Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Alpha NEX, compatte "reflex" da Sony

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 11 Maggio 2010, all 12:30 nel canale 4K

“Sony ha presentato oggi le nuove fotocamere digitali Alpha NEX-5 e NEX-3. Dietro a uno châssis compatto si nasconde però la qualità tipica di una reflex grazie al sensore in formato APS-C e alle ottiche intercambiabili”

Nella famiglia α arrivano le NEX-5 e NEX-3, che alla qualità fotografica delle fotocamere reflex digitali abbinano la praticità delle ottiche intercambiabili, in un nuovo elegante design, talmente compatto da trovare agevolmente posto nella tasca della giacca o in borsa.A differenza dei modelli DSLR convenzionali, la struttura "mirrorless" (senza specchio) consente di ridurre lo spessore del corpo macchina, nel punto più sottile, a soli 24,2 mm (NEX-5) e 25,4 mm (NEX-3). Come tocco di raffinatezza in più, il modello NEX-5 presenta un corpo macchina in lega di magnesio, robusto ma dal peso contenuto, che ne fa la fotocamera digitale a ottiche intercambiabili più compatta e leggera del mondo.

Chi cerca la massima versatilità di utilizzo, senza rinunciare alla stessa qualità fotografica e video offerta delle fotocamere reflex, troverà sicuramente nelle innovative NEX-3 e NEX-5 il prodotto ideale da usare in ogni situazione. Al cuore delle due macchine, il sensore CMOS Exmor APS-C HD di nuova concezione, con i suoi 14,2 megapixel effettivi di risoluzione. Molto più grande dei sensori che si trovano nelle normali fotocamere digitali compatte, assicura bassissimi livelli di rumore e i creativi effetti di sfocatura, ottenibili con il solo movimento della ghiera, che contraddistinguono le reflex digitali. Inoltre, la qualità delle foto e dei filmati è ulteriormente migliorata dal processore Bionz, che assicura elevata velocità di scatto, la stessa che si addice a una reflex digitale, insieme a una rapida e precisa messa a fuoco automatica e un ritardo di scatto minimo dell'otturatore. Entrambe le fotocamere consentono inoltre di catturare scene in rapido movimento, realizzando una sequenza di scatti a piena risoluzione con velocità fino a 7 fps (con impostazione AF/AE fissa dal primo frame).

L'elegante e immediata interfaccia utente, dotata di nuovo menu intuitivo, consente anche ai meno esperti di sfruttare le ricche possibilità creative delle NEX-5 e NEX-3. Immagini e impostazioni sono visualizzate sul grande e luminoso schermo LCD Xtra Fine con tecnologia TruBlack da 7,5 cm (3”), orientabile verso l'alto o verso il basso per agevolare le inquadrature in qualsiasi posizione di scatto. La tecnologia TruBlack rende la visualizzazione delle immagini e delle impostazioni ancora più vivida e a elevato contrasto, mentre lo schermo regola automaticamente la propria luminosità, per consentire l'adeguata visibilità anche alla luce del sole.

Inoltre, la compatibilità con un'ampia gamma di ottiche intercambiabili amplia le possibilità artistiche offerte dal sistema di attacco E. Ideale per gli scatti di tutti i giorni, il compatto obiettivo "pancake" E 16mm F/2,8 (SEL16F28) minimizza l'ingombro della macchina. Il campo di visione può però essere ulteriormente potenziato con la lente grandangolare VCL-ECU1 e la lente fisheye VCL-ECF1, che offrono elevate prestazioni ottiche in un elegante design coordinato. Dotato di stabilizzatore ottico integrato SteadyShot per offrire scatti a mano libera sempre nitidi, lo zoom E 18-55 mm F/3,5-5,6 (SEL1855) è invece il compagno di viaggio perfetto. Per garantire possibilità di scelta, le NEX-5 e NEX-3 sono disponibili in kit con l’obiettivo pancake o con lo zoom. L'adattatore opzionale LA-EA1 estende la compatibilità alla famiglia di ottiche α, costituita da 30 obiettivi e 2 moltiplicatori focali, oltre che a un vastissimo assortimento di altre ottiche ad attacco A (messa a fuoco solo manuale).

Le fotocamere NEX-5 e NEX-3 sono anche i primi modelli α a offrire la praticità della registrazione video HD. Attraverso l'apposito tasto Movie REC, sia la NEX-3 che la NEX-5 consentono di realizzare filmati in alta definizione e audio stereo codificati in MPEG4, mentre i video realizzati con la NEX-5 - in qualità Full HD (1920 x 1080i) e formato AVCHD - possono essere visualizzati su un televisore HD. L'intelligente attacco porta-accessori, consente di collegare il microfono stereo compatto ECM-SST1 (opzionale) per accompagnare ai filmati HD un sonoro di maggiore qualità.

I modelli NEX-5 e NEX-3 sono inoltre le prime fotocamere α a integrare la funzione "Sweep Panorama", anche in versione 3D (via aggiornamento firmware disponibile nel corso dell'estate). Basta premere il pulsante dell'otturatore e fare compiere all'apparecchio una carrellata orizzontale o verticale per realizzare una rapida sequenza di fotogrammi, successivamente "incollati" automaticamente, per dare origine a foto panoramiche a 23 Megapixel, con un angolo di visione fino a 226 gradi. I file panoramici possono essere ammirati anche in 3D sui televisori compatibili.

Già introdotta sulla reflex α A550, la funzione Auto HDR è qui ulteriormente ottimizzata. Le NEX-5 e NEX-3 sono in grado di realizzare una sequenza ad alta velocità di tre immagini, a diverso valore di esposizione, poi assemblati elettronicamente dalla fotocamera per produrre un'unica immagine High Dynamic Range, caratterizzata da una straordinaria ricchezza di dettagli, sia nei punti luminosi che nelle zone d'ombra. Entrambe le fotocamere prevedono, in dotazione, un flash ultracompatto collegabile con l'intelligente attacco porta-accessori per gli scatti in ambienti scarsamente illuminati. Tra gli altri accessori opzionali, il mirino ottico FDA-SV1 e una scelta di tracolle e custodie in colori coordinati. Le fotocamere α NEX-5 e NEX-3 saranno disponibili a partire dall'estate 2010 a prezzi ancora non annunciati.

Per maggiori informazioni: caratteristiche principali

Fonte: Sony Italia



Commenti (12)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: blasel pubblicato il 11 Maggio 2010, 13:08
Tutto molto interessante ed esaustivo,ma manca, non per mancanza dei nostri di AVMagazine, il dato finale piu' importante : il prezzo (per adesso)
Commento # 2 di: Rosario pubblicato il 11 Maggio 2010, 14:07
Ecco : Le due fotocamere saranno disponibili da luglio. I prezzi ufficiali saranno di 630,00€ per il modello NAX-5 con ottica da 16 millimetri e di 680,00€ con obiettivo 18-55. Per la NEX-3 il prezzo è di 100 euro in meno in entrambe le soluzioni

Link
Commento # 3 di: mariettiello pubblicato il 11 Maggio 2010, 17:27
molto bella esteticamente, anche se al momento mi sfugge il significato di fare camere compatte su cui si andrà cmq ad inserire una tipologia di obiettivi molto grandi e pesanti

a meno di montare ottiche fisse, dove sarebbe il vantaggio nell'avere un corpo macchina così piccolo e scomodo?
poi magari ci attacchi un 70-200mm, però è compatta eh
Commento # 4 di: kappa76 pubblicato il 11 Maggio 2010, 18:01
Originariamente inviato da: mariettiello
a meno di montare ottiche fisse, dove sarebbe il vantaggio nell'avere un corpo macchina così piccolo e scomodo?
poi magari ci attacchi un 70-200mm, però è compatta eh


Beh puoi portartela dietro col 16mm con tutta la qualità di una reflex ma l'ingombro di una compatta.
All'occorrenza, a seconda delle situazioni, puoi portarti dietro anche un tele e puoi cambiare lente quando vuoi. Nella borsa occupa sicuramente pochissimo spazio rispetto ad una reflex.
Almeno per le mie esigenze sarebbe meravigliosa... e 530 euro di listino la base col 16mm pancake non mi sembrano neanche esagerati (lo street price magari sarà sui 450.. spero).
Commento # 5 di: sasadf pubblicato il 11 Maggio 2010, 18:04
BAH!

Mmmmm, tra compatte, bridge, micro 4/3, e reflex, tutti i segmenti di mercato sembrano raggiunti.
Questa classe di macchine, mi dà l'idea di voler raggiungere un compromesso mirato ad offrire la qualità delle reflex e delle loro ottiche, e la comodità delle compatte: mentre, molto maldestramente, appare evidente che il compromesso porta l'oggetto ad essere scomodo quanto una reflex (le ottiche son sempre dei cilindrotti belli ingombranti,a parte i pancake), e con la bassa qualità di immagine delle compatte (limitate a tali qualità non dai sensori, ma dalle elettroniche di contorno, evidentemente ridotte nelle funzioni rispetto alle reflex sia per evitare pericolose sovrapposizioni, sia per evidenti limiti fisici...).

walk on
sasadf
Commento # 6 di: Fabioloneilboia pubblicato il 11 Maggio 2010, 18:57
A me sembrano fantastiche in tutto e per tutto.
Una vera rivoluzione per le fotografie digitali.
Ho visto i primi sample ed anche a 3200, 6400 iso sfornano foto fantastiche, altro che compatte! E si arriva a 12800 con ottimi risultati.
Senza dimenticare che la qualità video è superiore a quella delle reflex Canon che tutti esaltano (per il formato Avchd ed il frame rate).
Con un adattatore (che purtroppo costa quasi 200 euro) si usano anche le ottiche alpha e quelle Minolta e quindi tutte le altre ottiche adattabili insomma.
Io comincio a fare il salvadanaio.
Commento # 7 di: VINICIUS pubblicato il 11 Maggio 2010, 22:51
Originariamente inviato da: sasadf
Mmmmm, tra compatte, bridge, micro 4/3, e reflex, tutti i segmenti di mercato sembrano raggiunti.
Questa classe di macchine, mi dà l'idea di voler raggiungere un compromesso mirato ad offrire la qualità delle reflex e delle loro ottiche, e la comodità delle compatte: mentre, molto maldestramente, appare evidente che il compromesso porta l'oggetto ad essere scomodo quanto una reflex (le ottiche son sempre dei cilindrotti belli ingombranti,a parte i pancake), e con la bassa qualità di immagine delle compatte (limitate a tali qualità non dai sensori, ma dalle elettroniche di contorno, evidentemente ridotte nelle funzioni rispetto alle reflex sia per evitare pericolose sovrapposizioni, sia per evidenti limiti fisici...).

walk on
sasadf


Dico la mia. Le Reflex non sono scomode, sono pesanti. Hanno mantenuto la vecchia forma (quella che avevano quando c'erano le pellicole) ma adesso, col sensore, potrebbero benissimo avere sembianze diverse da quelle attuali. Le reflex attuali sono comode, anche se pesanti. Hanno un'impugnatura grande che ti consente di tenere ottiche tele luminose e pesanti. Su un corpo troppo piccolo e striminzito, le ottiche pesanti ti costringono a sbilanciare il peso del complesso troppo in avanti, con conseguenze deleterie. Ecco uno dei motivi per cui le professionali in genere sono del mattoni.

Per quanto riguarda la qualità non sono d'accordo con te. Nulla vieta a Sony e alle altre marche di implementare un'elettronica economica ma efficace, come avviene per ora sulle reflex entry level di tutte le case. Siamo su pressi molto simili, non vedo perché dovrebbero essere penalizzate sull'elettronica.
Quello che io prevedo, invece, è la graduale scomparsa del formato APS-C a favore del Full Frame sulle Reflex tradizionali e l'introduzione dell'APS-C sulle mini-reflex e, speriamo, anche sulle compatte, attualmente dotate di sensori troppo risoluti per la loro dimensione. Con tutti gli inconvenienti del caso.
Ciao vecchio Sasà
Commento # 8 di: Fabioloneilboia pubblicato il 12 Maggio 2010, 11:22
La Nex5 è a tutti gli effetti una A550 senza specchio, quindi qualità straordinaria!
Da top reflex Aps-c, hai detto niente!
Commento # 9 di: Macy pubblicato il 01 Luglio 2010, 14:42
live view con passo c?

Qualcuno sa se collegando un obiettivo con apposito adattatore a passo C oppure impieganto un vecchio obiettivo manuale, la funzione live view sull'output HDMI è attiva?
Grazie!
Commento # 10 di: giapao pubblicato il 01 Luglio 2010, 14:56
a mio parere, sono sicuramente interessanti, ma la precisione di inquadratura che ti dà una reflex, saldamente appoggiata al viso, non puoi averla con una inquadratura su display lcd.
insomma, ok a migliorarne la qualità, ma oltre un certo punto non ha molto senso, tanto vale rivolgersi a una reflex (anche per una questione di prezzo).
imho
Gianni
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »