Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter
HDR nei proiettori JVC D-ILA 2018
HDR nei proiettori JVC D-ILA 2018
Lo scorso martedì 13 marzo, presso la sede di JVC KENWOODK Italia, c'è stato un seminario tecnico sulla calibrazione in HDR nei proiettori JVC con tecnologia D-ILA serie 2018 ed è stata anche l'occasione perfetta per fare qualche domanda al rappresentante dell'azienda giapponese
LAB: Huawei Mate Pro 10
LAB: Huawei Mate Pro 10
Con un design accattivante, prestazioni hardware eccezionali, durata della batteria più che discreta, comparto fotografico buono anche se al di sotto delle aspettative, il nuovo flagship di Huawei si presenta come uno degli smartphone più completi
Anteprima Magico M6
Anteprima Magico M6
Le Magico M6 arrivano in Italia assieme al progettista Alon Wolf per un fine settimana di ascolti ad alta tensione musicale nel negozio HiFi Tommasini di Oderzo, inserite in una catena d'eccezione con sorgente Aurender, Nagra HD DAC, Nagra HD Preamp e i finali monofonici Nagra HD Amp
Tutti gli articoli Tutte le news

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1

    Link alla notizia: http://www.avmagazine.it/news/4K/cav...bps_12982.html

    T.E.C. Annuncia una vera rivoluzione nell’arena dei cavi HDMI con l’introduzione di un innovativo cavo HDMI in fibra ottica ad alte prestazioni

    Click sul link per visualizzare la notizia.

  2. #2
    Data registrazione
    Feb 2004
    Località
    Rimembriti di Pier da Medicina, se mai torni a....
    Messaggi
    36.639

    Interessante la trovata di usare una micro HDMI per permettere l'uso di canaline non grandi, però questa comodità si paga un po' cara, 420 € per un 10 m., il Ruipro, con analoghe caratteristiche meno la HDMI micro, lo si trova a 216 €, anche ci fossero 10 € di spedizione sarebbe comunque una differenza notevole.

    Nel caso fosse una scelta obbligata per via del diametro della canalina sarebbe il benvenuto, in caso contrario l'acquisto sarebbe difficilmente giustificabile, anzi, qualcuno potrebbe persino dire che proprio quella connessione in più potrebbe essere foriera, nel tempo, di possibili problemi.
    "Da secoli si sa che occorre eliminare la componente soggettiva per riuscire a stabilire quale sia l'effettiva causa di un effetto, o se l'effetto ci sia davvero stato; solo persone terze e indipendenti, e il mascheramento del trattamento (doppio cieco), possono evitare di restare vittima degli autoinganni della coscienza e dell'inconscio" (E. Cattaneo - Unimi - regola n.7 di 10 sul "Come evitare di farsi ingannare dagli stregoni" - La Repubblica 15/10/2013).


Permessi di scrittura

  • Tu NON puoi inviare nuove discussioni
  • Tu NON puoi inviare risposte
  • Tu NON puoi inviare allegati
  • Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi
  •