Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Abox42 X-series: set-top box IPTV Ultra HD

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 17 Marzo 2014, alle 10:40 nel canale 4K

“La tedesca Abox42 annuncia l'arrivo della sua piattaforma set-top box di nuova generazione X-series, dotata di SoC Broadcom BCM7251 e compatibile con servizi streaming IPTV e VOD in H.265 / HEVC con risoluzione fino all'Ultra HD. L'hardware prevede anche porte USB 3.0, Ethernet Gigabit e Wi-Fi ac”

In occasione del TV Connect di Londra (dal 18 al 20 marzo), la tedesca Abox42 presenterà ufficialmente il suo set-top box IPTV / VOD / Smart TV Ultra HD X-series. Non si tratta di un prodotto in vendita nei negozi, bensì di una piattaforma che potrà essere acquistata dai vari produttori di set-top box, piuttosto che operatori braodband, per poi personalizzarla con i propri brand, interfaccia e servizi. X-series è dotato di SoC dual-core ARMv7 Broadcom BMC7251, completo di supporto alla decodifica filmati H.265 / HEVC con risoluzione fino a 3840 x 2160/60p, uscita HDMI 2.0, porte USB 3.0 e connettività Ethernet Gigabit e Wi-Fi 802.11ac.

X-series è pensata per servizi in streaming IPTV o VOD, con pieno supporto al browsing o applicazioni HTML5, protezioni DRM e sarà rilasciato completo di SDK per lo sviluppo di applicazioni TV, oltre a poter contare su una suite di applicazioni e servizi già integrati nella piattaforma. Abox42 consente anche di abilitare il controllo del set-top box via dispositivi mobili (iOS e Android) grazie all'apposito "Mobile Toolkit" personalizzabile. Sappiamo che Abox42 è solo una della tante realtà impegnate nello sviluppo di piattaforme set-top box e media-player dotate di SoC di nuova generazione compatibili HEVC e Ultra HD, che si apprestano quindi entro la fine dell'anno a giungere sul mercato sotto vari marchi e/o operatori telefonici / TV.

Fonte: Abox42



Commenti (5)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Guido310 pubblicato il 17 Marzo 2014, 17:08
Mi chiedevo: ma questi nuovi set-top box e mediaplayer che escono in 4K 60p,

http://www.avmagazine.it/news/4K/ro...-core_9072.html

che tipo di HDMI hanno??? Non si era detto che la 2.0 supporta massimo i 30p in 4k??? e l'HDCP?? In pratica, sono compatibili con i televisori e VPR dotati di HDMI 2.0 ????
Commento # 2 di: Gian Luca Di Felice pubblicato il 17 Marzo 2014, 19:27
Originariamente inviato da: Guido310;4138605
che tipo di HDMI hanno??? Non si era detto che la 2.0 supporta massimo i 30p in 4k??? e l'HDCP?? In pratica, sono compatibili con i televisori e VPR dotati di HDMI 2.0 ????


Basta leggere gli articoli! C'è scritto in entrambi! Gli HDMI 2.0 (sia draft che full" supportano 4K a 60p... temo tu stia confondendo con l'attuale HDMI 1.4 (che supporta appunto massimo 4K 30 fps)

Gianluca
Commento # 3 di: Guido310 pubblicato il 17 Marzo 2014, 19:41
Forse faccio confusione con qualche display/proiettore che con HDMI 2.0 non supporta i 60p (Sony 500??)
Commento # 4 di: Gian Luca Di Felice pubblicato il 17 Marzo 2014, 23:07
Ripeto ciò che ti ho scritto prima: confondi con i TV Ultra HD dotati di HDMI 1.4. Tutti i TV o proiettori Ultra HD/4K con HDMI 2.0 (sia nella versione draft che full" supportano segnali fino a Ultra HD/4K a 60p...e questo vale anche per il Sony 500

Gianluca
Commento # 5 di: Guido310 pubblicato il 18 Marzo 2014, 10:18
Stanotte mi sono ricordato a cosa mi riferivo

Al fatto che il Sony 500 supporta 4K 60p ma 4:2:0 8 bit! E che forse SKY trasmetterà in 4:2:2 10 bit...



Sky partirà con le trasmissioni via satellite in Ultra HD dal 2016, non prima. Due settimane fa, durante l'IBC 2013 (International Broadcasting Convention) di Amsterdam, è stata realizzata la prima trasmissione in diretta via satellite di un evento dal vivo attraverso la tradizionale catena di contribuzione del segnale TV. Per raggiungere questo risultato hanno collaborato Ericsson, Eutelsat, Globecast, Newtec e appunto Sky Italia.

Il test sul campo è stato effettuato durante il Gran Premio di San Marino della MotoGP (13/14/15 settembre), a Misano Adriatico. Per tre giorni consecutivi per più di 27 ore i partecipanti alla fiera olandese hanno goduto di un'esperienza 4K direttamente nello stand IBC di Eutelsat. Quest'ultima ha messo a disposizione la capacità satellitare su EUTELSAT 5 West A, a 5° Est. Per la ricezione è stata usata un'antenna da 2,4 metri e 4 ricevitori RX 8200 Ericsson.

Live

Sky Italia ha curato la produzione delle immagini in formato Quad HD (3480 x 2160), mentre Globecast ha gestito l'Uplink satellitare impiegando un mezzo SNG HD con antenna da 1,5 metri e amplificatore da 400W, spiega la nota ufficiale Eutelsat. La compressione del segnale, a 60 fotogrammi progressivi al secondo, è stata effettuata in MPEG4 attraverso 4 encoders HD AVP2000 di Ericsson, mentre la modulazione in DVBS2 - 16APSK è stata effettuata con modulatori Newtec.

Riprese

Eutelsat si vanta di essere riuscita per prima a fornire una dimostrazione Ultra HD realmente live. Quello che è ancora più importante sottolineare è che la nostra dimostrazione è stata effettuata con la tecnologia oggi esistente, ed in particolare con un mezzo mobile per contribuzione satellitare del tutto tradizionale. Quindi un'antenna di 1,5 metri ed un amplificatore di 400 watt sono stati sufficienti a trasmettere da Misano Adriatico 90 mbit in modulazione DVBS2 standard per un segnale Ultra HD 4K con qualità da studio, ha sottolineato Cristiano Benzi, Director Business Unit Video and Broadcasting Eutelsat.

Sala controllo

Per quanto riguarda la compressione si parla del codec MPEG-4 AVC, qualità studio 4:2:2 a 10 bit a 60 frame progressivi al secondo


Quindi in realtà volevo sapere se questi set top boxes sono pronti per il 4:2:2 dieci bit (anche se in effetti è tutto ancora da decidersi a quanto ho capito....)