Gli Integrati HT suonano male [Archivio] - Forum di AV Magazine

PDA

Visualizza Versione Completa : Gli Integrati HT suonano male



soundberry
07-08-2003, 09:17
Un anno fa quando ho iniziato a dirlo venivo linciato.Vediamo se oggi le opinioni sono cambiate.
L'uscita dei lettori con decoder integrati dovrebbe aver dimostrato la cosa .In particolare se si collegano ad amplificatori stereo anziche' ai soliti scarsi qualitativamente integrati HT( che devono avere le uscite pre per poter essere almeno upgradati con un ampli stereo integrato per i canali frontali).

La mia idea e':
Lettore con decoder incorporato e quindi uscite analogiche.
Due ampli stereo integrati.
4 diffusori senza centrale:usando il decoder col centrale in phantom.
A parita' di spesa complessiva molta qualita' in piu' per cinema e musica.
Scusatemi se non ribadiro' molto alla discussione:vi lascio discutere tra voi o vi invito a cercare le mie opinioni a riguardo con google se proprio volete.

peppemar
07-08-2003, 09:28
soundberry ha scritto:
Un anno fa quando ho iniziato a dirlo venivo linciato.Vediamo se oggi le opinioni sono cambiate.



E' il caldo vero ? o ci pigli per il **** ?

Ciao

Emidio Frattaroli
07-08-2003, 10:31
soundberry ha scritto:
... La mia idea e':
Lettore con decoder incorporato e quindi uscite analogiche.
Due ampli stereo integrati.
4 diffusori senza centrale:usando il decoder col centrale in phantom.
A parita' di spesa complessiva molta qualita' in piu' per cinema e musica.

Se il tutto è solo per il "cinema in casa", mi sembra fin troppo per quello che ci propinano in AC3 e DTS.

Senza considerare la piccola difficoltà di dover ogni volta ritarare i due controlli di volume dei due ampli.

Inoltre non sono molto convinto del centrale in phantom. Io sono uno dei suoi più strenui difensori. Ma funziona solo quando si è da soli, perfettamente al centro e in fase tra i due canali anteriori principali.

Basterebbe accattarsi un bel pre multicanale completamente passivo e relativi finali...




soundberry ha scritto:
... vi lascio discutere tra voi o vi invito a cercare le mie opinioni a riguardo con google se proprio volete...

Forse ha ragione Peppe? :confused:

Il caldo rende un po' pigri...




Emidio

Emidio Frattaroli
07-08-2003, 10:44
x peppemar:

non esageriamo :rolleyes:


Emidio

Serghej
07-08-2003, 10:48
soundberry ha scritto:
In particolare se si collegano ad amplificatori stereo anziche' ai soliti scarsi qualitativamente integrati HT( che devono avere le uscite pre per poter essere almeno upgradati con un ampli stereo integrato per i canali frontali).

Condivido solo questa parte del tuo post;infatti ho appena cambiato l'onkyo 500 con un denon 3802 (grazie a Vincenzo ;) ) con i frontali pilotati da un nad 3240 che funziona anche da ampli stereo collegato al lettore cd, devo dire che in stereofonia va molto meglio il nad, e in HT nonostante la differenza di potenza nominale, tarando bene i volumi il tutto si comporta molto bene anzi nei momenti più "esplosivi" forse anche meglio del solo denon.






La mia idea e':
Lettore con decoder incorporato e quindi uscite analogiche.
Due ampli stereo integrati.
4 diffusori senza centrale:usando il decoder col centrale in phantom.
A parita' di spesa complessiva molta qualita' in piu' per cinema e musica.

se vieni anche qui a proporre la tua (IMHO assuda)teoria evidentemente non ti sono bastate le parolacce che prendi quotidianamente su IHHC:p




Scusatemi se non ribadiro' molto alla discussione:vi lascio discutere tra voi o vi invito a cercare le mie opinioni a riguardo con google se proprio volete.

questa è la cosa che mi da più fastidio, il tuo tentativo di instradare sempre tutti su altri lidi (ben noti)....se vieni qui a proporre un argomento dovresti discuterlo qui. Questo tra l'altro è il motivo principale per cui ti sei fatto tanti "nemici" anche sul NG.

ciao

peppemar
07-08-2003, 10:48
Emidio Frattaroli ha scritto:
x peppemar:

non esageriamo :rolleyes:


Emidio

E poi sono gli ultimi due giorni di forum poi spengo tutto e ci risentiamo a fine agosto, vediamo se possiamo divertirci altri due giorni ? :D .

Caioa

Peter
07-08-2003, 10:55
Calma ragazzi, ognuno ha le sue esperienze e opinioni.
Anch'io invito Soundberry a non fare rimandi ad altre "fonti" ed esprimere le sue opinioni "in chiaro" qui sul forum, ma vediamo di evitare di metter subito le mani avanti.
Se ne può parlare, no?

peppemar
07-08-2003, 11:01
Peter ha scritto:

Se ne può parlare, no?

Ma di che cosa vuoi parlare, la Dolby e la DTS si sono ammazzati per fare uno stream digitale che prevede il centrale, i dvd sono tutti codificati in questa maniera, far fare il lavoro del centrale ai diffusori frontali puo solo far impastare la scena sonora, gia precaria di per se per la compressione, senza considerare che solo chi si trova nel perfetto punto di ascolto puo usufriore di questo fantomatico canale centrale, senza considerare l'acustica ambientale che manda a donnine di malaffare ( ******* ) :D tutto quello appena detto.

Poi se l'amico si riferisce agli ampli 7 canali che costano meno di un ampli a 2 canali, allora puo' avere ragione, ma diversamente non credo proprio.

Ciao Peter ma possiamo discutere solo scherzosamente di questa cosa se facciamo seriamente poi m'incazzo :D :mad:

Ciao

giapao
07-08-2003, 11:05
soundberry ha scritto:

...
La mia idea e':
Lettore con decoder incorporato e quindi uscite analogiche.
Due ampli stereo integrati.
4 diffusori senza centrale:usando il decoder col centrale in phantom.
A parita' di spesa complessiva molta qualita' in piu' per cinema e musica.
Scusatemi se non ribadiro' molto alla discussione:vi lascio discutere tra voi o vi invito a cercare le mie opinioni a riguardo con google se proprio volete.

cosa ti fa' pensare che i decoder integrati nei lettori siano meglio di quelli integrati negli ampli... mah!

se proprio vuoi fare qualcosa di superiore e magari di meno costoso rispetto agli integratoni di "grido", perche' non pensi ad un decoder separato? (la mia scelta)

se c'e' proprio una cassa a cui non rinuncerei, IMHO, e' un buon centrale.

perche' devo cercarmi le tue opinioni con google? mi sembra, da parte tua una richiesta un po' "strana".

sempre a disposizione, su questo forum.
ciao
Gianni

av-joe
07-08-2003, 11:08
Questa mi sembra una cavolata immane!!!
Dipende tutto da che integrato e da che ampli.
Poi se mi parli di normali integrati stereo stile tecnichs o pioneer ecc. ecc. è una vaccata ancora più grande.
I decoder interni ai lettori inoltre non sono eccezionali, a riprova di ciò i lettori di fascia alta ne sono privi.
Perchè poi eliminare il centrale??? Non è che non serva... te lo dice uno che è passato per il "dolby surround" e il "prologic" prima di arrivare al digitale.
Al limite il tuo discorso vale quando si parla di impianti a due o più telai, pre con decoder + finali, ma non mi pare questo il caso.

soundberry ha scritto:
...CUT...Scusatemi se non ribadiro' molto alla discussione:vi lascio discutere tra voi o vi invito a cercare le mie opinioni a riguardo con google se proprio volete.
Complimenti, un messaggio per esprimere una perla di saggezza e per avvisare che non ti degnerai di rispondere invitandoci addirittura a cercare altre tue perle con google...:rolleyes:

Ma sei veramente un duca!!!

Ciao

Gianni Wurzburger
07-08-2003, 19:01
av-joe ha scritto:
Questa mi sembra una cavolata immane!!!
Dipende tutto da che integrato e da che ampli.
.......

Ma sei veramente un duca!!!

Ciao

:D
Caro Berry
gia' in altri luoghi (quelli per interderci dove non sanno cosa e' il teletrix :D , o dove bannano chi posta statistiche :D ) ti ho risposto (anche a proposito del centrale )
La tua soluzione l'adopero per il momento, sono in fase transitoria tra l'upgrade dell'impianto ed il trasloco, gli ampli integrati che uso sono thecnics, denon yamaha, (io uso anche ahime' il centrale e il sub).
A parte il fatto che, per mia esperienza, non ho sentito un solo integrato di pari costo del mio accrocco suonare peggio (tranne che in termini di dinamica, ma quella e' un'altra storia), la fatica che ci vuole per andare a "settare" gli ampli ogni volta:( , per non parlare di quando vuoi abbassare il volume e lo fai un ampli alla volta :eek: :confused: .
A meno che il lettore non abbia anche il controllo del volume, cosa che ho visto ben di rado e non su apparecchi di un certo livello.
Inoltre il segnale sarebbe preamplificato due volte, ma che lavori per la Chrysler? :confused:
Se mi parli di configurazioni con pre e finali allora ti do ragione, ma confronta anche i prezzi

Gianni Wurzburger
07-08-2003, 20:04
Ooops scusate alla Chrysler usano amplificare due volte lo stesso segnale non pre amplificare.
Berry
prendi ovviamente tutto "con beneficio dell'inventario" nel senso che siamo qui per discutere non e' detto che tu non abbia ragione, anche Galileo Galilei fu messo in prigione per le sue idee, alla fine aveva ragione e la scienza moderna si basa sulle sue fondamenta;)

napy
07-08-2003, 21:37
io consiglierei a tutti di dedicare più tempo alle mogli e alle fidanzate o alle amanti, per un po'. Buone vacanze a tutti.

soundberry
08-08-2003, 12:03
Leggete qui:
AV Forum > Riproduzione > AUDIO Club > Mr. Fonè allias Giulio Cesare Ricci

Andrews
08-08-2003, 14:01
Come ho già scritto in altri post, seguendo le idee di Sounberry ho optato per un doppio stereo anzichè per il 5.1 collegato alle uscite pre 5.1 del lettore dvd , utilizzando il preampli-stereo Aeron A4. La mancanza del centrale non si fà sentire in quanto le due casse frontali sopperiscono egregiamente, semmai la difficoltà consiste nel fatto che alcuni film hanno un livello di volume sul centrale più basso rispetto ai front o viceversa rendendo difficile la calibrazione ottimale dei vari livelli front-center: in pratica può accadere che se si sente la necessità di aumentare il volume per i dialoghi questo aumento può essere eccessivo per le musiche e gli effetti frontali. Comunque tale sistema non impedisce in un secondo tempo di dotarsi di un centrale o di un buon preamplificatore 5.1 o 6.1 da collegare agli ampli stereo. Per quel che ho avuto modo di sentire sinora (in particolare nei vari centri comm., Mediaworld, Trony ecc.), credo di potere affermare che la soluzione separata con l'utilizzo di ampli stereo sia una soluzione intelligente , che consente di risparmiare, con possibilità di upgrade futuri e senza rinunce riguardo la qualità sonora.


ciao :)

Mac
08-08-2003, 14:10
Andrews ha scritto:
Come ho già scritto in altri post, seguendo le idee di Sounberry ho optato per un doppio stereo anzichè per il 5.1 collegato alle uscite pre 5.1 del lettore dvd , utilizzando il preampli-stereo Aeron A4. La mancanza del centrale non si fà sentire in quanto le due casse frontali sopperiscono egregiamente, semmai la difficoltà consiste nel fatto che alcuni film hanno un livello di volume sul centrale più basso rispetto ai front o viceversa rendendo difficile la calibrazione ottimale dei vari livelli front-center: in pratica può accadere che se si sente la necessità di aumentare il volume per i dialoghi questo aumento può essere eccessivo per le musiche e gli effetti frontali. Comunque tale sistema non impedisce in un secondo tempo di dotarsi di un centrale o di un buon preamplificatore 5.1 o 6.1 da collegare agli ampli stereo. Per quel che ho avuto modo di sentire sinora (in particolare nei vari centri comm., Mediaworld, Trony ecc.), credo di potere affermare che la soluzione separata con l'utilizzo di ampli stereo sia una soluzione intelligente , che consente di risparmiare, con possibilità di upgrade futuri e senza rinunce riguardo la qualità sonora.


ciao :)

Io uso un finale stereo x i frontali(rotel),mentre x i surround uso l'amplificatore interno del DSP Yamaha.
Il problema secondo me è che il centrale phantom va bene solo se sei al centro tra i 2 frontali e siccome un film mi piace guardarlo con gli amici non posso rinunciare ad un centrale separato.
Penso che il multicanale sia nato appunto per ricreare l'effetto presenza indipendentemente da dove si è seduti e quindi secondo me è indispensabile l'uso del centrale.
Questa è solo la mia modesta opinione.

Emidio Frattaroli
08-08-2003, 22:45
Mac ha scritto:
... un film mi piace guardarlo con gli amici non posso rinunciare ad un centrale separato.
Penso che il multicanale sia nato appunto per ricreare l'effetto presenza indipendentemente da dove si è seduti e quindi secondo me è indispensabile l'uso del centrale...

Pienamente e assolutamente d'accordo! :):):)



x Andrews:

Come hai risolto il problema della "sincronizzazione" dele due manopole di volume? Oppure è un falso problema?

Emidio

lotus 4.0
09-08-2003, 11:05
soundberry ha scritto:
Un anno fa quando ho iniziato a dirlo venivo linciato.Vediamo se oggi le opinioni sono cambiate.
L'uscita dei lettori con decoder integrati dovrebbe aver dimostrato la cosa .In particolare se si collegano ad amplificatori stereo anziche' ai soliti scarsi qualitativamente integrati HT( che devono avere le uscite pre per poter essere almeno upgradati con un ampli stereo integrato per i canali frontali).

La mia idea e':
Lettore con decoder incorporato e quindi uscite analogiche.
Due ampli stereo integrati.
4 diffusori senza centrale:usando il decoder col centrale in phantom.
A parita' di spesa complessiva molta qualita' in piu' per cinema e musica.
Scusatemi se non ribadiro' molto alla discussione:vi lascio discutere tra voi o vi invito a cercare le mie opinioni a riguardo con google se proprio volete.

anche io sono concorde con te per quello che riguarda il canale centrale,senza si ha una miglior resa del fronte sonoro,più profondità
della scena acustica,effetti destra sinistra e viceversa,non afflitti dalla minor propenzione ha scendere in frequenza del diffusore centrale o dal non perfetto allineamento in altezza con i diffusori principali,di contro bisogna essere soli e al centro tra i 2 diffusori,proprio come si fa in un ascolto in stereo.

Andrews
09-08-2003, 14:55
Emidio Frattaroli ha scritto:


x Andrews:

Come hai risolto il problema della "sincronizzazione" dele due manopole di volume? Oppure è un falso problema?

Emidio [/I][/SIZE]

Dopo avere fatto numerose prove, sono arrivato alla conclusione che in stanze di piccole o medie dimensioni la calibrazione tra front e rear sia comunque un compromesso in quanto i punti d'ascolto sono molteplici, quindi non si può pretendere di avere una messa a punto perfetta in tutta la stanza in quanto chiaramente ciò che influenza la percezione del volume è dato dalla diversa distanza degli ascoltatori dagli altoparlanti. Per quanto riguarda la sincronizzazione.....bhe...smanetto un pò con una....un pò con l'altra...e hop-là....siii, così va bene...:D :D

Riguardo l'utilizzo del centrale, con il doppio stereo (quindi center phantom);ho l'impressione che non avendo un unico punto di provenienza del suono (voci)il suono delle voci sia meno identificabile e quindi più gradevole.Almeno credo...

ciao :)

soundberry
19-08-2003, 09:56
Le prove sono fatte con Onkyo 600 ,Marantz
4200 5300 7300,Denon 3802.
Una cosa ovvia :gli ampli HT non sono tutti uguali ed il prezzo sembra
contare poco o meno di quello che si pensa.
Ho trovato inutile la spesa di ampli come il 3802 e 7300.Molto preferibile la scelta del 5300 e tremendamentre scadente l'Onkyo tanto osannato.
Come accorgersi immediatamente della differenza?.Usando un lettore cd.O anche un dvd che legga bene i cd.
Cosa si nota?
Che solo Marantz nella fascia bassa del 4200 e 5300 amplifica bene i cd.
Ora non penso che tutti quelli che prendono ampli HT li usino solo per i film e non ascoltino mai musica sotto forma di cd o dvd musicali.
In tal caso ci si accorge come gli ampli HT integrati siano scadenti nella riproduzione di multicanale.
Io raffronto quotidianamente gli ampli HT a una coppia di stereo A2 Aeron da 200 euro collegati ad un economicissimo Yamakawa da 200 euro.
Ebbene i due stereo surclassano per qualita' anche il Marantz 5300.
Mi riferisco all'ascolto di dvd musicali e film.
E questo nonostante l'utilizzo di un lettore molto economico che dovrebbe avere dei pessimi decoder incorporati,rispetto a quelli incorporati negli ampli HT.
Quindi questi fatti dovrebbero essere messi ben in evidenza a favore di tutti gli appassionati.
Per crederci basta provare e superare qualsiasi ovvio preconcetto.

Emidio Frattaroli
19-08-2003, 10:51
soundberry ha scritto:
... Per crederci basta provare e superare qualsiasi ovvio preconcetto.

E' un po' difficile eliminare questo tipo di preconcetti.

Molto difficile che, con prezzi molto simili, un ampli HT (con 5 o più canali) possa suonare meglio di uno stereo (con due soli canali)...

Emidio

soundberry
19-08-2003, 11:05
Il raffronto dimostra che due stereo da 200 euro con un lettore da 200 euro con decoder incorporato(:totale 600) suonano meglio dvd e cd meglio di un ampli HT da 800 euro e lettore solo meccanica da 200(:totale 1000),pur usando solo 4 canali anziche' 5 etc.
Se poi aumenti la qualita' del lettore con decoder incorporato e degli ampli stereo (n.2 o 3)la qualita' aumenta notevolmente a favore degli ampli stereo.Per non parlare del fatto che escludendo il diffusore centrale posso permettermi frontali di prezzo doppio e quindi di maggior qualita' acustica.

peppemar
19-08-2003, 11:11
soundberry ha scritto:
Il raffronto dimostra che due stereo da 200 euro con un lettore da 200 euro con decoder incorporato(:totale 600) suonano meglio dvd e cd meglio di un ampli HT da 800 euro e lettore solo meccanica da 200(:totale 1000),pur usando solo 4 canali anziche' 5 etc.
Se poi aumenti la qualita' del lettore con decoder incorporato e degli ampli stereo (n.2 o 3)la qualita' aumenta notevolmente a favore degli ampli stereo.Per non parlare del fatto che escludendo il diffusore centrale posso permettermi frontali di prezzo doppio e quindi di maggior qualita' acustica.

Stai difendendo a spada tratta le tue argomentazioni, e questo mi piace, si che siano giuste o sbagliate, ti dico quello che ho fatto io e poi desidero che esprimi un giudizio, io ho un integrato ht yamaha dsp ax1, a questo ho collegato alle uscite pre dei frontali un finale stereo della proton aa2120 a cui collego i diffusori frontali, in questo modo alleggerisco l'integrato del lavoro di pilotare i frontali pero' mantengo il centrale ed i decoder dell'ax1 che naturalmente sono sicuramente migliori di un qualsiasi decoder integrato al player.

Che cosa ne pensi ?

Ciao

soundberry
19-08-2003, 11:19
E' quello che normalmente propongo a chi non ha un lettore con decoder incorporato.
Ma con una variante:usare un ampli stereo integrato non un finale.Perche' cosi' puoi collegare un lettore cd direttamente all'integrato ottenendo una qualita' superiore,non di poco, con i cd.
I pre inclusi negli integrati HT sono molto scadenti ,che con i cd diventa insopportabile.

peppemar
19-08-2003, 11:31
soundberry ha scritto:
E' quello che normalmente propongo a chi non ha un lettore con decoder incorporato.
Ma con una variante:usare un ampli stereo integrato non un finale.Perche' cosi' puoi collegare un lettore cd direttamente all'integrato ottenendo una qualita' superiore,non di poco, con i cd.
I pre inclusi negli integrati HT sono molto scadenti ,che con i cd diventa insopportabile.

Ma scusa le uscite preamplificate dall'ampli ht le collego ad un ingresso qualsiasi del pre ?, solo che in questo modo devo settare due volumi giusto ?

Ciao

soundberry
19-08-2003, 11:37
Basta settare il volume del decoder con quello dello stereo in posizione centrale.Tutte le volte che usi l'ht lo poni nella posizione centrale.
Il fatto che con l'economicissimo yamakawa gli stereo battono gli HT integrati piu' costosi (eventuali 3 stereo 600 euro(ma ne bastano due) contro un HT da 800-1200) dimostra che la qualita' dei pre HT e' scadente non poco,oltre che avere i ben noti problemi di alimentazione.

ivan
19-08-2003, 11:54
Dipende soprattutto da ciò che l'appassionato si aspetta.

Molta gente arriva direttamente all' HT senza avere avuto precedenti esperienze di buon livello con impianti "semplici", quindi non è in grado di riconoscere eventuali differenze.

Tenete conto che è probabile che l'impianto HT occupi spazi comuni utilizzati da tutti i componenti della famiglia quindi ridurre la quantità dei componenti può essere determinante.

Molta gente punta a questo più che alla qualità finale.

Se poi si tiene conto che l'integrazione, almeno fino a prezzi modici, fa a cazzotti con la qualità sonora si ottengono facilmente delle risposte.

Recentemente Suono "ha scoperto l'acqua calda" verficando che più ampli economici da 2 CH della Rotel suonano meglio di uno 5 che della stessa marca.

Sono anche più dinamici anche se di targa erogano 70 w / CH e quello 5 ch 100w/ch.

Risultati ancora migliori li hanno ottenuti skippando il pre 1066 con un pre 2 ch nell'ascolto stereo, inserendo però il problema del doppio volume.

Quest'ultimo problema si può risolvere con un pre / integrato che riporti la regolazione del volume digitale e con un fonometro.


;)

soundberry
20-08-2003, 13:25
Per me tutte queste considerazioni significano una cosa sola:smettere di comprare ampli HT integrati.
La famigliola che vuole la semplicita' si soddisfa con un solo stereo o due stereo collegati al lettore con decoder incorporato:chiunque sa' regolare due volumi usando un solo telecomando.
E la qualita' la si ottine gia' con due ampli da 200 euro caduno e l'economicissimo Yamakawa.Con 600 euro non hai alternative e neanche arrivando a 1200 con un ampli HT integrato.Oltretutto parti ad ascoltare prendendo un solo ampli stereo e poi quando puoi e vuoi aggiungi il secondo.
Cosa che nel frattempo ti fa anche capire quanto poco senso ha raddoppiare la spesa solo per avere due diffusori alle spalle.
Relativamente a percepire le differenze ho sempre visto persone accorgersene immediatamente.
Quando non se ne accorgono e' perche' nessuno fa una prova comparativa tra due stereo e un integrato HT.
E comunque anche se Vuoi i surround ,i due posteriori bastano e avanzano(mettendo in phantom il decoder).

Daniele The Fly
20-08-2003, 13:33
Io non sono convinto che il centrale in phantom sia proprio il massimo per un film.
Secondo me la tua disperata ricerca della qualità al minor costo ti fa perdere di vista alcuni aspetti della riproduzione del multicanale.

Andrews
20-08-2003, 13:50
soundberry ha scritto:
Per me tutte queste considerazioni significano una cosa sola:smettere di comprare ampli HT integrati.
La famigliola che vuole la semplicita' si soddisfa con un solo stereo o due stereo collegati al lettore con decoder incorporato:chiunque sa' regolare due volumi usando un solo telecomando.
E la qualita' la si ottine gia' con due ampli da 200 euro caduno e l'economicissimo Yamakawa.Con 600 euro non hai alternative e neanche arrivando a 1200 con un ampli HT integrato.Oltretutto parti ad ascoltare prendendo un solo ampli stereo e poi quando puoi e vuoi aggiungi il secondo.


Sono d'accordo al 100% ; provare per credere

ciao :)

av-joe
20-08-2003, 14:35
soundberry ha scritto:
...CUT...
La famigliola che vuole la semplicita' si soddisfa con un solo stereo o due stereo collegati al lettore con decoder incorporato:chiunque sa' regolare due volumi usando un solo telecomando....CUT...A parte il discorso gia fatto sul centrale, la soluzione che indichi continua a non sembrarmi il massimo di semplicità.

Daniele The Fly
20-08-2003, 14:38
Continuo ad essere scettico ed in più con questo sistema si complica troppo la fruibilità del sistema da parte di tutta la famiglia (doppio volume, settaggi vari, ecc. ecc.)

Sono sempre dell'idea che il centrale in un impianto HT sia

INDISPENSABILE

mrkappa
21-08-2003, 00:37
soundberry ha scritto:
Cosa che nel frattempo ti fa anche capire quanto poco senso ha raddoppiare la spesa solo per avere due diffusori alle spalle.



Fare a meno anche dei rear non significherebbe semplicemente ascoltare in stereofonia?Ma non stavamo discutendo di riproduzione multicanale?
Andando un po' OT ... ho sinceramente l'impressione che si tratti l'argomento da moda commerciale piuttosto che come ritengo si dovrebbe fenomeno serio e meritevole di attenzione.
Non credo che si possa affermare che un impianto ht anche di buon livello (intendo uno "normale" diciamo sui 1500/2000€ per ampli diffusori e lettore) abbia una capacità di riproduzione in stereofonia paragonabile a componenti hifi di pari costo e\o livello, semplicemente perchè i due tipi di impianto fanno due mestieri simili ma diversi ,come diverso ma non simile è il tipo messaggio che viene riprodotto.
Ciò non vuol dire in senso assoluto che un HT non possa esprimere piacevolmente e con qualità multicanale (e non..) ,molto dipende anche da qual è l'aspettativa dell'ascoltatore ,dai sui obbiettivi,dal suo budget e dalla sua CULTURA.
Ben venga ogni soluzione o proposta che cerchi compromessi accettabili, che getti un ponte (più o meno sbilanciato in un senso od un altro secondo quello che ci piace) tra alta fedeltà e home theater , sfruttando n componenti ed n marche.
Sempre che una buona riproduzione multicanale interessi davvero a chi la desidera ed a chi la propone (vende),altrimenti IMHO l'HT è una inutile complicazione - di qualsiasi livello sia l'impianto - e tanto vale tornasre ad ascoltare in stereofonia i nostri dvd preferiti (ma non mi contate tra i vostri ok?:) )

Cià

lotus 4.0
21-08-2003, 12:23
Daniele The Fly ha scritto:
Continuo ad essere scettico ed in più con questo sistema si complica troppo la fruibilità del sistema da parte di tutta la famiglia (doppio volume, settaggi vari, ecc. ecc.)

Sono sempre dell'idea che il centrale in un impianto HT sia

INDISPENSABILE

è indispensabile se sei più di uno ad assistere al film,non è indispensabile se sei da solo.
se posizioni i diffusori frontali come il miglior stereo raccomanda,"distanti dalla parete di fondo, così da ottenere un immagine audio 3D, e far in modo che i diffusori frontali "spariscano" dall'evento sonoro,ti accorgerai che il canale centrale è un più,fuori posto che danneggia la riproduzione.
osservando le foto di impianti degli amici del forum,spesso noto uno scorretto posizionamento dei diffusori frontali,troppo vicini alla parete retrostante,così posizionati,non fanno altro che impoverire l'immagine centrale con scarsa profondità dell'immagine acustica,che rende necessario un diffusore centrale per riequilibrare la situazione.
poi,se è tanto indispensabile il canale centrale,perchè non lo si usa anche in stereo:eek: :eek: .

Mac
21-08-2003, 12:27
lotus 4.0 ha scritto:

poi,se è tanto indispensabile il canale centrale,perchè non lo si usa anche in stereo:eek: :eek: .

Forse perchè le registrazioni stereo non sono codificate x il muticanale !

Avresti solo una riproduzione in pro logic,ma non voluta da chi ha registrato il brano.

lotus 4.0
21-08-2003, 12:49
questo lo sò anche io,ho provato di ascoltare dvd musicali in multicanale,e non mi hanno convinto assolutamente,il motivo era proprio l'utilizzo del canale centrale nella riproduzione delle voci e di qualche stumento musicale,ho notato uno scollamento della scena acustica con gli esecutori disposti correttamente sul palcoscenico,ma il cantante o il solista,rappresentato dal diffusore centrale, completamente fuori scena e fuori piano.
le cose miglioravano notevolmente quando disabilitavo il canale centrale,con un'immagine più credibile del palcoscenico.

lo stesso discorso lo ho notato con i films.

lotus 4.0
21-08-2003, 13:15
magari,con un diffusore centrale,uguale hai principali,posizionato alla medesima distanza dal punto di ascolto,il tutto pilotato da elettroniche di alto livello,con software di riferimento mixati come si deve,magari sacd,potrei cambiare anche idea.

ma il gioco vale la candela...?
forse per chi possiede un budget illimitato.

av-joe
21-08-2003, 14:16
lotus 4.0 ha scritto:
questo lo sò anche io,ho provato di ascoltare dvd musicali in multicanale,e non mi hanno convinto assolutamente,il motivo era proprio l'utilizzo del canale centrale nella riproduzione delle voci e di qualche stumento musicale,ho notato uno scollamento della scena acustica con gli esecutori disposti correttamente sul palcoscenico,ma il cantante o il solista,rappresentato dal diffusore centrale, completamente fuori scena e fuori piano.
le cose miglioravano notevolmente quando disabilitavo il canale centrale,con un'immagine più credibile del palcoscenico.

lo stesso discorso lo ho notato con i films. Il fatto che non ti convincessero dipende tutto dal mixaggio che ha fatto l'ingegnere del suono. Può darsi che abbia esasperato troppo il centrale o possono esserci mille altre ragioni.
Tieni conto che il multicanale spesso è mixato a totale piacimento del tecnico, e senza una logica precisa. Una coretto si accompagnamento per esempio, chi dice che debba stare sui frontali piuttosto che sui posteriori?
Tutta una questione di gusti. Tu non hai gli stessi gusti dell'ingegnete che ha mixato il brano e preferisci escludere il centrale, tutto qua. Fermo restando il giusto posizionamento dei diffusori naturalmente.

Un altro fattore è il canale centrale, per la musica dovrebbe essere identico ai frontali, come anche per il dts. Per una corretta riproduzione dovresti avere 5 diffusori identici. Se i tuoi non lo sono gia si chiudono i discorsi sul fatto che non ti piace l'uso del centrale, perchè potrebbe essere quello che suona in maniera diversa dai frontali.

Daniele The Fly
21-08-2003, 23:57
lotus 4.0 ha scritto:
è indispensabile se sei più di uno ad assistere al film,non è indispensabile se sei da solo.
se posizioni i diffusori frontali come il miglior stereo raccomanda,"distanti dalla parete di fondo, così da ottenere un immagine audio 3D, e far in modo che i diffusori frontali "spariscano" dall'evento sonoro,ti accorgerai che il canale centrale è un più,fuori posto che danneggia la riproduzione.
osservando le foto di impianti degli amici del forum,spesso noto uno scorretto posizionamento dei diffusori frontali,troppo vicini alla parete retrostante,così posizionati,non fanno altro che impoverire l'immagine centrale con scarsa profondità dell'immagine acustica,che rende necessario un diffusore centrale per riequilibrare la situazione.
poi,se è tanto indispensabile il canale centrale,perchè non lo si usa anche in stereo:eek: :eek: .

Di solito ascolto la musica, da solo, con i diffusori anteriori distanti dalle pareti, ma i film amo guardarli in compagnia.
Se hanno inventato l'audio multicanale è proprio per coinvolgere al massimo tutti gli spettatori quindi non vedo perche' mutilare il multicanale solo per la ricerca del miglior rapporto prezzo/qualità. Se voglio la qualità ad ogni costo mi compro pre e finali separati di un certo livello, me ne frego degli integrati economici ed ascolto il multicanale con i miei cari 5.1 diffusori (6.1, 7.1)... se non ho il budget necessario mi accontento e mi godo il multicanale ma soprattutto mi godo la mia saletta HT con i familiari senza essere costretto ad equilibrismi strani per far stare tutti al centro della scena sonora. :p
Poi ognuno e libero di intraprendere la strada che preferisce.

ivan
22-08-2003, 09:05
av-joe ha scritto:
Il fatto che non ti convincessero dipende tutto dal mixaggio che ha fatto l'ingegnere del suono. Può darsi che abbia esasperato troppo il centrale o possono esserci mille altre ragioni.
Tieni conto che il multicanale spesso è mixato a totale piacimento del tecnico, e senza una logica precisa. Una coretto si accompagnamento per esempio, chi dice che debba stare sui frontali piuttosto che sui posteriori?
Tutta una questione di gusti. Tu non hai gli stessi gusti dell'ingegnete che ha mixato il brano e preferisci escludere il centrale, tutto qua. Fermo restando il giusto posizionamento dei diffusori naturalmente.

Un altro fattore è il canale centrale, per la musica dovrebbe essere identico ai frontali, come anche per il dts. Per una corretta riproduzione dovresti avere 5 diffusori identici. Se i tuoi non lo sono gia si chiudono i discorsi sul fatto che non ti piace l'uso del centrale, perchè potrebbe essere quello che suona in maniera diversa dai frontali.


Complessivamente concordo...va anche tenuto conto che moltissimi DVD musicali derivano da registrazioni 2 CH.

Quindi i 4 ulterioni canali sono un'invenzione del tecnico del suono.

Per esempio possiedo DVD che fanno un utilizzo molto scarso del centrale e vanno benissimo.

Per i posteriori...., premesso che una registrazione sbilanciata verso questi canali la puoi correggere solo mettendo mano alle regolazioni del pre, regolando l'impianto con il fonometro ci si accorge che debbono funzionare molto meno di qunato si immagina. Almento con i DVD musicali.

Saluti.

Microfast
22-08-2003, 11:37
ivan ha scritto:
Complessivamente concordo...va anche tenuto conto che moltissimi DVD musicali derivano da registrazioni 2 CH.

Quindi i 4 ulterioni canali sono un'invenzione del tecnico del suono.

Per esempio possiedo DVD che fanno un utilizzo molto scarso del centrale e vanno benissimo.

Per i posteriori...., premesso che una registrazione sbilanciata verso questi canali la puoi correggere solo mettendo mano alle regolazioni del pre, regolando l'impianto con il fonometro ci si accorge che debbono funzionare molto meno di qunato si immagina. Almento con i DVD musicali.

Saluti.

Le incisioni mal fatte non sono certo una novita', purtroppo .........

Anche in stereo fin dal tempo degli LP bisognava ( adesso poi non ne parliamo ) fare una bella selezione.

Saluti
Marco

lotus 4.0
22-08-2003, 13:10
Daniele The Fly ha scritto:
Di solito ascolto la musica, da solo, con i diffusori anteriori distanti dalle pareti, ma i film amo guardarli in compagnia.
Se hanno inventato l'audio multicanale è proprio per coinvolgere al massimo tutti gli spettatori quindi non vedo perche' mutilare il multicanale solo per la ricerca del miglior rapporto prezzo/qualità. Se voglio la qualità ad ogni costo mi compro pre e finali separati di un certo livello, me ne frego degli integrati economici ed ascolto il multicanale con i miei cari 5.1 diffusori (6.1, 7.1)... se non ho il budget necessario mi accontento e mi godo il multicanale ma soprattutto mi godo la mia saletta HT con i familiari senza essere costretto ad equilibrismi strani per far stare tutti al centro della scena sonora. :p
Poi ognuno e libero di intraprendere la strada che preferisce.

sono pienamente daccordo con te,anche io dovessi condividere l'impianto con altre persone ,specialmente familiari,non potrei fare a meno del diffusore centrale,ma visto che lo uso da solo,(per ora)non vedo perchè io mi debba complicare la vita con un componente che io ritengo superfluo e dannoso per una corretta riproduzione dell'evento sonoro sia audio o audiovideo.

Microfast
22-08-2003, 13:15
lotus 4.0 ha scritto:
sono pienamente daccordo con te,anche io dovessi condividere l'impianto con altre persone ,specialmente familiari,non potrei fare a meno del diffusore centrale,ma visto che lo uso da solo,(per ora)non vedo perchè io mi debba complicare la vita con un componente che io ritengo superfluo e dannoso per una corretta riproduzione dell'evento sonoro sia audio o audiovideo.

Posso capire che ( specie se si ascolta da soli ) se ne possa fare a meno del centrale, che richieda delle attenzioni nella scelta e nella disposizione in ambiente, ma dire che e' superfluo e dannoso mi sembra proprio un'eresia.

Saluti
Marco

Daniele The Fly
23-08-2003, 13:52
lotus 4.0 ha scritto:
sono pienamente daccordo con te,anche io dovessi condividere l'impianto con altre persone ,specialmente familiari,non potrei fare a meno del diffusore centrale,ma visto che lo uso da solo,(per ora)non vedo perchè io mi debba complicare la vita con un componente che io ritengo superfluo e dannoso per una corretta riproduzione dell'evento sonoro sia audio o audiovideo.
Continua a non essere in sintonia con le tue opinioni.
Proprio ieri ho fatto delle prove mettendo in modalità phantom il mio cenrale (più che centrale è un muletto in attesa del definitivo", il tutto l'ho provato con varie tipologie di film. Il risultato è sempre stato lostesso, godibilissime entrambi le soluzioni ma sicuramente con il centrale aumenta la localizzazione del parlato rispetto alle musiche di sottofondo, si apprezza maggiormente lo spostamento della voce tra i canali anteriori, insomma un must al quale non si può rinunciare.
Hai effettuato prove di questo genere con il tuo impianto prima di dire che il centrale è superfluo (forse) e dannoso (non direi proprio).
Per quanto riguarda la riproduzione solo audio bando il multicanale, va benissimo la sola parte stereo... per i concerti in dvd e simili allora dipende poi dal gusto personale, io comunque quando ascolto il dvd di Tubular Bell di Mike Oldfield seleziono solo e sempre la traccia PCM in rigorosissimo stereo.

Microfast
23-08-2003, 14:01
Daniele The Fly ha scritto:
Continua a non essere in sintonia con le tue opinioni.
Proprio ieri ho fatto delle prove mettendo in modalità phantom il mio cenrale (più che centrale è un muletto in attesa del definitivo", il tutto l'ho provato con varie tipologie di film. Il risultato è sempre stato lostesso, godibilissime entrambi le soluzioni ma sicuramente con il centrale aumenta la localizzazione del parlato rispetto alle musiche di sottofondo, si apprezza maggiormente lo spostamento della voce tra i canali anteriori, insomma un must al quale non si può rinunciare.
Hai effettuato prove di questo genere con il tuo impianto prima di dire che il centrale è superfluo (forse) e dannoso (non direi proprio).
Per quanto riguarda la riproduzione solo audio bando il multicanale, va benissimo la sola parte stereo... per i concerti in dvd e simili allora dipende poi dal gusto personale, io comunque quando ascolto il dvd di Tubular Bell di Mike Oldfield seleziono solo e sempre la traccia PCM in rigorosissimo stereo.

E come potrebbe essere diversamente ...........

Per Tubulars Bell, concordo anche io per il pcm .........

Saluti
Marco

soundberry
23-08-2003, 16:28
Non avete dimenticato che il centrale ha un costo?
Che ti obbliga a prendere un ampli HT o un terzo stero col costo relativo?
Che se prendi l'ampli HT peggiori di qualita' di molto.
Che se aggiungi il terzo stero aumentano i costi ancora.
Che con i soldi risparmiati compri uno stereo migliore anteriore (lasciandone uno economico al posteriore) e due casse frontali migliori che migliorarno tutto il front anteriore non solo le voci.
Che cosi facendo si puo' partire con uno stereo e rendersi conto di cosa voglia dire la qualita' rispetto la quantita, come si nota col pcm.
Che quindi si puo' passare la prima scelta ai canali posteriori e migliorare con ragion veduta i canali anteriori introducendo l'inevitabile impianto migliore dopo essersi accorti di quanto uno stero suona meglio dell'ht.

pacchio
23-08-2003, 17:47
A mio modesto parere l'unico criterio da adottare per decidere il numero di casse da utilizzare è che tipo di registrazione si vuole ascoltare:
Mono = 1 cassa;
Stereo = 2 casse;
Quadrifonia = 4 casse;
5.0 = 5 casse;
5.1 = 5 casse + il sub;
6.1 = 6 casse + il sub.

Comunque sono tutte simulazioni (o certe volte invenzioni) e tanto vale fidarsi di chi ha fatto la registrazione e il mix.

ciao:)
pacchio

soundberry
23-08-2003, 18:01
Beh ma esiste anche l'iniziativa individuale che provando porta a risultati spesso migliori.

Daniele The Fly
23-08-2003, 19:14
soundberry ha scritto:
Non avete dimenticato che il centrale ha un costo?
Che ti obbliga a prendere un ampli HT o un terzo stero col costo relativo?
Che se prendi l'ampli HT peggiori di qualita' di molto.
Che se aggiungi il terzo stero aumentano i costi ancora.
Che con i soldi risparmiati compri uno stereo migliore anteriore (lasciandone uno economico al posteriore) e due casse frontali migliori che migliorarno tutto il front anteriore non solo le voci.
Che cosi facendo si puo' partire con uno stereo e rendersi conto di cosa voglia dire la qualita' rispetto la quantita, come si nota col pcm.
Che quindi si puo' passare la prima scelta ai canali posteriori e migliorare con ragion veduta i canali anteriori introducendo l'inevitabile impianto migliore dopo essersi accorti di quanto uno stero suona meglio dell'ht.

Io non capisco quale sia il problema dei costi!!!
Anzi la tua ricerca del minimo mezzo ed il massimo utile a discapito della fruibilità del sistema e sopratutto nella resa globale (non si può rinunciare al centrale) comincia quasi ad infastidirmi.
Se non ho i soldi per comprarmi un super impianto ho varie soluzioni: mi compro un sistemino all-in-one per vedere i film e qualcosa di più interessante per la musica oppure aspetto di raggiungere il budget necessario oppure faccio le rate!!
Non vedo perché dover comprare un impianto audio-video castrato, difficile da fruire, solo per ottenere qualcosa in più sul fronte della musica in ascolto stereofonico.
Poi questo altro pallino che l'ampli HT suoni male io ci andrei pianino, forse il problema da mettere a fuoco è uno solo: cosa ci vogliamo fare con l'impianto: ascoltare musica principalmente e poi vedere un film di tanto in tanto?... be allora il secondo ampli ed i surround non li compro proprio e con quello che "risparmio"... me ne vado in vacanza.

av-joe
24-08-2003, 12:18
soundberry ha scritto:
Beh ma esiste anche l'iniziativa individuale che provando porta a risultati spesso migliori. Ascoltare una registrazione multicanale su un numero inferiore di canali per il quiale e' stata mixata e' una stupidata tanto quanto ascoltare in prologic una registrazione stereo.
Cio non toglie che a qualcuno piace ascoltare i cd musicali inserendo il prologic o tutte quelle altre stronzate di effetti che i produttori amano inserire negli ampli.
Capisco quindi che a te non piaccia usare tutti i canali e abbia delle tue preferenze, ma non capisco perche' vuoi indottrinare tutti.

Ti rispondo qui perche' il thread sul miglior tipo di diffusore e'stato chiuso:
Il fatto che il diffusore a due via sia "teoricamente" il migliore (teoria tutta tua) e' un'altra chicca. Se permetti il diffusore teoricamente migliore e' quello puntiforme, e quindi il coassiale (vedi tannoy) e' quello che piu' ci si avvicina.
Inoltre tu indottrini sul fatto che bisogna ascoltare soprattutto i medi e non la gamma alta o bassa!!! Be, solitamente i diffusori a tre vie sono progettati proprio per ottimizzare l'emissione in gamma media (e quindi quella da te preferita). Se poi come dici vanno ascoltati solo i medi, allora va bene anche la radiolina di mia nonna: ne compro cinque, cosi' uso una sezione pre e un finale separato per ogni diffusore (anzi, qiuattro perche' il centrale non serve), le dispongo adeguatamente e con quattro lire ho teoricamente il top del tpo : pre e finale dedicato con sorgente puntiforme!!!

WOW!!!;) :D

Daniele The Fly
24-08-2003, 18:02
av-joe ha scritto:
Ascoltare una registrazione multicanale .....


STANDING OVATION :D :D :D :D :D

soundberry
25-08-2003, 09:14
Risposta a varie info.
Il cinema suona molto meglio con due o tre stereo,non solo la musica.
Se a parita' di costo raffrontate anche tre ampli integrati stereo non ci sono paragoni:e' evidentissimo anche col cinema.E' ovvio che per la musica ne basti uno ma di qualita' superiore.
Nel caso di tre di snaturato non c'e' nulla e per me neanche con due.
I coassiali che battono per qualita' sonora i due vie sono solo i Tannoy da oltre 4000 euro.Ecco la scelta del due vie.

Michele Spinolo
25-08-2003, 10:11
soundberry ha scritto:
Risposta a varie info.
Il cinema suona molto meglio con due o tre stereo,non solo la musica.
Se a parita' di costo raffrontate anche tre ampli integrati stereo non ci sono paragoni:e' evidentissimo anche col cinema.E' ovvio che per la musica ne basti uno ma di qualita' superiore.
Nel caso di tre di snaturato non c'e' nulla e per me neanche con due.
I coassiali che battono per qualita' sonora i due vie sono solo i Tannoy da oltre 4000 euro.Ecco la scelta del due vie.

da dove hai tratto queste verità di fede?
Sei stato su un qualche monte di recente a scolpire sulla pietra?:rolleyes:

Allora ti rispondo a tono:
Ascoltare i film con 4 canali è uno schifo: è evidentissimo, basta provare!
Usare 2 o 3 integrati stereo non dà omogeneità ed è molto meglio un pre più finale di pari costo.
I due vie o non si incrociano bene sulle medie o non scendono abbastanza in basso.

peppemar
25-08-2003, 11:00
av-joe ha scritto:
Ti rispondo qui perche' il thread sul miglior tipo di diffusore e'stato chiuso:
Il fatto che il diffusore a due via sia "teoricamente" il migliore (teoria tutta tua) e' un'altra chicca. Se permetti il diffusore teoricamente migliore e' quello puntiforme, e quindi il coassiale (vedi tannoy) e' quello che piu' ci si avvicina.
WOW!!!;) :D


Ciao AV , volevo puntualizzare una cosa , il progetto di un diffusore a due vie e' sicuramente molto meno complesso di un diffusore a tre vie, infatti la realizzazione di due incroci nel crossover e' molto piu' complessa di farne una sola, quindi e' molto piu' semplice ascoltare due vie che funzionano bene , ed e' ancora piu' semplice ritrovarsi con un tre vie con evidenti buchi o enormi enfatizzazioni.

Se a questo aggiungi che la realizzazione a regola d'arte di un diffusore due vie porta alla creazione di autentici gioielli, vedi le rogers o le kef ls3/5a o le validissime pro-ac tablette (le vecchie) che ancora oggi suonano nel mio impianto audio lasciando stupiti i miei ospiti che girano nella stanza alla ricerca del sub che non c'e'.

Ciao



PS peccato che non siano schermate :mad:

peppemar
25-08-2003, 11:06
Michele Spinolo ha scritto:

Ascoltare i film con 4 canali è uno schifo: è evidentissimo, basta provare!


Provato, ho settato il mio ax1 in modo da escludere i due centrali sia il posteriore che il frontale, il segnale e' stato dirottato sui frontali, ho perso parte dell'informazione che proveniva dal centrale , pero' il dialogo e' stato riprodotto decentemente dai frontali, unico appunto, il punto di ascolto, se mi mantenevo perfettamente al centro dei diffusori l'ascolto era godibile, spostandosi un diffusore si sentiva di piu' ed addio centrale.

Ciao

peppemar
25-08-2003, 11:12
pacchio ha scritto:
A mio modesto parere l'unico criterio da adottare per decidere il numero di casse da utilizzare è che tipo di registrazione si vuole ascoltare:
Mono = 1 cassa;
Stereo = 2 casse;
Quadrifonia = 4 casse;
5.0 = 5 casse;
5.1 = 5 casse + il sub;
6.1 = 6 casse + il sub.

Comunque sono tutte simulazioni (o certe volte invenzioni) e tanto vale fidarsi di chi ha fatto la registrazione e il mix.

ciao:)
pacchio

.....i film che sono nati mono o stereo e che vengono rieditati in 5.1 .

Questa ancora la devo capire, provate ad ascoltare la traccia 5.1. delle Iene, ho dovuto settare la traccia originale perche quella 5.1 era assolutamente inascoltabile. Ma per favore !!!!!!

andra
25-08-2003, 11:29
MAh!

Io il centrale non lo ho ancora acquistato in quanto la sala è in via di finitura.
Di certo per gli HI FI non DD e DTS non ne sento la mancanza, per i film invece la modalità phantom non soddisfa la centratura della scena sonora.

Se un CD / DVD nasce per il 5.1 sin dal primo Mix secondo me, parere mininimo, va ascoltao in quella modalità pena perdere la validità dell'incisione.

Se è un remix dipende.

Ad esempio il mitico remix in SACD di "THE DARK OF THE MOON" può fare a meno del centrale ( non lo usa quasi per niente).
Questo perchè nel disegno originale di Parson , si pensava alla quadrifonia e non alla stereofonia, ne al 5.1.

Ciao
Andrea:D

soundberry
25-08-2003, 12:31
Prova e ti ricrederai'.
Essenzialmente mi riferisco agli ampli HT oggetto del post Iniziale.
Tre stereo suonano molto meglio di un integrato HT di pari costo ed anche di pre finali HT separati.

Prova fatta con gli scadentissimi Yamakawa+ Aeon A2 da 200 euro( che vuol dire che sono le parti PRE degli integrati e pre finali ad essere scadenti e non poco).
Meglio di Onkyo (facile), Marantz (meno Facile ) , Denon 3802 (facile ,piu' per il costo e per mancanza di raffinatezza che al suo prezzo ci deve essere),AMC pre-finali (meno facile).
Diffusori Mission (con o senza centrale) 70 e 73 e Martin Logan elettrostatiche Scenario (da 3300 euro):che suonano molto bene con l'A2 e in lotta con AMC pre finali,meno ancora con Denon 3802 e Marantz 5300,meno ancora ,ovvio e' tremendo,con L'Onkyo 600.
E parlo di Ampli HT della fascia 700 1500 euro.Di Pre AMC da 1400 euro e finali (due)da 700 euro AMC.

E le marche specialiste HT non citate sono peggio.

Ma le riviste italiane come ci aiutano?:dicendo che il Onkyo 600 e' un ottimo prodotto anche per la musica:non lo e' certo per la musica ma neanche per il cinema IMHO.

Michele Spinolo
25-08-2003, 13:21
soundberry ha scritto:
Prova e ti ricrederai'.
Essenzialmente mi riferisco agli ampli HT oggetto del post Iniziale.
Tre stereo suonano molto meglio di un integrato HT di pari costo ed anche di pre finali HT separati.

Prova fatta con gli scadentissimi Yamakawa+ Aeon A2 da 200 euro( che vuol dire che sono le parti PRE degli integrati e pre finali ad essere scadenti e non poco).
Meglio di Onkyo (facile), Marantz (meno Facile ) , Denon 3802 (facile),AMC pre-finali (meno facile).
Diffusori Mission (con o senza centrale) 70 e 73 e Martin Logan elettrostatiche Scenario (da 3300 euro):che suonano molto bene con l'A2 e in lotta con AMC pre finali,meno ancora con Denon 3802 e Marantz 5300,meno ancora ,ovvio e' tremendo,con L'Onkyo 600.
E parlo di Ampli HT della fascia 700 1500 euro.Di Pre AMC da 1400 euro e finali (due)da 700 euro AMC.

E le marche specialiste HT non citate sono peggio.

Incredibile!:eek: Berry ha risposto in maniera un po' più circostanziata!
Bravo Berry!;)

soundberry
25-08-2003, 13:30
Si ma adesso qualcuno dice che faccio pubblicita' e mi banna.

Michele Spinolo
25-08-2003, 13:35
soundberry ha scritto:
Si ma adesso qualcuno dice che faccio pubblicita' e mi banna.

guarda che non hai scritto nulla di male: hai abbastanza circostanziato le prove che hai fatto dicendo cosa, secondo te va meglio e peggio, e riportare i prezzi è consentito.
Non va invece bene dire: questo va bene, tutto il resto fa schifo se "questo" lo vendi tu.

Al massimo ti banneranno per "orecchie prosciuttate"!:D

cobracalde
25-08-2003, 18:15
Michele Spinolo ha scritto:
guarda che non hai scritto nulla di male: hai abbastanza circostanziato le prove che hai fatto dicendo cosa, secondo te va meglio e peggio, e riportare i prezzi è consentito.
Non va invece bene dire: questo va bene, tutto il resto fa schifo se "questo" lo vendi tu.

Al massimo ti banneranno per "orecchie prosciuttate"!:D

E no! Invece ha fatto di nuovo pubblicità in maniera sfacciata!!
Se tu seguissi it.hobby.home-cinema capiresti di cosa parlo!
Secondo te ha citato le marche e i prezzi a caso o in base a esperienza di utente finale (come faremmo io e te, appassionati di home-theatre)?

Ciao

av-joe
25-08-2003, 18:17
peppemar ha scritto:
...CUT...pero' il dialogo e' stato riprodotto decentemente dai frontali...CUT...Ok, decentemente, ma non in modo migliore;)
cobracalde ha scritto:
E no! Invece ha fatto di nuovo pubblicità in maniera sfacciata!!
Se tu seguissi it.hobby.home-cinema capiresti di cosa parlo!
Secondo te ha citato le marche e i prezzi a caso o in base a esperienza di utente finale (come faremmo io e te, appassionati di home-theatre)?

Ciao Be, diciamo che avendoli in negozio ha avuto possibilità di far prove su questi apparecchi e diffusori;)

Daniele The Fly
25-08-2003, 22:17
Io sono dell'idea che sarebbe il momento di dare un taglio a questa discussione.
Un newbie leggendo avrà sicuramente capito che il DD DTS e compagnia bella vanno ascoltati con 5/6/7 diffusori + sub.
Il resto... è solo pubblicità gratuita.

Emidio Frattaroli
26-08-2003, 02:39
soundberry ha scritto:
Si ma adesso qualcuno dice che faccio pubblicita' e mi banna.

Berry: ci risiamo?

Hai letto la mia risposta nell'altro thread al seguente indirizzo?

http://www.avforum.it/showthread.php?s=&postid=77530#post77530

Hai risposto alla mia email? SOno ancora in attesa ;)


Emidio

lotus 4.0
26-08-2003, 18:37
Daniele The Fly ha scritto:
Continua a non essere in sintonia con le tue opinioni.
Proprio ieri ho fatto delle prove mettendo in modalità phantom il mio cenrale (più che centrale è un muletto in attesa del definitivo", il tutto l'ho provato con varie tipologie di film. Il risultato è sempre stato lostesso, godibilissime entrambi le soluzioni ma sicuramente con il centrale aumenta la localizzazione del parlato rispetto alle musiche di sottofondo, si apprezza maggiormente lo spostamento della voce tra i canali anteriori, insomma un must al quale non si può rinunciare.
Hai effettuato prove di questo genere con il tuo impianto prima di dire che il centrale è superfluo (forse) e dannoso (non direi proprio).
Per quanto riguarda la riproduzione solo audio bando il multicanale, va benissimo la sola parte stereo... per i concerti in dvd e simili allora dipende poi dal gusto personale, io comunque quando ascolto il dvd di Tubular Bell di Mike Oldfield seleziono solo e sempre la traccia PCM in rigorosissimo stereo.

sono giunto alla conclusione che il diffusore centrale è dannoso per una corretta riproduzione,dopo averne posseduti 2 un bose vcs10 (credo che si chiamasse così),un diffusore scandaloso che ho tenuto per ben 5 giorni,poi sono passato ad un b&w cdmc-se un ottimo diffusore benchè il twiter non mi abbia mai convinto in pieno,di certo inferiore al trasduttore per le alte frequenze dei miei vecchi b&w dm7mk2,ultimamente ho sostituito le dm7mk2 con le n803.
be,di passi avanti ne sono stati fatti in più di 20 anni.
comunque,in breve,ti posso elencare i vantaggi ed i difetti che ho riscontrato nell'uso del canale centrale.

vantaggi:
se si è più di uno è indispensabile.
possibilità di regolazione del livello del parlato che tal volta è troppo basso o alto rispetto agli altri canali.
una leggera miglior intelleggibilità del parlato rispetto alla modalità phantom.

svantaggi:
totale assenza di profondità,scena proiettata in avanti.
impossibilità di allineare i centri di emissione rispetto ai diffusori principali specialmente se si possiede un sistema di videoproiezione,almeno che uno non sistemi il telo così in alto da torcicollo,ho che possieda un telo microforato da poter mettere il centrale dietro.

parlato non in linea con il video,i dialoghi provengono dalla cornice inferiore del telo anzichè dal centro dello schermo (posizione canonica del centrale)

il centrale viene usato nei films quasi sempre,non solo per i dialoghi, ma anche come canale effetti,avendo di solito una timbrica diversa, anche se il diffusore e della stessa serie dei principali, e meno propenzione ha scendere in frequenza,fedeltà degli effetti destra sinistra e viceversa,pesantemente compromessi,"una ferrari diventa una cinquecento per ritornare ferrari."

Daniele The Fly
26-08-2003, 19:27
Ognuno la pensa come vuole...
ma continuo ad essere dell'idea che il centrale sia FONDAMENTALE ed i test che ho effettuato me lo hanno SEMPRE confermato.

Sergicchio
26-08-2003, 19:44
lotus 4.0 ha scritto:
impossibilità di allineare i centri di emissione rispetto ai diffusori principali specialmente se si possiede un sistema di videoproiezioneIl mio centrale è subito sotto alla cornice dello schermo e risulta leggermente più alto dei diffusori main. Il torcicollo non lo ho mai avuto, casomai un po' di cervicale dovuta al mio vizio di non usare il phon dopo la doccia.
:D scherzo ;)

Emidio Frattaroli
26-08-2003, 21:06
lotus 4.0 ha scritto:
...

svantaggi:

...

parlato non in linea con il video,i dialoghi provengono dalla cornice inferiore del telo anzichè dal centro dello schermo (posizione canonica del centrale)

il centrale viene usato nei films quasi sempre,non solo per i dialoghi, ma anche come canale effetti,avendo di solito una timbrica diversa, anche se il diffusore e della stessa serie dei principali, e meno propenzione ha scendere in frequenza,fedeltà degli effetti destra sinistra e viceversa,pesantemente compromessi,"una ferrari diventa una cinquecento per ritornare ferrari."

Consiglio vivamente la lettura di Digital Video 45 (http://www.digitalvideoht.it/numeri/DV45/sommar45.htm), in particolare dello "Speciale canali centrali" a cura di Gian Piero Matarazzo, con nuove misure e verifiche per i canali centrali, ove viene speigato che è possibile ovviare a questi problemi... ;)

Emidio

er monnezza
27-08-2003, 11:01
lotus 4.0 ha scritto:
[I

il centrale viene usato nei films quasi sempre,non solo per i dialoghi, ma anche come canale effetti,avendo di solito una timbrica diversa, anche se il diffusore e della stessa serie dei principali, e meno propenzione ha scendere in frequenza,fedeltà degli effetti destra sinistra e viceversa,pesantemente compromessi,"una ferrari diventa una cinquecento per ritornare ferrari." [/I]

beh ma in un impianto 5.1 nella maggior parte dei casi il centrale e i surround vengono tagliati a 80hz perciò non vedo dove stia il problema...

ciao

peppemar
27-08-2003, 11:15
er monnezza ha scritto:
beh ma in un impianto 5.1 nella maggior parte dei casi il centrale e i surround vengono tagliati a 80hz perciò non vedo dove stia il problema...

ciao

Non l'ho letto da nessuna parte che il centrale ed i surround vengono tagliati, perche' poi ?

Se il centrale e' in grado di riprodurre l'intero spettro perche' tagliarlo ?, cosi' per i posteriori.

Ciao

soundberry
27-08-2003, 11:17
Nel numero di digital video si dovrebbe dire una cosa IMHO.
Che solo un centrale e' stato corretto :quello coassiale.
Tutti gli altri hanno un comportamento pessimo rilevabile dai grafici.
Proprio sulle voci che dovrebbero essere riprodotte con maggior fedelta' per la loro presenza.
Io la cosa l'ho gia' discussa a lungo qui.Mi scuso ma sono numerosissimi post:
http://www.avsforum.it/main/viewtopic.php?t=22&start=45
Per chi vuole ovviamente.Per gli altri dico solo che ci sono buchi vistosi negli spostamenti orrizzontali rispetto l'asse di tutti i centrali che sono fatti in tal modo solo per ragioni marketing.
Un centrale dovrebbe ,se proprio si vuole usare diffusori non tradizionali,essere disposto in verticale.Ma la pubblicita' si guarda bene dal dirlo.

Come dal dire quanto qui sotto:

Una rivista di hifi italiana ci fa capire la fiducia che dobbiamo dare alle nostre riviste.Un grazie da parte mia che ho sempre affermato quanto oggi riportato da una rivista stessa.

"L'apparecchio non ci e' stato inviato per la prova.
Motivazione del distributore:
Dichiara che sorgono problemi col costruttore se ,alla prova,il giudizio dell'apparecchio non dovesse risultare assolutamente perfetto.
Teme ,da esperienze precedenti con la nostra testata, che cio' possa avvenire."



Infatti ancora oggi su una rivista Video leggo tra i 24 prodotti piu' eccitanti del momento:
" Paghi due e prendi sette(ndr. si riferisce ai canali audio) ....un ampli che fa sul serio..la sorpresa maggiore il TXSr600 ce l'ha riservata non appena abbiamo cominciato la sessione d'ascolto....un sintoampli appartenente ad una categoria di gran lunga superiore..."

E tutte le riviste italiane hanno purtroppo detto quasi la stessa cosa.

Solo What HiFi uk ha detto la verita':..cade nella gestione della musica. Basta ascoltare:tutti quelli che lo hanno fatto da me lo hanno rilevato ma occorre ascoltare in raffronto prodotti diversi e soluzioni diverse per accorgersene.

E a mio parere in What Hifi ,che usa gruppi di persone all'ascolto, sono stati gentili.Perche' a mio parere un ampli stereo da 200 euro suona enormemente meglio e non solo la musica ma anche i film,altro che paghi due e prendi sette.

Questa e' IMHO di gran lunga la peggiore disinformazione che esista.

Spero il post non sia cancellato.

Ma questo e' quanto rileva un'appassionato che prova vari ampli in confronto come ho detto di aver fatto qualche post sopra.

peppemar
27-08-2003, 11:26
nella prova del 600 o del 500 Onkyo , adesso non ricordo, diceva proprio questo, che l'ampli perdeva qualcosina nell'ascolto musicale a 2 canali, e dobbiamo pure dire che anche DVHT nelle misure, per chi le guarda, non nasconde le caratteristiche degli alimentatori degli ampli ht che all'aumentare dei canali in uso dimostrano la loro economicita'.

Ciao

peppemar
27-08-2003, 11:31
soundberry ha scritto:

"L'apparecchio non ci e' stato inviato per la prova.
Motivazione del distributore:
Dichiara che sorgono problemi col costruttore se ,alla prova,il giudizio dell'apparecchio non dovesse risultare assolutamente perfetto.
Teme ,da esperienze precedenti con la nostra testata, che cio' possa avvenire."
Infatti ancora oggi su una rivista Video leggo tra i 24 prodotti piu' eccitanti del momento:
" Paghi due e prendi sette(ndr. si riferisce ai canali audio) ....un ampli che fa sul serio..la sorpresa maggiore il TXSr600 ce l'ha riservata non appena abbiamo cominciato la sessione d'ascolto....un sintoampli appartenente ad una categoria di gran lunga superiore..."

E tutte le riviste italiane hanno detto la stessa cosa.



Scusa ma non capisco cosa vuoi dire !!!:confused:

soundberry
27-08-2003, 11:48
Che non si puo' continuare a scrivere che un certo prodotto e' il migliore che esiste che supera gli stereo che costano la stessa cifra ma danno due soli canali etc.
Quando proprio quel prodotto ha un sonoro pessimo,il peggiore che io abbia mai ascoltato tra gli ampli HT provati(Denon e Marantz in raffronto diretto).E non solo per problemi di sei canali pilotati contemporaneamente ma per la pessima parte pre.
Cosa che i grafici non possono rilevare ma all'ascolto e' evidentissimo.
Si crea nel lettore l'idea che il suono di tale ampli sia un riferimento per la fascia 700 euro(addirittura di classe ben superiore,viene detto) cosa non vera neanche all'interno degli ampli HT che hanno lo stesso prezzo.
Ecco che quel suono ,inferiore che in ampli stereo da 200 euro, viene preso come ideale per capire se altri suonano bene o male.Creando cosi una sottocultura pessima del buon ascolto.Tutto l'opposto di quello che e' necessario:creare la cultura del buon ascolto e che vale sia per il cinema che per la musica.

L'affermazione della rivista che cita perche' non gli e'stato consegnato un prodotto di amplificazione in prova non la commento.

peppemar
27-08-2003, 11:58
Scusa ma perche' mai le case produttrici dovrebbero inserire negli ampli ht dei pre schifosi e che suonano male ?, se si riesce a costruire un ottimo pre in un ampli stereo da 200 euro perche' mai non si puo' fare ugualmente in un ampli ht ?.

Io ho uno yama top di gamma , ( fino all'uscita dello z1 ) ma non mi pare che la sezione pre sia cosi' infima anzi, il problema semmai e' che l'audio dei film e' cosi' compresso , in molti casi, che assomiglia ad un mp3 anzi forse e' peggio.

Semmai e' costoso realizzare alimentatori e filtri che riescano a gestire le potenze in gioco della moltitudine di finali che si trovano all'interno di ampli ht.

Ciao

soundberry
27-08-2003, 12:04
Forse fare un pre a sei canali economico non e' poi cosi' semplice come si vuol far credere.
Io ho solo riportato risultati evidentissimi dalle prove fatte.
Al punto che anche il pre decoder separato AMC ha avuto difficolta' rispetto gli stereo separati economicissimi ,come e' l'A2.
Se poi prendi uno stereo integrato da 600 euro non c'e' raffronto possibile.E lo rilevi anche con un dvd musicale ,non solo con i cd dove la cosa emerge in tutta la sua lampante evidenza.

E lo ho rilevato con un dvd da 200 euro:piu' sale la qualita' del lettore e piu' si differenza la qualita' (o non qualita') degli ampli collegati.

Serghej
27-08-2003, 12:30
Devo ammettere che, IMHO, ha ragione Berry (solo sul discorso qualità ampli ht, non condivido le sue opinioni sul centrale).
La mia esperienza è stata fatta confrontando, in stereofonia e con sorgente un lettore cd, il mio vecchio onkyo 500, un denon 3802 ed un nad 3240.
Risultato, l'onkyo suona davvero male, mentre tra il denon e il nad la differenza si assottiglia ma pende sempre decisamente a favore del nad. Dopo varie prove ho quindi configurato il tutto in via definitiva con i canali frontali amplificati dal nad ed il resto dal denon, il lettore di cd è collegato direttamente al nad in analogico. E così devo dire che il tutto rende meglio anche in ambito HT. Ora non dico che si debba generalizzare che tutti i sintoampli suonino male, ma credo che in linea di massima sia vero che un ampli stereo analogico sia molto più musicale di un sintoampli anche di prezzo decisamente superiore.

ciao.

Daniele The Fly
27-08-2003, 12:51
Serghej ha scritto:
Devo ammettere che, IMHO, ha ragione Berry (solo sul discorso qualità ampli ht, non condivido le sue opinioni sul centrale).
La mia esperienza è stata fatta confrontando, in stereofonia e con sorgente un lettore cd, il mio vecchio onkyo 500, un denon 3802 ed un nad 3240.
Risultato, l'onkyo suona davvero male, mentre tra il denon e il nad la differenza si assottiglia ma pende sempre decisamente a favore del nad. Dopo varie prove ho quindi configurato il tutto in via definitiva con i canali frontali amplificati dal nad ed il resto dal denon, il lettore di cd è collegato direttamente al nad in analogico. E così devo dire che il tutto rende meglio anche in ambito HT. Ora non dico che si debba generalizzare che tutti i sintoampli suonino male, ma credo che in linea di massima sia vero che un ampli stereo analogico sia molto più musicale di un sintoampli anche di prezzo decisamente superiore.

ciao.
Io direi che sia normale che un integrato HT da 800 euro in modalità stereo possa suonare peggio di un integrato stereo da 200 (peggio, non male) ed è indubbio in quanto in un integrato HT ci sono solitamente 5 canali, decoder DD e DTS, ec ecc che comunque incidono sul costo finale quindi in proporzione un integrato HT da 800 euro andrebbe paragonato con un integrato stereo da 100 euro... allora forse suonerebbero proprio allo stesso modo.
Se poi vogliamo la qualità nel multicanale e nella stereofonia la strada da intraprendere è sicuramente diversa.
Poi questa parolina ' qualità ' vuol dire tutto e niente.

Serghej
27-08-2003, 13:05
Daniele The Fly ha scritto:
Io direi che sia normale che un integrato HT da 800 euro in modalità stereo possa suonare peggio di un integrato stereo da 200 (peggio, non male)...
condivido, tranne che per il fatto che un denon 3802 costa intorno ai 1200/1300 euro (io l'ho preso usato), il nuovo 3803 più di 1500 ...

ciao.

er monnezza
27-08-2003, 13:45
peppemar ha scritto:
Non l'ho letto da nessuna parte che il centrale ed i surround vengono tagliati, perche' poi ?

Se il centrale e' in grado di riprodurre l'intero spettro perche' tagliarlo ?, cosi' per i posteriori.

Ciao

si ok, ma Lotus l'ha scritto chiaramente...

"anche se il diffusore e della stessa serie dei principali, e meno propenzione ha scendere in frequenza,fedeltà degli effetti destra sinistra e viceversa,pesantemente compromessi,"una ferrari diventa una cinquecento per ritornare ferrari."

perchè ti stupisci tanto x queòlo che ho scritto?
credo che la maggior parte degli impianti 5.1 abbiano i diffusori impostati su small e quindi col le basse dagli 80hz in giù lasciate al sub

peppemar
27-08-2003, 13:49
er monnezza ha scritto:

perchè ti stupisci tanto x queòlo che ho scritto?
credo che la maggior parte degli impianti 5.1 abbiano i diffusori impostati su small e quindi col le basse dagli 80hz in giù lasciate al sub

Pazzia :eek: :D

Microfast
27-08-2003, 13:55
peppemar ha scritto:
Pazzia :eek: :D


Io direi che e' un sano e consapevole realismo .........

Saluti
Marco

soundberry
27-08-2003, 14:04
Guai a mettere i frontali su small.Solo sui surround e' accettabile.
E' evidente che i frontali debbano essere a pavimento.
Nel cinema e ancor piu' nella musica i mediobassi sono fondamentali.

Microfast
27-08-2003, 14:16
soundberry ha scritto:
Guai a mettere i frontali su small.Solo sui surround e' accettabile.
E' evidente che i frontali debbano essere a pavimento.
Nel cinema e ancor piu' nella musica i mediobassi sono fondamentali.

Io ho tagliato le mie 801 a 40Hz. e suonano divinamente ........

Saluti
Marco

AlbertoPN
27-08-2003, 14:27
soundberry ha scritto:
Guai a mettere i frontali su small.Solo sui surround e' accettabile.
E' evidente che i frontali debbano essere a pavimento.
Nel cinema e ancor piu' nella musica i mediobassi sono fondamentali.

Posso avere un ottimo sistema 5.1 composto da bookshelf di indubbia qualità e da un sub di altrettanta indubbia fattura. E godermi il mio sano HT con i settaggi su Small.

Questione di gusti.. ed in questi casi non bisogna mai essere totalitaristi o radicali ....almeno, io la vedo così!

Mandi!

Alberto :cool:

soundberry
27-08-2003, 15:31
Se ascolti la differenza tra small e sub tagliato a 100 e large e sub tagliato a 50 cambi idea.
Tornado all'amplificazione :
Tre ampli(ne bastano 2 IMHO) stereo da 200 euro e un lettore con decoder da 200 euro o un Denon 3803 a 1500 e un qualsiasi lettore senza decoder da 600 euro?

Ogniuno scelga.

AlbertoPN
27-08-2003, 15:43
soundberry ha scritto:
Se ascolti la differenza tra small e sub tagliato a 100 e large e sub tagliato a 50 cambi idea.

come frontali ho delle MS908, centrale anteriore e posteriore MS905C e dipolo posteriori MS903S. Il sub è un B&W ASW2500.

Come ho settato i diffusori secondo te? ;)

Contestavo solo il tono totalitario del tuo post. Non puoi sparare sentenze secche e definitive. Ognuno a casa sua è padrone, soprattutto di fare quello che vuole. Se un utente vuole mettersi 5 sub come sistema di diffusori (esagero sul grottesco) gli si può consigliare di non farlo ... ma non è corretto usare il tono che usi (sempre, purtroppo) TU nei tuoi post.

E poi non è detto che tutte le persone percepiscano differenze, così nel suono come nel video. Ma non si può e non si deve accusare nessuno.

Io la penso così.

Mandi!

Alberto :cool:

Sergicchio
27-08-2003, 15:45
Le mie Yamahine NS200 non sono tagliate per niente con un passa-alto. Anzi ci mando anche il segnale LFE. Prima o poi un sub dovrò costruirlo.
Per la cronaca io ho un integrato Yamaha RXV730, ma anche senza sub non va così male come dite. Ovviamente non ho una grande MOL, ma mi accontento dato che ho casa di 38mq.

soundberry
28-08-2003, 09:29
Tutti percepiscono le differenze se le fai ascoltere.
Non ho trovato una persona che non recepisse la differenze tra un ampli HT e un doppio stero con decoder economicissimo come il citato YKW.Come la differenza sui frontali settati su large e small.iL SUB DEVE FARE IL SUB NON IL WOOFER.

av-joe
28-08-2003, 09:44
soundberry ha scritto:
...CUT..iL SUB DEVE FARE IL SUB NON IL WOOFER. Su questo concordo, ma teniamo conto che non tutti riescono a piazzare delle casse da pavimento. C'è chi per ragioni di spazio o di WAF deve mettere per forza dei Booksfeeld + sub.
O magari a pari cifra preferisce il suono di un booksfeeld a quello di un diffusore da pavimento.

Microfast
28-08-2003, 10:53
av-joe ha scritto:
Su questo concordo, ma teniamo conto che non tutti riescono a piazzare delle casse da pavimento. C'è chi per ragioni di spazio o di WAF deve mettere per forza dei Booksfeeld + sub.
O magari a pari cifra preferisce il suono di un booksfeeld a quello di un diffusore da pavimento.

Perche' tutte le casse da pavimento arrivano ( come si deve ) a 20/30Hz. ?

Non mi pare proprio.

Saluti
Marco

andra
28-08-2003, 11:25
Perchè solo le casse da pavimento suonano bene.?
Dipende dalle cifre e dal gusto. ( provare la serie EPI 70/80 1980
20 - 24K 8 ohm 100 /150 W da STAND )
Io mi sto orientando sul pavimento ma solo perchè :
le mie casse anteriori rigorosamente su piedistallo non essendo più
in produzione da una decina di anni non trovano il centrale ideale
e verranno spostate sul retro a scapito delle RCF.
Non ho intenzione di acquistare dei nuovi basamenti, ora ho una sala Home con tutto il mio spazio, il mio attuale impianto A/V non ha il pedigrì come quello che possedevo prima percui è meno preciso seppur buono.

Ricordo una grossa disquisizione che mi attanagliava una quindicina d'anni orsono :
sorgente puntiforme o no.

Le casse da pavimento devono essere "strabelle" per raggiungere questo obiettivo.

Non siamo estremisti: ci sono delle ottime casse da pavimento e delle ottime casse da stand ( non da libreria ).
Se ciò non fosse, le stand sarebbero già state eliminate da tutti i produttori seri, non credete?.

Andrea ;)

av-joe
28-08-2003, 17:49
Microfast ha scritto:
Perche' tutte le casse da pavimento arrivano ( come si deve ) a 20/30Hz. ?

Non mi pare proprio.

Saluti
Marco No, ma inteso come discorso generale, come spesso generalizza berry.
Concordo sul fatto che un sub, se lo si tira per i capelli verso l'alto, non da il suo meglio, e se possibile è meglio non farlo.
Poi come ho detto non tutti possono permettersi (finanziariamente o per problemi di spazio) dei diffusori di un certo tipo, quindi ben vengano, a mio parere, il sub + satelliti.

Microfast
28-08-2003, 18:21
av-joe ha scritto:
No, ma inteso come discorso generale, come spesso generalizza berry.
Concordo sul fatto che un sub, se lo si tira per i capelli verso l'alto, non da il suo meglio, e se possibile è meglio non farlo.
Poi come ho detto non tutti possono permettersi (finanziariamente o per problemi di spazio) dei diffusori di un certo tipo, quindi ben vengano, a mio parere, il sub + satelliti.

A parte i sub esageratamente grossi, quasi tutti arrivano benissimo a 80 Hz.

Saluti
Marco

ango
28-08-2003, 22:12
Arrivo tardi ma la discussione mi alletta un bel pò.
Tutto quello che ci stiamo dicendo me lo stò ripetendo e chiedendo da diversi mesi anche io.
Premetto che sono fondalmentalmente d'accordo con sounberry, alla fine il mio impianto ideale userà il convertitore del dvd. Sono al contrario convinto che il centrale svolga un ruolo cruciale nei film ( e nei concerti in dvd ). Ho notato in questi ultimi mesi, che ci sono diverse aziendone-one che si stanno concentrando sul problema.
Io personalmente apprezzo moltissimo l'idea della Italaina Audia che denota, a mio avviso intelligenza, e si rivolge chiaramente a chi vuole ascoltarsi i cd senza compromessi.
Il loro flight one ( ampli stereo, con 6 preamplificazioni mono tradizionali) e una coppia di finali 100W abbinabile in una secondo momento al finale da 3 canali identici ai primi 2 sterao, secondo me rappresenta il giusto compromesso.
Si svincola infatti da tutte le perverse codifiche che ci sono e sempre più ci saranno. Si ha una base ferma "definitiva" lasciando libera il lettore, il quale l'altroieri dvd video, ieri dvd audio, oggi dvd Audio/video- SACD, domani Blu ray, e non sappiamo ancora cosa succederà dopodomani!
In questo caso l'unica variabile del nostro impianto sarebbe il lettore, mentre la COMPLESSA ABBINATA AMPLI-CASSE rimane salva per il nostro equilibrio mentale, e bancario!

Io spero che questo intelligente esempio sia copiato da altri, perchè io la trovo una soluzione ecezionale.

Ditemi cosa ne pensate.

Ilario

mrkappa
29-08-2003, 01:22
Penso che se ne può senz'altro parlare se non si usano toni da apocalisse!:eek:
Detto ciò anche Fase ha in catalogo soluzioni simili ,maranz adotta una soluzione modulare già da qualche anno nei ,rotel nad si sono bttati subito con finalini e finaloni,senza scomodar emeridian e macintosh..
Solo i primi marchi che mi vengono in mente e che approcciano il "problema" analogamente;certo parliamo di costi "proibitivi" nelle soluzioni più raffinate..
Sulla questione del centrale beh,io sono intransigente al riguardo,per me è esseziale e le provette che ho fatto me lo hanno sempre confermato.
Tempo fa sonus faber,trovandosi un po' "scoperta" proponeva 5 piccolo (se ricordo bene il modello) da utilizzare come HT..de gustibus per carità ,voglio dire soltanto che di un centrale forse si può fare a meno di uno serio no:D
Cià

soundberry
29-08-2003, 17:20
L'unica soluzione tra quelle citate a costo accettabile e con una elevata qualita' e' il Fase IMHO.

soundberry
30-08-2003, 17:35
Con i lettori con decoder incorporati possiamo dimenticare che esistono gli scadenti ed inutili ampli HT siano essi integrati o pre con decoder incorporati.
E' assurdo pensare che ampli stereo nati per la musica non vadano bene per il cinema.Ci sono solo ampli scadenti e di qualita'.Quelli scadenti sono quelli fatti da marche ben note nell'HT.
Quelli di qualita' sono quelli fatti da marche ben note in HiFi.
L'unico svantaggio fino ad oggi e' che le marche hifi(vera) si sono sempre fatte pagare molto.Ma e' un po' che stanno escendo sul mercato prodotti di vera hifi abasso costo:Aeron Vincent ,i nuovi Marantz fatti in Cina.

Con tali prodotti stereo di alta qualita' a basso costo non ha minimo senso amplificare il cinema con prodotti specifici HT.

L'unica differenza e' la necessita' di un lettore con decoder incorporato che con l'avvento dei sacd dvd esistono anche di elevata qualita',video inclusa.

Comunque non ha senso spendere per un dvd di qualita' pensando di avere un ascolto di qualita' se poi lo si collega ad un Ampli HT.E' gia' troppa la qualita' di un lettore da 200 euro per un ampli Ht anche da 1500.

Il fatto che si usi un cd per accorgersene meglio e' perche' con la musica si nota di piu' la bassa o alta qualita' d'ascolto.
Qualita' che se c'e' poi si nota anche con i DVD musicali ed i film.

Solo chi non vuol capire e non ascolta le differenze continua ad elevare ad importanza necessaria gli ampli HT.

andra
30-08-2003, 19:25
mah!
non sono daccordo con te berry.
Io continuo a pensare che al mondo esistono due razze di ominidi musicali:

1 Gli amanti HT ai quali piacciono anche effetti DSP e sistemi ultra cinema. Secondo me il tuo discorso non regge con questa categoria.
Il migliore dei DVD non ha una sezione effetti a livello del medio dei Yamaha ( e ti ricordo che non fa solo moto :D )

2 Per gli amanti degli HI FI, che da quanto ormai penso anche tu appartenga, non c'e' amplificatore HT che regga la purezza del suono di uno stadio singolo.

Io sono uno che ha migrato, grazie un bravissimo ex collega che di HI FI se ne intendeva ( Renato Solmi ma dove sei finito ?? ), dalla seconda categoria alla prima.
Ho valutato o meglio ascoltato ogni ampli HT in commercio ( vi ricordate qualche annetto fa prima del TAV il SIM HIFI ? ) ed ho scelto quello, allora, in definitiva con un suono neutro e una decente area DSP.

Non posso condividire la tua affermazione per il seguente motivo:

Gli ampli HT medi suonano mediamente allo stesso modo e possono molte volte essere comparati a sistemi Stereo della stessa classe.
Gli ampli divisi pre e finiale poi sono ancora meglio e devono essere comparati a sistemi di più alta classe.

Ovviamente non esistono HT comparabili con sistemi valvolari a meno che non sei padrone del Warner B.

Riassumo un concetto:
Esistono Auto da strada , Auto per Fuoristrada, Auto sport utility e nessun acquirente di una categoria da del "pirla" ad un'altro dell'altra.
Tutti hanno fatto una scelta per un uso adeguato.

Ciao
Andrea
:D

Danik
30-08-2003, 20:42
Quel che espone Ango mi trova pienamente d'accordo.
Per un ascolto Hi-Fi&HT l'eletrroniche dovrebbero essere totalmente separate:
1)Pre con doppi o tripli ingressi 5/6/7.1
2)Decodificatore DD/DTS separato (e facilmente sostituibile)
3)Amplificazione
oppure un'integrato stereo sempre con multi ingessi multich (tipo Maranz PS17 ma senza la sezione digitale) e con uscite pre per i restanti canali.
Norma ha immesso sul mercato un pre multich ,con alimentazione separata, ma aspetto siceramente qualcosa di più abbordabile (AM Audio a quando?)
Il mondo dell'HT è ancora immaturo, concentrandosi esclusivamente ad implementare le novità + in del momento in case che faticano a contenere il tutto e non ad evolversi in qualcosa di + serio anche perchè con la maturazione di registrazioni multich SACD/DVDA ed ai relativi apparecchi, quest'ultimi avrebbero poche possibilità per esprimersi al meglio se non magari con elettroniche di nicchia.
Sul discorso del canale centrale, dopo svariate prove, anch'io la pensavo come Berry.
Poi un giorno il mitico Bebo su DVHT/Ultra digial mi aprii le orecchie e andando a rileggermi la prova su DV n°5 (o 4) scoprii le Tannoy.L'S8C (woofwr da 20cm e tw concentrico), per me, è un'ottimo canale centrale e scende abbastanza in basso, da ascoltare.
Penso anche che il CC, dove possibile, bisognerebbe svincolarlo dal TVC o da una posizione obbligata trovadoci la sua giusta distanza dalla parete per farlo rendere al megio, come si farebbe per i frontali.
Danik

ango
03-09-2003, 13:47
Il momento storico che stiamo passando, è ancora, a mio avviso, troppo sbilanciato, sulle novità super-consumer.
Parlo del DTS EX Ultra - racing 8.2,3 Che uscirà nel 05! Scherzo naturalmente, Ma credo che "i seri" dell'audio aspettino che si calmino un po' le acque, sperando che questo accada, perchè loro quando mettono in catalogo qualcosa, lo tengono per qualche anno ( evidentemente penano un bel po' per metterlo a punto, e migliorarlo, non è attività che si svolge in 6 mesi! ) al contrario delle marche consumer, che vomitano in continuazione modelli su modelli, aiutati dall'ultima codifica uscita la settimana prima.
In questo scenario, un prodotto di qualità ben bilanciato tende a divntare obsoleto in pochi mesi, un tempo incompatibile con le loro esigenze.
In fin dei conti sui cd è da un po' che non si vedono novità.....
sui dvd si parla già di blu ray, io tremo al pensiero di quante casse potranno pilotare con il bit rate che offrirà questo nuovo formato.
Credo che quando ci sarà un po' di pace, vedremmo affiorare qualcosa di più musicale, ma la mia impressione è che qualcosa stia iniziando a muoversi in questa direzione.

Una critica la muoverei comunque anche ai giornalisti, che ( ultimo AF digitale ) criticano lo Spa20 primare, perche ha solo 5 canali amplificati!
Io avrei esaltato i contenuti musicali questo oggetto, se si mettono anche i giornalisti, a sopprimere questi sani tentativi stabilizzatrici, siamo apposto!

Ilario

Microfast
03-09-2003, 13:56
ango ha scritto:
Una critica la muoverei comunque anche ai giornalisti, che ( ultimo AF digitale ) criticano lo Spa20 primare, perche ha solo 5 canali amplificati!
Io avrei esaltato i contenuti musicali questo oggetto, se si mettono anche i giornalisti, a sopprimere questi sani tentativi stabilizzatrici, siamo apposto!

Ilario

Negli amplificatori ( finali ) le strade sono due :

O piu' apparecchi da due tre canali adeguatamente dimensionati o apparecchi con 5,7 o piu' canali dalle dimensioni e peso esagerati.

Io francamente preferisco la prima soluzione ( che ho anche scelto ).

Negli integrati non c'e' niente da fare, possono anche avere un buon suono, ma quanto a dinamica, manca proprio lo spazio fisico per un adeguato dimensionamento.

Questo l'ho notato passando da un ottimo apparecchio quale il Denon AVC-A1se ai due finali Rotel ( 2+3 canali ) : grande miglioramento.

Per la verita' esiste anche la soluzione degli amplificatori digitali, ma e' un po prematura.....

Saluti
Marco

ango
03-09-2003, 15:18
Microfast ha scritto:
Negli amplificatori ( finali ) le strade sono due :

O piu' apparecchi da due tre canali adeguatamente dimensionati o apparecchi con 5,7 o piu' canali dalle dimensioni e peso esagerati.

Io francamente preferisco la prima soluzione ( che ho anche scelto ).

Negli integrati non c'e' niente da fare, possono anche avere un buon suono, ma quanto a dinamica, manca proprio lo spazio fisico per un adeguato dimensionamento.

Questo l'ho notato passando da un ottimo apparecchio quale il Denon AVC-A1se ai due finali Rotel ( 2+3 canali ) : grande miglioramento.

Per la verita' esiste anche la soluzione degli amplificatori digitali, ma e' un po prematura.....

Saluti
Marco

Fammi capire: usi un avca1 come preamplificatore, per pilotare finali rotel?

In quanto alla dinamica, la penso come te, come credo che se si usassero 5 finali Krell, andrebbe ancora meglio.

Credo dipenda anche molto dall'ambiente nel quale sei, nel mio appartamentino non conviene esagerare.....

Ma la timbrica, che opinione personale, metto davanti alla dinamica quando ascolto cd, tende a trovarsi in opposizione con la dinamica.
Il problema è che una macchina studiata per l'home cinema, è pesantemente silanciata sulla dinamica, risultando sgradevole e impropria nell'ascolto di un cd.
A meno che non ci si rivolga a mostri sacri come krell, dove hanno eccellenti doti di dinamica, senza rinunciare al velluto della classe A.

Privilegio per pochi.... Ma prima o poi li trovo usati......

Saluti, Ilario.

Microfast
03-09-2003, 15:34
ango ha scritto:
Fammi capire: usi un avca1 come preamplificatore, per pilotare finali rotel?

In quanto alla dinamica, la penso come te, come credo che se si usassero 5 finali Krell, andrebbe ancora meglio.

Credo dipenda anche molto dall'ambiente nel quale sei, nel mio appartamentino non conviene esagerare.....

Ma la timbrica, che opinione personale, metto davanti alla dinamica quando ascolto cd, tende a trovarsi in opposizione con la dinamica.
Il problema è che una macchina studiata per l'home cinema, è pesantemente silanciata sulla dinamica, risultando sgradevole e impropria nell'ascolto di un cd.
A meno che non ci si rivolga a mostri sacri come krell, dove hanno eccellenti doti di dinamica, senza rinunciare al velluto della classe A.

Privilegio per pochi.... Ma prima o poi li trovo usati......

Saluti, Ilario.

Sto aspettando il nuovo pre/dec Rotel 1098 .........

Ma dei finali Rotel posso dirti che con le B&W vanno a meraviglia e non mi sembra di avvertire peggioramenti del suono in altri aspetti.

Come sai ( se hai letto altri miei post ) appartengo alla categoria degli audiofili "sordi" e sinceramente non riesco a dare cosi' tanta importanza alle sfumature ( almeno finche' non saro' arrivato ad eliminare tutti i problemi piu' avvertibili, che va detto non e' impresa facile ).

Sento piu' facilmente un finale in difficolta' per un carico impegnativo, abissalmente piu' evidente, oltre al pericolo del clipping e i relativi rischi per i diffusori.

Saluti
Marco

ango
03-09-2003, 15:52
Microfast ha scritto:
Sto aspettando il nuovo pre/dec Rotel 1098 .........

Ma dei finali Rotel posso dirti che con le B&W vanno a meraviglia e non mi sembra di avvertire peggioramenti del suono in altri aspetti.

Come sai ( se hai letto altri miei post ) appartengo alla categoria degli audiofili "sordi" e sinceramente non riesco a dare cosi' tanta importanza alle sfumature ( almeno finche' non saro' arrivato ad eliminare tutti i problemi piu' avvertibili, che va detto non e' impresa facile ).

Sento piu' facilmente un finale in difficolta' per un carico impegnativo, abissalmente piu' evidente, oltre al pericolo del clipping e i relativi rischi per i diffusori.

Saluti
Marco
Mi stai incuriosendo, che b&w hai ???

Microfast
03-09-2003, 16:03
ango ha scritto:
Mi stai incuriosendo, che b&w hai ???

Per le frontali ho le Matrix 801-S2, modificate con crossover esterno di altissima qualita', per il centrale il Matrix HTM e per i surround le Matrix 805, come sub il Velodyne HGS-15.

Saluti
Marco

ango
03-09-2003, 16:45
Microfast ha scritto:
Per le frontali ho le Matrix 801-S2, modificate con crossover esterno di altissima qualita', per il centrale il Matrix HTM e per i surround le Matrix 805, come sub il Velodyne HGS-15.

Saluti
Marco

Ho la bava che cola......

io ho delle 600 S2 abbinate ad un miserabile denon 2801 sing....

Però un mio amico mi ha prestato le 805 matrix una settimana, ahh che settimana….., però ad onor del vero, andavano molto meglio con un musical fidelity A 210 ”sempre su gentile concessione “, che non con il mio denon, che in fine lo preferivo con le 602….. ma credo che l’avca1 sia non uno ma tre gradini sopra del 2800.
Comunque trovo indicativo che il rotel si sposi molto meglio con la serie 800.

Complimenti,
P.S. lo vendi il Denon quando ti è arrivato il 1066 ?:D

Ilario

Microfast
03-09-2003, 17:45
ango ha scritto:
Ho la bava che cola......

io ho delle 600 S2 abbinate ad un miserabile denon 2801 sing....

Però un mio amico mi ha prestato le 805 matrix una settimana, ahh che settimana….., però ad onor del vero, andavano molto meglio con un musical fidelity A 210 ”sempre su gentile concessione “, che non con il mio denon, che in fine lo preferivo con le 602….. ma credo che l’avca1 sia non uno ma tre gradini sopra del 2800.
Comunque trovo indicativo che il rotel si sposi molto meglio con la serie 800.

Complimenti,
P.S. lo vendi il Denon quando ti è arrivato il 1066 ?:D

Ilario

Sicuramente lo vendero' quando arriva il Rotel ........

Certo che passare dai finali del 2800 ai Krell e' un salto enorme.

Io ti consiglierei, come ho fatto io, di prendere degli ottimi finali Rotel su Ebay, del resto e' una delle poche apparecchiature che difficilmente danno dei problemi .........

Saluti
Marco

ango
04-09-2003, 11:27
Microfast ha scritto:
Sicuramente lo vendero' quando arriva il Rotel ........

Certo che passare dai finali del 2800 ai Krell e' un salto enorme.

Io ti consiglierei, come ho fatto io, di prendere degli ottimi finali Rotel su Ebay, del resto e' una delle poche apparecchiature che difficilmente danno dei problemi .........

Saluti
Marco

Sai ho un budget incrementale fisso pattuito :D

Ci mettero 25 anni, ma per la pensione avrò i Krell...

Microfast
04-09-2003, 11:33
ango ha scritto:
Sai ho un budget incrementale figgo pattuito :D

Ci mettero 25 anni, ma per la pensione avrò i Krell...

Ma puoi ottenere il 99% dei Krell spendendo una frazione.

Perche' aspettare cosi' tanto !!

Saluti
Marco

ango
04-09-2003, 16:50
eh si, quì si entra nei gusti personali.... bruttissimo argomento per audiofili.

Per carità i krell erano solo un esempio.

So solo che in salotto vorrei un paio di Nautilus 802....

Poi con cosa muoverle, è un problema che non sono ancora riuscito risolvere.

Ti dico, sinceramente mi piace moltissimo l'accoppiata audia. Prima o poi riuscirò a sentirli.
Guarda, non ho fretta ( leggi tra le righe tempo = soldi ) e pian pianino troverò una sistemazione definitiva.

Poi cambierò il lettore ogni 3 - 4 anni e sarò sempre al passo coi tempi......

Ilario

soundberry
15-09-2003, 11:44
Tornando in Topic anche i pre HT suonano male la musica,anche se costano 1500 euro di solo pre.
Eppure anche prodotti economici (relativamente ma costa come un pre con decoder HT)come il Fase 106 sono riusciti a fare un pre a 6 e stereo due canali integrato di qualita' a cui siamno abituati in stereofonia.
Ma quando provi a raffronto un pre con decoder la qualita' va a pallino.Non so il perche' ma il risultato e' questo.

pacchio
15-09-2003, 11:57
soundberry ha scritto:
Tornando in Topic anche i pre HT suonano male la musica,anche se costano 1500 euro di solo pre.

Che cosa è l'undicesimo Comandamento?
Il mio pre HT Sony (ormai vecchio) mi ha sembre dato grosse soddisfazioni musicali sia in PCM stereo (16/44 e 24/96) che in DTS.
Penso che molti possessori di Rotel possano dire lo stesso.



soundberry ha scritto:
Eppure anche prodotti economici (relativamente ma costa come un pre con decoder HT)come il Fase 106 sono riusciti a fare un pre a 6 e stereo due canali integrato di qualita' a cui siamno abituati in stereofonia.
Ma quando provi a raffronto un pre con decoder la qualita' va a pallino.Non so il perche' ma il risultato e' questo.

Perdonami ma non riesco a seguire il senso e la costruzione della frase.
Cortesemente potresti riproporla con più punteggiatura e usando meno soggetti e oggetti sottonintesi.

Non è per fare polemica, ma non ho veramente capito se parli di un pre a 2 o a 6 canali e di che marca si tratta.

Ciao:)
Pacchio

Michele Spinolo
15-09-2003, 12:02
soundberry ha scritto:
Tornando in Topic anche i pre HT suonano male la musica,anche se costano 1500 euro di solo pre.
Eppure anche prodotti economici (relativamente ma costa come un pre con decoder HT)come il Fase 106 sono riusciti a fare un pre a 6 e stereo due canali integrato di qualita' a cui siamno abituati in stereofonia.
Ma quando provi a raffronto un pre con decoder la qualita' va a pallino.Non so il perche' ma il risultato e' questo.

sicuro che non li ascolti in prologic con il solo finale delle frontali acceso?:rolleyes:









:D

ango
15-09-2003, 13:22
soundberry ha scritto:
Tornando in Topic anche i pre HT suonano male la musica,anche se costano 1500 euro di solo pre.
Eppure anche prodotti economici (relativamente ma costa come un pre con decoder HT)come il Fase 106 sono riusciti a fare un pre a 6 e stereo due canali integrato di qualita' a cui siamno abituati in stereofonia.
Ma quando provi a raffronto un pre con decoder la qualita' va a pallino.Non so il perche' ma il risultato e' questo.

Anche io trovo poco chiara la seconda parte del discorso cioè:

1) Un pre ht da 1500 euro in stereofonico suona peggio di un pre stereo di 1500 euro?
2) Un pre ht da 1500 euro in multicanale con DSP da traccia stereo suona peggio di un pre stereo di 1500 euro?
3) Un pre ht da 1500 euro in multicanale con traccia multicanale (DD - DTS) suona peggio di un pre stereo di 1500 euro?

In qualsiasi caso il paragone è ( delicato ) in quanto un pre HT, riceve un segnale digitale, lo CONVERTE, lo preamplifica su 6 canali!

Per fare un paragone onesto dovremmo confrontare un pre ht che costi almeno 6 volte uno stereo! Possiamo infatti considerare ,spannometricamente, che la sessione di conversione valga il 50% del prodotto, il rimanente 50% (sessione preamplificazione) va ancora divisa per 3!

Secondo me, i 2 apparecchi condividono soltanto i nomi, ma in campo HT mi sembra ci sia un po' di confusione su dove mettere gli organi funzionali.. Sinceramente mi sento molto confuso.

Non è ammissibile a mio avviso, che su un impianto hi-end ci sia una sezione doppia, e una delle 2 inutilizzata! sono letteralmente soldi gettati! In non capisco per quale malsano motivo la sezione di conversione sia " migrata" nell'amplificatore o nel pre, con tutti i vincoli legislativi che riguardano i supercampionamenti!

Non lo capisco. Ilario

soundberry
16-09-2003, 12:44
Gli amplificatori quando hanno i decoder incorporati sono pessimi in uso stereo e ovviamente anche in multicanale.

Anche un blasonato AMC pre decoder fa altrettanto.

Chi non ha mai ascoltato come suona uno stereo di qualita' con lettore cd da 1000 euro non capisce ma e' cosi'.


Uno stereo da 600 euro suona meglio che un pre decoder con finale separato da oltre 2700 euro.

Quindi ci risiamo :meglio tre stereo che anche un pre con decoder e ralativi finali, ovviamente con un lettore con decoder incorporato e un lettore cd per la musica (anche il cd 5400 nuovo da 250 euro merita' di piu' di un HT pre-decoder ma si tratta di un cd fantastico pari alla fascia 1000 euro:incredibile ma vero)

Michele Spinolo
16-09-2003, 12:56
soundberry ha scritto:

Uno stereo da 600 euro suona meglio che un pre decoder con finale separato da oltre 2700 euro.


A quale pre decoder con relativi finali (marca e modello) ti riferisci?

mrkappa
16-09-2003, 13:28
Mi sa che non vende più gli AMC ,se ne parli male...
Cià!

PS
Un bel cross post da IHHC eh Berry?
Ah le vie del marketing...

soundberry
16-09-2003, 14:21
Ci sei allora.Possibile che il contenuto non ti interessa mai?

ango
16-09-2003, 17:45
soundberry ha scritto:
Gli amplificatori quando hanno i decoder incorporati sono pessimi in uso stereo e ovviamente anche in multicanale.

Anche un blasonato AMC pre decoder fa altrettanto.

Chi non ha mai ascoltato come suona uno stereo di qualita' con lettore cd da 1000 euro non capisce ma e' cosi'.


Uno stereo da 600 euro suona meglio che un pre decoder con finale separato da oltre 2700 euro.

Quindi ci risiamo :meglio tre stereo che anche un pre con decoder e ralativi finali, ovviamente con un lettore con decoder incorporato e un lettore cd per la musica (anche il cd 5400 nuovo da 250 euro merita' di piu' di un HT pre-decoder ma si tratta di un cd fantastico pari alla fascia 1000 euro:incredibile ma vero)

IO penso che sia anche un problema di filosofia di prodotto. cioè non si può, musicalmente parlando paragonare un primare con un yamaha. Le due macchine avranno caratteristiche sensibilmente diverse, un primare o un arcam sono mirati a suonare, il yamaha a "DSPzzare" mi aspetto che il secondo sia + convincente con un film tipo perl harbour, il rpimo andrà meglio con un cd o con moulin rouge.

Penso come linea di principio che sia sbagliato generalizzare, serve solo ad aggiungere confusione a confusione che già c'è.

Non esiste il prodotto che suona male o suona bene, esiste il prodotto più indicato ad un tipo di ascolto di altri, e anche quì, a mio avviso, bisognerebbe separare a chi piace il suono definito, o un suono caldo.

Io ho i miei gusti, e forse credo siano diversi dai tuoi, ma dubito che mi convincerai che un pre e finale classè multicanale va peggio della coppiata top level Rotel stereo, passeremmo una giornata a discutere, ma io continuerò a preferire i 450W in meno per canale della classè entry level audio video.

Non è una questione di prezzi o di potenza, io ho i miei gusti, poi che me li possa permettere è un altro discorso, o che a parità di prezzo il classè stereo va meglio è un'altro discorso ancora.... sono discorsi che vanno solo fare casino! Si butta tutto sul calderone e si mescola, escono discorsi incostruttivi e privi di senso.

Le generalizzazioni sono sempre sbagliate e incostruttive. ogni prodotto ha ragion d'essere se lo si analizza con attenzione.
FORSE IL DIFFICILE E' CAPIRE COSA CHI HA COSTRUITO QUELL'OGETTO, COSA VOLEVA TRASMETTERE AL SUO CLIENTE TIPO! e ritengo che un buon negoziante prima di accendere qualcosa, inizzi a chiedere, a chi ha davanti, cosa ha intenzione di ascoltare o guardare. Solo dopo aver chiesto questo, è il caso che lo accompagni nella stanza di destra o di sinistra...

Ilario

mrkappa
16-09-2003, 18:00
Scusa il delay ma a certi orari partecipo solo "di striscio";nel merito il contenuto mi interessa tantissimo,credo che chiunque sia seriamente e sinceramente appassionato dell'argomento frequenti un ng od un forum per i contenuti non certo per rompere i cosiddetti.
Comunque...
OFF TOPIC MODE ON
Poi,in particolare,aldilà del contenuto che mi pare superfluo perchè trito e ritrito - e ti rimando anche ad altri post dove per mille volte si è discusso con te qui ed altrove su modi,atteggiamenti e CONTENUTI riguardanti filosofie diverse di produzione,obbiettivi di soddisfazione personale e quindi di prodotti ed ascolto- ci sarebbe anche il contenente...
OFF TOPIC MODE OFF

Gli ampli HT non suonano male,non tutti sicuramente.
E' una generalizzazione alla lunga dannosa e non credo che qui come su IHHC o avsforum abbiamo bisogno a prescindere del cotton fioc

:D

Cià

PS

E la prossima volta ti prego,esprimiti in italiano,perdi 5 minuti a rileggere.
Ricià!

cristianonava
16-09-2003, 18:11
ciao a tutti,premetto che non vendo niente.tra tutta questa confusione,si è tralasciato un particolare molto importante.
A VOLTE(mia opinione quasi sempre),gli integrati ht suonano male perchè tutti gli stadi di guadagno,il controllo di volume,e chi piu' ne ha piu' ne metta sono degli integrati,controreazionati al 100%.questa tipologia circuitale è sempre perdente sia tecnicamente sia musicalmente con le piu' semplici adottate nelle amplificazioni analogiche tradizionali.inoltre i chip che decodificano i segnali sono sempre gli stessi,sia neidvd integrati che negli amplificatori ht.
quello che casomai possono cambiare sono i convertitori e gli stadi analogici d'uscita,ma in prodotti economici sono uno la fotocopia dell'altro.

mrkappa
16-09-2003, 19:24
Guarda che il problema non è mica essere "operatori" del settore..Riguardo al topic il tuo intevento mi trova d'accordo ma è anche il tuo un generalizzare..se fosse SOLO la componentistica a fare la differenza alla prova d'ascolto tutti i prodotti,senza entrare in questo caso particolarmente nel merito , suonerebbero uguali e non mi pare propio che sia così!
Stiamo rincorrendo le ombre nella caverna e non ci accorgiamo del fuoco?
TOrniamo al dibattito è meglio il vinile od il cd?:D
Nono ho mai detto che un Buon prodotto HT faccia gridare al miracolo in HIFI ...dico che le "sparate" non servono a nessuno,o meglio, un conto è esprimere le propie opinioni un conto fare marketing da montanari (con tutto il rispetto x i montanari) od atteggiarsi a profeta dell'HIFI...

Cià
PS
Ogni riferimento non è puramente casuale.

cristianonava
16-09-2003, 19:34
daccordo sulle sparate e su tutto il resto.meno sulla componentistica.Mi spiego:non ho detto che un dac va meglio di un altro o peggio,semplicemente che le architetture di progetto che si basano su circuiti integrati(quindi circuitazioni,non componenti)sono molto carenti in fatto di prestazioni nei confronti di quelle a discreti.

mrkappa
16-09-2003, 19:43
Ok così ci siamo:D
Sono d'accordo con te in questo,poi ci sono discreti e discreti!
Cià!

cristianonava
16-09-2003, 19:49
io mi sono costruito un preamplificatore a 6 canali assolutamente analogici,e per "risolvere"(e' stato un delirio)il problema dei volumi ho utilizzato sei matrici di resistenze comandate da relais,a loro volta gestiti da micro(un volgare pic).cosi' ho sei volumi separati a 256 step,comandati insieme o separatamente per regolare gli offset.avrai capito che odio gli integrati.........

mrkappa
16-09-2003, 19:58
ma ocme fai senza lucine!?!?:D :D :D :D

cristianonava
16-09-2003, 20:06
uso le candele.........

Microfast
16-09-2003, 21:19
cristianonava ha scritto:
io mi sono costruito un preamplificatore a 6 canali assolutamente analogici,e per "risolvere"(e' stato un delirio)il problema dei volumi ho utilizzato sei matrici di resistenze comandate da relais,a loro volta gestiti da micro(un volgare pic).cosi' ho sei volumi separati a 256 step,comandati insieme o separatamente per regolare gli offset.avrai capito che odio gli integrati.........

Mi piacerebbe ti cimentassi nel realizzare un DAC a componenti discreti od magari un lettore SACD ................

Dai, non esagerare, gli estremismi difficilmente portano a qualcosa di positivo.

Saluti
Marco

cristianonava
16-09-2003, 22:57
sai che non ho capito?

Microfast
16-09-2003, 23:21
cristianonava ha scritto:
sai che non ho capito?

Molto semplicemente intendevo farti notare, tanto per fare qualche esempio, che esistono ottimi OP-AMP che usati nel modo giusto permettono di ottenere prestazioni "soniche" eccellenti, e lo stesso si puo' dire degli attenuatori digitali piu' pregiati.

Se poi pensi che anche i DAC all'uscita presentano gia' un segnale analogico, converrai che ( a meno di rifiutare qualsiasi sorgente digitale ) la tua e' una battaglia persa in partenza.

Infine nota che anche le circuitazioni realizzate interamente con componenti discreti possono avere prestazioni modeste e non e' quindi garanzia di prestazioni da record.

Addirittura complesse reti di componenti passivi se non realizzate con tutte le accortezze ( ed indipendentemente dalla qualita' dei componenti ) non e' detto che non introducano qualche problema ( capacita' parassite, interferenze, problemi di contatti etc etc ).

Saluti
Marco

cristianonava
16-09-2003, 23:43
non polemico parto a risponderti dal fondo:
se per complesse reti intendi il controllo di volume a cui accennavo,dove il segnale passa attraverso una(1) resistenza in serie e poche resistenzechiuse verso massa da un relè,ti rispondo che non c'è niente di piu' semplice e meno intrusivo.è il controllo che è complicato,semplicemente perchè deve tenere conto di sei canali indipendenti.se si facesse a due canali basterebbe un contatore vulgaris.
riguardo alle circuitazioni a discreti,sono del tuo stesso parere.ma quando si generalizza senza puntare l'indice verso un apparato specifico,credo che si debba dare per scontato che si antepongono filosofie di progetto e non risultati di realizzazione.di cose eccelse è pieno il mondo cosi' come di schifezze.
3 e chi è contro il digitale?forse non mi sono spiegato bene.visto che il forum è iniziato con la diatriba tra integrati ht e il resto del mondo,volevo soltanto precisare che il piu' delle volte le sezioni di decodifica integrate in un dvd non sono poi cosi' diverse da quelle interne ad un integrato ht di basso e medio livello.quindi scontato il fatto di dover decodificare,sono piu' che convinto chesi ottiene un miglior risultato avendo a monte dei dac uno stadio analogico senza tanti fronzoli,e SEMPLICE.
4 il miglior controllo di volume digitale che conosca e che abbia provato e' il crystal cs3310.è un componente che guadagna.chi ha orecchie per intendere.....e scusa,ma tu hai mai provato gli integrati a basso rumore?!?(visto che li hai citati)

cristianonava
16-09-2003, 23:51
rileggendo mi sono accorto di una castroneria:a valle dei dac.oltretutto aggiungo una valutazione:
perchè una azienda SERISSIMA come la PHILIPS nei suoi sacd di pregio(sacd 1000 dove sei finito?) utilizza dei modulini a discreti per lo stadio di uscita?non sono così intransigente da declamare che solo con un trasformatore per la conversione i\v seguito da uno stadio a valvole si possa fare uno stadio di uscita di un convertitore,anche se.......:D :D

Microfast
17-09-2003, 00:33
cristianonava ha scritto:
non polemico parto a risponderti dal fondo:
se per complesse reti intendi il controllo di volume a cui accennavo,dove il segnale passa attraverso una(1) resistenza in serie e poche resistenzechiuse verso massa da un relè,ti rispondo che non c'è niente di piu' semplice e meno intrusivo.è il controllo che è complicato,semplicemente perchè deve tenere conto di sei canali indipendenti.se si facesse a due canali basterebbe un contatore vulgaris.
riguardo alle circuitazioni a discreti,sono del tuo stesso parere.ma quando si generalizza senza puntare l'indice verso un apparato specifico,credo che si debba dare per scontato che si antepongono filosofie di progetto e non risultati di realizzazione.di cose eccelse è pieno il mondo cosi' come di schifezze.
3 e chi è contro il digitale?forse non mi sono spiegato bene.visto che il forum è iniziato con la diatriba tra integrati ht e il resto del mondo,volevo soltanto precisare che il piu' delle volte le sezioni di decodifica integrate in un dvd non sono poi cosi' diverse da quelle interne ad un integrato ht di basso e medio livello.quindi scontato il fatto di dover decodificare,sono piu' che convinto chesi ottiene un miglior risultato avendo a monte dei dac uno stadio analogico senza tanti fronzoli,e SEMPLICE.
4 il miglior controllo di volume digitale che conosca e che abbia provato e' il crystal cs3310.è un componente che guadagna.chi ha orecchie per intendere.....e scusa,ma tu hai mai provato gli integrati a basso rumore?!?(visto che li hai citati)

Non intendevo criticare la tua realizzazione ( e non potrei neanche volessi perche' non l'ho vista, ne sentita ), pero' anche se il circuito e' semplice, il solo usare 256 resistori per canale, implica in ogni caso un bel layout che se fatto male potrebbe creare qualche interferenza, come pure potrebbero crearla i pic usati per il controllo.

Naturalmente tu avrai sicuramente preso tutte le accortezze del caso, ma potenzialmente se mal fatto anche un circuito apparentemente cosi' semplice qualche problema potrebbe sempre crearlo.

Circa i CS3310 pur usando un op amp integrato in uscita non mi sembra che suonino poi cosi' male ed esistono i compatibili BB/TEXAS PGA2311 di caratteristiche ancora migliori.

Sinceramente mi sto da tempo impegnando a risolvere problemi, sempre presenti nella catena audio e generalmente alquanto trascurati, cosi' grandi ed influenti sulla resa finale, da farmi considerare questi aspetti secondari.

Quando avro' sgrezzato le problematiche "diffusori-ambiente" comincero' a "trastullarmi" anche con queste raffinatezze.

Saluti
Marco

Ps. Comunque questi post tecnici mi piacciono e mi interessano molto ..........

cristianonava
17-09-2003, 00:47
arg!duecentocinquantasei resistenze per canale,mi sarei suicidato!!!!
sono 8 per canale,è una rete binaria(ne piu' ne meno quello che fa un dac).anche io sono molto interessato a parlare con persone che hanno voglia di discutere seriamente.il texas non lo conosco ma domani vado a guardarmi il datasheet con interesse.
che approcio hai con il problema diffusori-ambiente?premetto che conosco(purtroppo) gli effetti,ma non sono molto ferrato in materia

Microfast
17-09-2003, 00:54
cristianonava ha scritto:
arg!duecentocinquantasei resistenze per canale,mi sarei suicidato!!!!
sono 8 per canale,è una rete binaria(ne piu' ne meno quello che fa un dac).anche io sono molto interessato a parlare con persone che hanno voglia di discutere seriamente.il texas non lo conosco ma domani vado a guardarmi il datasheet con interesse.
che approcio hai con il problema diffusori-ambiente?premetto che conosco(purtroppo) gli effetti,ma non sono molto ferrato in materia

Mi sembravano un po troppe ........

Pensa che il Texas e' disponibile anche in DIL, molto comodo per i trafficoni .........

Per il "problema" dell'ambiente, fai una ricerca sul forum, troverai infiniti post al riguardo.

Saluti
Marco

cristianonava
17-09-2003, 01:06
no,no,sono interessato a quello che TU fai,per conosceci meglio.
ora vado a dormire o domani mi ci vuole l'argano.
buonanotte
e se hai voglia di rispondermi leggerò con vero piacere

Michele Spinolo
17-09-2003, 08:24
cristianonava ha scritto:
no,no,sono interessato a quello che TU fai,per conosceci meglio.


eh eh i thread sull'argomento sono praticamente tutti suoi!:D

cristianonava
17-09-2003, 09:43
grazie della dritta!vado a cercare.
a proposito di interazione ambiente,un paio di anni fa(chissa oggi cosa avranno fatto!)ho avuto la fortuna di avere in prova(per pochissimo sigh!) un processore professionale(lo usano negli studi rai e mediaset e costava una follia)che selezionato il punto di ascolto,adatava il suono all'ambiente di ascolto.fase perfetta,niente risonanze,code ecc ecc.la sensazione è stata veramente incredibile.
era greco se non sbaglio,qualcuno ne sa qualcosa?

Brunny
17-09-2003, 09:56
Sono dispiaciuto di non avere le competenze necessarie per entrare nella piena discussione di un thread tecnico così interessante.

Però mi pare che una considerazione basata su una presunzione di buon senso la possa fare.

La considerazione è la seguente:

mi pare ormai assodato che le finalità, le filosofie progettuali di componenti indirizzati ad un uso ht siano completamente diversi di quelli indirizzati ad uso hifi. Non sono parenti, solo si "assomigliano". Il prevedere un impianto che permetta di fruire delle due finalità inevitabilmente porterebbe a dei compromessi, che o si accettano, e allora va tutto bene, o non si accettano e allora servono due impianti separati. Poi, anche nel mondo dei compromessi, esiste quello economico e quello costoso, con diversi risultati. Se questa considerazione fosse vera il problema dell'eufonia in un componente ht rispetto ad un componente hifi diverrebbe una discussione completamente superflua. Sarebbe come disquisire sul fatto che una berlina è normalmente più performante su strada di un fuoristrada, cosa di fatto evidente.


Naturalmente non passando normalmente il mio tempo nelle piazze a moltiplicare pani e pesci questa non è una considerazione divina ma solo la mia opinione.

Un saluto.

cristianonava
17-09-2003, 11:23
mah,io sono convinto che non si debba fare invece distinzioni tra l'uno e l'altro.a parte la complessità maggiore di un impianto ht,le doti di base devono essere(e ci metto l'imperativo!)le stesse.in giro per il forum c'è chi declama la qualità di un prodotto,i miglioramenti ottenuti con questo e quello.e allora cosa è questa dote di base?!? la qualità(lo so é una banalità)!!daltronde i cinema sono sempre stati vista come il punto massimo,il raggiungimento della qualità sonora.e noi non stiamo cercando di ricrearci nostri piccoli cinema personali?la distorsione o le farloccherie che riempiono le serigrafie dei pannelli anteriori non ci aiutano di certo

Brunny
17-09-2003, 11:58
Forse non mi sono spiegato bene.

Condivido assolutamente che le doti di base debbano esserci. Per continuare l'analogia con le autovetture dico solo che la base è un buon telaio, ma che viste le finalità questo avrà una filosofia progettuale destinata a finalità diverse.

Poi e chiaro che un ampli ht che dichiara 7x100w, che ne consuma 500 e che ha un trasformatore da un kg probabilmente, anche se pieno di sigle e siglette, non farà miracoli.

Il "telaio" che non è granchè.

Sono sempre esempi e sempre IMO.

Un saluto.

cristianonava
17-09-2003, 12:08
già ma la porsche ha vinto la dakar con la 959...........
a parte gli scherzi,credo ci siano piu' analogie che nel mondo a quattro(o due,che è meglio!!)ruote.

cristianonava
17-09-2003, 12:18
a riprova,i grandi e seri nomi dell'alta fedeltà e ht,quelli seri,accuphase,mark levinson per dirne due,utilizzano nei loro impianti finali e casse hifi.mai sentito il sistema revel?è vero che qui siamo a costi stellari,ma era solo per fare un esempio di come la qualità assoluta alla fine paga in entrambi i campi

Brunny
17-09-2003, 12:50
E infatti Porsche ha fatto la Cayenne.

Però si parlava in un contesto di cose umane e di cose normali.

Le marche da te citate sono prodotti oggettivamente per pochi, e quei pochi con ancora maggiori possibilità manco li guardano.

Il mio ragionamento era in senso "generale" e riferito a prodotti medi.

Se fossi veramente ricco allora non acquisterei un prodotto industriale ma passerei a realizzazioni artigianali.

Ho letto pochi giorni fa su un forum hifi di un fortunato appassionato
e del suo nuovo acquisto (ampli) realizzato artigianalmente da 100.000 euro o giù di lì (posto naturalmente che scrivesse il vero).

Comunque visto che non posso parlare di una cosa che non ho mai posseduto o detenuto per un tempo sufficiente recepisco la tua valutazione sulla bontà stereofonica di prodotti ht purchè di alta qualità. Non ho mai potuto fare verifiche in tal senso e non ho probabilmeente le capacità critiche necessarie.

Restano comunque fuori dalla mia portata.

Un saluto.

cristianonava
17-09-2003, 14:00
il concetto era che quelle marche che non rientrano nei preconcetti o nelle standarizzazioni a tutti i costi,non distinguendo(per quanto riguarda amplificazioni e diffusori) tra audio e ht forse possono dimostrare che la differenziazione non esiste.non credo che bisogna avere impianti milionari(in euro) per avere la qualità anzi.

cristianonava
17-09-2003, 14:06
e poi se vuoi litigare toccami la PORSCHE.
l' audio e il video sono una passione,la cavallina una fede!!!
ciao

Brunny
17-09-2003, 14:09
Ho compreso.

Saresti così gentile, se preferisci con un messaggio pvt, indicarmi quali marche secondo te offrono una accettabile qualità ad un prezzo ragionevole?

Mi sarebbe molto utile un parere (visto il tenore dei tuoi precedenti messaggi) "tecnico", e cioè qualità dei componenti utilizzati, solidità della realizzazione, ecc.

E' ovviamente sottointesa la bontà del progetto.

Grazie.

cristianonava
17-09-2003, 14:34
bisognerebbe essere dei recensori di riviste e avere avuto la possibilità di ascoltare,ascoltare e ancora ascoltare.
te ne dico una sola perchè ho avuto modo di ascoltarne una coppia da brevissimo tempo.la Tannoy.ha fatto la serie piccola con i nuovi concentrici.io ho ascoltato i piccini e per quello che costano .....
suonano,sono fatti bene,sono belli e sul marchio nulla da aggiungere.
le hai mai ascoltate?meritano

cristianonava
17-09-2003, 14:41
aggiungo una cosina.
oggi di cose veramente belle a prezzo giusto ce ne sono tante anche fatte in italia.
opera,ralab,kiom, etc etc.
ad esempio a mio modestissimo parere erano(o sono?boh)tanto brutti quanto bensuonanti i galactron.io avevo avuto la prima serie da 30w(quella con il trasformatore che ronzava)e ti assicuro che poteva tenere il passo con oggetti molto costosi.l'ho venduto a un amico che lo ha ancora.dopo 8 anni nessun problema

Brunny
17-09-2003, 14:45
uhmm...interessante. Adesso raccolgo più informazioni.

Credo però siano prodotti hifi mentre, al momento, ho un interesse solo ht.

Se hai altre dritte sono assai gradite. Grazie.

Brunny
17-09-2003, 14:48
Tannoy come suonano? Fredde? Calde? Dettagliate? Non tanto? Grazie.

cristianonava
17-09-2003, 14:56
ascoltale,come faccio io a dirti come suonano?a me sono sembrate semplicemente corrette.per farti una recensione dovrei essere prima di tutto un giornalista,in secondo luogo sono il primo a non fidarmi delle orecchie altrui,quindi............se ti ho incuriosito,ascoltale.

cristianonava
17-09-2003, 15:00
sono andato a vedere il sito,si chiamano sensys series e hanno tutti i componenti per un impianto ht.
io me ne sono interessato per i canali posteriori.

cristianonava
17-09-2003, 15:08
tu che impianto hai?

Brunny
17-09-2003, 15:38
Asoltarle? Non è così facile. Se abiti in città lo fai rapidamente.

Se come me abiti in provincia e a 65 km dalla città vuol già dire organizzare un sabato per via del lavoro, degli altri problemi che hai, ecc.

Di sabato da queste parti ti mandano a.... altro che ascolto.

Con che amplificazione le hai ascoltate?

Impianto? Un normale 3802 due B&W 602 davanti e 4 601 come centrali e sorround.

cristianonava
17-09-2003, 15:53
e allora!hai gia' delle casse hi-fi oriented!ti piace il suono che hanno?
le ho ascoltate(le tannoy) con due amplificatorini da dieci watt magici.italiani pergiunta.come sorgente un lettore marantz di medio livello,ora il modello non lo ricordo.
io personalmente non sono un amante delle b&w ma le ritengo comunque e a tutti i livelli di prezzo delle ottime casse,molto serie.lo sai che i cabinet sono italiani?io ho avuto anni fa una coppia di 801 prima serie,a sospensione pneumatica.suonavano molto bene,unico difetto,le dovevi collegare direttamente alla rete per farle suonare.se non ricordo male erano 82db.

Brunny
17-09-2003, 16:19
Ehh... è una storia lunga. Le B&W devo dire mi piacciono. Il mio problema, subentrato ovviamente all'impianto, è uditivo.

Mi disturbano e molto gli estremi della banda alta e gli eccessi di bassi. Non è un disturbo in senso lato è proprio un problema di orecchio.

Quindi stavo valutando come ammorbidire o dir si voglia addolcire il tutto, rimanendo nell'umano dal punto di vista dei costi. Sto cercando di capire dove intervenire, anche se probabilmente la soluzione sarebbe nell'equalizzare.

82db! E cosa riusciva a muoverle?

cristianonava
17-09-2003, 16:32
un treshold sa4.
ci sei piu' tardi?perchè ora devo uscire.
a dopo

Brunny
17-09-2003, 16:42
No, purtroppo no.

Un saluto.

cristianonava
17-09-2003, 16:51
una cosa ancora.ora mi tiro addosso l'ira funesta del pelide achille.
ma se hai problemi di estremo banda(cacchio se non mi sbaglio le tue b&w hanno il tweeter in metallo oltretutto),perchè non pensi a dei largabanda?oltretutto se sono fatti bene la voce diventa magica.
non chiedermi però le marche!

Roberto Allera
17-09-2003, 16:52
[QUOTE]cristianonava ha scritto:
[SIZE=1][I]aggiungo una cosina.
oggi di cose veramente belle a prezzo giusto ce ne sono tante anche fatte in italia.
opera,ralab,kiom, etc etc.

Beh, cosa dirti.....se non grazie, a nome mio e di Luca!
Rob:)

cristianonava
17-09-2003, 17:08
?

Roberto Allera
17-09-2003, 17:12
Grazie per le belle parole, intendevo...
Rob

cristianonava
17-09-2003, 17:17
sai che non ho capito?
quali belle parole?

Roberto Allera
17-09-2003, 17:25
Allora: Kiom, come ben sai, è Luca Chiomenti (classico rappresentante della categoria degli amici fraterni, nati da una stessa covata del Bartolone nazionale ), mentre RAlab è formalmente costituita da tre persone, ovvero Fabio Arpino ( progettista elettronico " digital oriented " ), Marco Muzio ( meccaniche ) e.....ehm...
Diciamo che il mio ego ha ricevuto una bella dose di gratificazione personale, di cui ovviamente dovevo quantomeno ringraziarti...:D
A proposito: ciao a tutti, ed in particolare ad Emidio ( che mi ospita )ed al buon Decibel ( come vedi le promesse le mantengo...)
Rob

cristianonava
17-09-2003, 18:24
chiedo venia,non avevo collegato.
vorrà dire che non ti farò pagare la pubblicità che ti ho fatto per farmi scusare!!a parte le battute,cosa ne pensi della discussione?

Roberto Allera
17-09-2003, 18:38
[QUOTE]cristianonava ha scritto:
[SIZE=1][I]chiedo venia,non avevo collegato.

Tranquillo, nessun problema!

vorrà dire che non ti farò pagare la pubblicità che ti ho fatto per farmi scusare!!

Grunt!

a parte le battute,cosa ne pensi della discussione?

Bella, in particolar modo quando hai fatto il commento tecnico sui tipi di circuiti ( discreti VS IC ); è inutile dirti che sono cristallinamente ed inopinabilmente in accordo su tutto quello che hai scritto, anche se, in effetti, il mostruoso margine di libertà che ti garantiscono i circuiti a discreti viene pagato ( col sangue! )con i mostruosi casini che normalmente ne derivano, mentre le soluzioni ad IC sono normalmente molto più " semplici " ed " amichevoli " da mettere in pista, ma purtroppo piuttosto " preconfezionate ".
In altre parole, è come saper fare da mangiare piuttosto bene, oppure doversi accontentare dei surgelati....
Ciao, Rob

cristianonava
17-09-2003, 18:44
la mia è solo un opinione,ma maneggiando quasi tutti i giorni coi mixer da studio e da palco,le differenze si notano e sono tante.
è chiaro che come ha fatto notare microfast non si deve generalizzare,in fondo ci sono dei surgelati buoni,e io sono della generazione cresciuta a bastoncini findus!altro che integrati o discreti.........

Roberto Allera
17-09-2003, 18:56
[QUOTE]cristianonava ha scritto:
[SIZE=1][I]la mia è solo un opinione,ma maneggiando quasi tutti i giorni coi mixer da studio e da palco,le differenze si notano e sono tante.

Concordo, anche se tale opinione diventa certezza quando i circuiti li sviluppi in laboratorio

è chiaro che come ha fatto notare microfast non si deve generalizzare

Infatti, concordo anche con lui: la soluzione " preconfezionata " comunque può agevolmente fornire prestazioni anche molto buone ( mi vengono in mente alcuni integrati SSM o Crystal, ad esempio ), e non mi è mai capitato di vedere nessuno " autocostruirsi " una CPU da un blocco di silicio con una lima....
Se però vuoi prestazioni, mettiamola così, " diverse ", e quindi devi " barare " ad arte, ecco che gli IC mostrano tutti i loro limiti.
Nota bene che mi riferisco principalmente all' amplificazione di segnali, quindi nel dominio analogico di tutta la simpatica vicenda; nel digitale non esiste gara!

,in fondo ci sono dei surgelati buoni,e io sono della generazione cresciuta a bastoncini findus!altro che integrati o discreti.........

Bah, temo che la tua generazione sia più o meno anche la mia, vista la quantità industriale degli stessi che ho dovuto ingollare...e si avvicina l' ora di cena ( per cui diventa piuttosto pericoloso parlarmi di cibo.....).

cristianonava
17-09-2003, 23:42
facio la particella di sodio: c'è nessuno?

Puka
18-09-2003, 00:04
Brunny ha scritto:
Asoltarle? Non è così facile. Se abiti in città lo fai rapidamente.

Se come me abiti in provincia e a 65 km dalla città vuol già dire organizzare un sabato per via del lavoro, degli altri problemi che hai, ecc.

Di sabato da queste parti ti mandano a.... altro che ascolto.

Con che amplificazione le hai ascoltate?

Impianto? Un normale 3802 due B&W 602 davanti e 4 601 come centrali e sorround.

Se cerchi bene, qualche negozio che ti fà ascoltare qualcosa a TO lo trovi.

Ciao
Antonio

Brunny
18-09-2003, 11:12
Può essere e probabilmente non li ho trovati io. Ma ne ho girati tanti, credimi. Se vuoi in privato indicarmi qualcuno mi fai una cortesia. Però te ne racconto una senza fare nomi e marche.

Esce un nuovo prodotto di una ditta considerata high-end che però pare possieda caratteristiche notevoli a fronte di un prezzo interessante. E' un prodotto ht. L'importatore mi informa che esiste un solo negozio che tratta tale marca in Piemonte ed è a Torino.

Contattato negozio per un ascolto e con tono veramente scazzato ho ricevuto una risposta riassumibile in:

1 - non ne sappiamo una pizza
2 - chissà se ne avremo mai uno da ascoltare
3 - al massimo lo possiamo ordinare ma si prende così come è

ho pensato che di tale prodotto, che credo interessante, ne venderanno di sicuro moltissimi esemplari, viste le premesse. In Piemonte credo neanche uno.

Ho proprio capito che ero fisicamente un fastidio.

Comunque ripeto se hai qualcuno da consigliarmi in pvt e solo per l'ht mi fai una cortesia.

Un saluto.