altri operatori che stanno ultimando il beta test. Prima del Natale Grant ha voluto essere il primo a pubblicare i primissimi test con la nuova Production Camera 4K e lo ha fatto nella maniera più efficace. Il messaggio di Grant, con il link per scaricare il montaggio originale (8,5 GB), è disponibile a questo indirizzo:

http://forum.blackmagicdesign.com/viewtopic.php?f=2&t=16615

Blackmagic's 4K Production Camera Footage from Brian Hallett on Vimeo.

 

Qui in alto invece c'è un montaggio delle clip con post effettuata da Brian Hallet con Avid e pubblicata oggi su Pro Video Coalition. Ho già chiesto ad Ermanno di analizzare con calma queste prime immagini per cercare di capire dove sia il "trucco", poiché la qualità di questa nuova Production Camera 4K sembra davvero DE-VAS-TAN-TE!

Per maggiori informazioni: www.blackmagicdesign.com/it/products/blackmagicproductioncamera4k

 



Commenti (9)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: gianni123 pubblicato il 20 Dicembre 2013, 09:19
peccato che per poterla usare bisogna spendere altri 3.000€ in accessori
Commento # 2 di: Alberto Pilot pubblicato il 20 Dicembre 2013, 10:52
più che altro ci vuole manico perché è tutt'altro che automatica .... per cui bisogna anche saperla usare bene.
Commento # 3 di: gianni123 pubblicato il 20 Dicembre 2013, 12:46
Ovviamente non è paragonabile alla praticità di una dslr per prosumer. Questa assomiglia molto di più ad una vera macchina da presa. Il footage tuttavia non mi convince, poco cinema-like e terribile in condizione di scarsa luminosità.
Commento # 4 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 20 Dicembre 2013, 12:52
In realtà, per utilizzarla basta il Cinema Camera Handles da 155 Euro, una SSD (160 Euro per una 256GB certificata". Poi ci vogliono gli obiettivi. D'altra parte per iniziare basterebbe un obiettivo tuttofare come un 18-200 (Sigma, Tamron o anche Canon) che per 8 megapixel è più che sufficiente e in questo caso si parte da 200 Euro.

In altre parole per poterla usare bisogna spendere altre 500-600 Euro. Poi, non c'è limite alla spesa: serve comunque un computer abbastanza potente per la post. Anche perché la vera bellezza è poter sfruttare i file in raw. E poi un buon trittico di ottiche cinematografiche può costare anche più di 15.000 Euro.

D'altra parte, come vogliono sottolineare anche quelli della Blackmagic Design e lo stesso Grant nel suo post che abbiamo segnalato, in questo caso ha poco senso utilizzare questa camera con diaframmi super-wide e con profondità di campo a sottiletta. Questa è una camera che fa dell'alta risoluzione il suo cavallo di battaglia.

Vi invito a scaricare le clip e ad aprire i singoli fotogrammi. Lo spettacolo è assicurato, nonostante la qualità delle riprese non sia eccezionale, soprattutto - a quanto pare - per l'obiettivo utilizzato. Inoltre il formato è il ProRes. Io noto un pochino di rumore unito a una sottile grana che è probabilmente riconducibile alla compressione.

Quello che a me stupisce però è l'assenza di moirè!!! Anche se si applica una leggera maschera di contrasto.

Inoltre, riducendo il sorgente da UltraHD a full HD, si ottiene - probabilmente - il miglior file full HD mai visto prima.

Emidio
Commento # 5 di: gianni123 pubblicato il 20 Dicembre 2013, 13:05
...in realtà per poterla utilizzare (ottiche escluse) servono anche un follow focus, un paraluce con portafiltro (non ha i filtri ND incorporati come le telecamere consumer) e alette, piastra e canne che reggano il tutto. Senza contare almeno uno spallaccio bilanciato per questo modello. Per quanto pesa, ti assicuro che non riusciresti a reggerla con le sole handles per più di 2 minuti Oltre che risultare con un'ottica totalmente sbilanciata.

p.s.
Inoltre pare non abbia un monitor affidabile (d'altronde non si possono fare miracoli, quello da 5 pollici della RED costa circa 2.000 dollari), quindi bisogna aggiungere alla spesa anche uno esterno.

p.s.2
e non hanno ancora dichiarato la base ISO...fondamentale.
Commento # 6 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 20 Dicembre 2013, 14:30
Dovrebbero essere 500 iso se non ricordo male.

E comunque, un rig completo come lo descrivi, serve per qualsiasi altro corpo macchina, dalla F5 Sony a salire. E per fare un esempio, il rig Sympla della Manfrotto - ad esempio - costa davvero pochissimo, matte-box e portafiltri compreso.

Qui c'è una preview:

http://m.youtube.com/watch?v=8VBRQKInOWs

Emidio
Commento # 7 di: gianni123 pubblicato il 21 Dicembre 2013, 08:06
Originariamente inviato da: Emidio Frattaroli;4055381

E comunque, un rig completo come lo descrivi, serve per qualsiasi altro corpo macchina, dalla F5 Sony a salire. E per fare un esempio, il rig Sympla della Manfrotto - ad esempio - costa davvero pochissimo, matte-box e portafiltri compreso.

Esatto, per questo dico che per poterla utilizzare non basta un'ottica e via...come ho detto sopra assomiglia molto di più ad una vera macchina da presa, con tutti i pro e i contro.
Il rig della Manfrotto l'ho usato un paio di volte...il paraluce è inutilizzabile, tra rischio perenne di vignetting e impossibilità di escludere con precisione la luce in macchina, oltre quello di proiettare ombre grandi quanto una casa.
Commento # 8 di: plur44 pubblicato il 21 Dicembre 2013, 11:43
Originariamente inviato da: Emidio Frattaroli;4055314
una SSD (160 Euro per una 256GB certificata".[CUT]


Intendi SD giusto?
Commento # 9 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 21 Dicembre 2013, 18:05
Originariamente inviato da: plur44;4055899
Intendi SD giusto?
SSD nel senso di solid state drive: gli hard disk che, invece che i tradizionali piatti rotanti e testine, hanno moduli di memoria e permettono tempi di accesso e velocità di scrittura e lettura molto elevati...

Emidio