come funziona la lampada degli LCD ? [Archivio] - Forum di AV Magazine

PDA

Visualizza Versione Completa : come funziona la lampada degli LCD ?



MauMau
05-01-2005, 13:48
Forse Ŕ una cosa banale, ma qualcuno sa spiegarmi se la luminositÓ della lampada Ŕ fissa o varia secondo le necessitÓ dell'immagine proiettata ?

E fra le varie modalitÓ (CINE, NORMALE, VIDEO, ecc.) pu˛ essere che uno dei parametri differenziali sia la luminositÓ "di base" ?
In questo caso sarebbe impossibile partire dai settaggi CINEMA e arrivare per esempio a quelli VIDEO.

lus
05-01-2005, 15:06
La domanda e' poco chiara
Comunque non si e' mai detta una cosa fondamentale :
Il percorso ottico che la luce della lampada fa prima di arrivare alle focali , e' molto complessa e a parita' di tecnologia varia da modello a modello e da marca a marca
Piu' che al trattamento elettronico dei vari scalers , e' la cosa che fa la differenza qualitativa a parita di risoluzione del pannello , cosi come influisce pesantemente sul costo del proiettore
E' proprio il percorso ottico della luce , e la disposizione e qualita' di prismi condensatori ottici e focali , che differenzia in modo cosi' sensibile le prestazioni da proiettore a proiettore

MauMau
05-01-2005, 17:26
cerco di spiegarmi meglio ...

1- se una lampada Ŕ in grado di produrre una luminositÓ diciamo di 100, tale valore Ŕ costante per tutta la durata del film o viene "modulato" dal software del vpr secondo le necessitÓ della scena proiettata in quel preciso momento (quindi nelle scene scure sarÓ per esempio 80 e in quelle chiare salirÓ a 120) ?

2- ha senso pensare che nelle modalitÓ immagine "luminose" (DINAMICA e VIDEO) la luminositÓ "di base" sia impostata per es. a 110, e nelle modalitÓ "scure" (CINEMA) sia invece basata su valori per es. 90 ?
In questo modo il pixel nr. 152 (che magari corrisponde ad un segmento di un capello bianco di Gandalf) sarÓ pi¨ luminoso se sto guardando il film in modalitÓ DINAMICA e meno luminoso in modalitÓ CINEMA, ma rispetto all'insieme dell'immagine sarÓ sempre bianco.


Tutto sto casino Ŕ perchŔ sto facendo delle prove con un filtro ND2, ma vorrei supportare le mie impressioni visive con dei ragionamenti coerenti.

Alberto Pilot
05-01-2005, 17:42
No, una lampada fornisce una potenza luminosa costante nel suo funzionamento. Via SW si pu˛ cambiare detta potenza in uscita su un paio di livelli (solitamente) ma mai farla modulare in base alla dinamica della scena (prova a pensare ai problemi di sincronismo, controllo, alimentazione, inerzia, linearitÓ di un sistema del genere).

Nei DLP "l'alimentazione" della lampada ha una frequenza di funzionamento che Ŕ sincrona (oppure "ridotta" in conseguenza) a quella di refresh. E giÓ questo causa abbastanza casini :D :D

Mandi!

Alberto :cool:

peo
05-01-2005, 17:43
in genere i vpr almeno gli ultini hanno almeno 3 set x la lanpada
normale - minimo e poi cÚ una modalita in cui la lanpada viene regolata in base al segnale di ingresso
nel mio sanyo z2 ho 3 regolazioni nello z3 invece sono 4
spero fosse questo quello che volevi sapere
ciao

Paolo UD
05-01-2005, 17:44
MauMau ha scritto:
cerco di spiegarmi meglio ...

1- se una lampada Ŕ in grado di produrre una luminositÓ diciamo di 100, tale valore Ŕ costante per tutta la durata del film o viene "modulato" dal software del vpr secondo le necessitÓ della scena proiettata in quel preciso momento (quindi nelle scene scure sarÓ per esempio 80 e in quelle chiare salirÓ a 120) ?

2- ha senso pensare che nelle modalitÓ immagine "luminose" (DINAMICA e VIDEO) la luminositÓ "di base" sia impostata per es. a 110, e nelle modalitÓ "scure" (CINEMA) sia invece basata su valori per es. 90 ?
In questo modo il pixel nr. 152 (che magari corrisponde ad un segmento di un capello bianco di Gandalf) sarÓ pi¨ luminoso se sto guardando il film in modalitÓ DINAMICA e meno luminoso in modalitÓ CINEMA, ma rispetto all'insieme dell'immagine sarÓ sempre bianco.


Tutto sto casino Ŕ perchŔ sto facendo delle prove con un filtro ND2, ma vorrei supportare le mie impressioni visive con dei ragionamenti coerenti.
Da quello che ho capito io:
Le lampada possono produrre intensitÓ di luce diversa in base alle impostazioni del vpr.
Non variano la loro intensitÓ in base al proiettato (infatti il 700 monta un iris dinamico che riduce l'intensitÓ della luce durante la proiezione).
Le impostazioni che variano l'intensitÓ della luce prodotta dalla lampada non credo siano Dinaminca, Cinema (dovrebbero agira su gamma, contrasto, luminasitÓ e forse gradi del colore) ma quelle specifiche (non ricordo il menu, ma tipo: eco-mode o similia) che ne influenzano anche la durata.
In fine le lampade modificano le loro caratteristiche nel corso della loro vita ;)
mandi
Paolo

Paolo UD
05-01-2005, 17:46
AlbertoPN ha scritto:
No, una lampada fornisce una potenza luminosa costante nel suo funzionamento. Via SW si pu˛ cambiare detta potenza in uscita su un paio di livelli (solitamente) ma mai farla modulare in base alla dinamica della scena (prova a pensare ai problemi di sincronismo, controllo, alimentazione, inerzia, linearitÓ di un sistema del genere).

Nei DLP "l'alimentazione" della lampada ha una frequenza di funzionamento che Ŕ sincrona (oppure "ridotta" in conseguenza) a quella di refresh. E giÓ questo causa abbastanza casini

Mandi!

Alberto :cool:
Ehi, Albertone, sei sempre cosý veloce che prima di rispondere a uno conviene verificare se sei on-line, almeno si risparmia un po' di inchiostro digitale ;) :p :D
mandi
Paolo

leopoldo
06-01-2005, 01:11
Per cortesia potete indicarmi un sito dove acquistare una nuova lampada per il Sony VPL-HS20 ?

Grazie infinite.

Leopoldo

Alberto Pilot
06-01-2005, 13:13
leopoldo ha scritto:
Per cortesia potete indicarmi un sito dove acquistare una nuova lampada per il Sony VPL-HS20 ?

Grazie infinite.

Leopoldo

http://shopping.kelkoo.co.uk/b/a/ss_sony_vpl-hs20.html

MauMau
06-01-2005, 16:17
ok, allora la lampada lavora emettendo sempre la stessa intensitÓ luminosa.

Allora una modalitÓ immagine luminosa (tipo DINAMICA) non riduce la vita utile della lampada rispetto ad una modalitÓ meno luminosa (tipo CINEMA), giusto ?

Io invece ho la sensazione che con DINAMICA la ventola del ptae700 lavori mediamente di pi¨ (nel senso che sono pi¨ frequenti i periodi di rumorositÓ "leggermente alta") rispetto a CINEMA (vpr a soffitto).

Per inciso, l'alimentazione lampada Ŕ impostata su BASSA.


Inoltre non mi spiego nemmeno il manuale a pag 51, dove dice che la sostituzione della lampada Ŕ prevista dopo 3000 ore se:

ALIM.LAMPADA = ALTA
IRIS DINAM. = ON

mentre si riduce a 2000 ore se:

ALIM. LAMPADA = ALTA
IRIS DINAM. = OFF

CioŔ, la durata della lampada dipenderebbe dall'IRIS ???

(naturalmente si dice anche che le 3000 ore aumentano se ALIM.LAMPADA = BASSA)

lus
06-01-2005, 18:53
MauMau ha scritto:
cerco di spiegarmi meglio ...

1- se una lampada Ŕ in grado di produrre una luminositÓ diciamo di 100, tale valore Ŕ costante per tutta la durata del film o viene "modulato" dal software del vpr secondo le necessitÓ della scena proiettata in quel preciso momento (quindi nelle scene scure sarÓ per esempio 80 e in quelle chiare salirÓ a 120) ?

2- ha senso pensare che nelle modalitÓ immagine "luminose" (DINAMICA e VIDEO) la luminositÓ "di base" sia impostata per es. a 110, e nelle modalitÓ "scure" (CINEMA) sia invece basata su valori per es. 90 ?
In questo modo il pixel nr. 152 (che magari corrisponde ad un segmento di un capello bianco di Gandalf) sarÓ pi¨ luminoso se sto guardando il film in modalitÓ DINAMICA e meno luminoso in modalitÓ CINEMA, ma rispetto all'insieme dell'immagine sarÓ sempre bianco.


Tutto sto casino Ŕ perchŔ sto facendo delle prove con un filtro ND2, ma vorrei supportare le mie impressioni visive con dei ragionamenti coerenti.

Sono lampade a scarica e non possono modulare la loro intensita' luminosa , l'unica cosa che puo farlo ma non in modo dinamico e' il cosidetto iris che atri non e' che un banalissimo diaframma posto fra le matrici e la sorgente luminosa , poi esistono le modalita' a basso risparmio che influiscono sulla intensita' luminosa ma non in modo dinamico
Il loro principale scopo e' solo quello di allungare la vita alla lampada , con lo scotto ovviamente di una proiezione meno luminosa
L'iris dovrebbe invece rinforzare un po la profondita' del nero negli lcd , piu' che altro IMHO e' un trovata commercial pubblicitaria , non molto efficace dal punto di vista pratico , molto di piu' lo e' il nero dei dlp , ma in questo caso l'altro lato della moneta e' l'effetto arcobaleno e ditering delle immagini sui pannig lenti , questa ultima cosa piu' evidente sui dlp entry level
P. S. anche io ho istallato un vetrino nd2 sul plexiglass che ricopre il mio hs20 , che dire sono abbastanza soddisfatto , anche se non c'e' da aspettarsi assolutamente che il nero diventi simile a quello di un dlp , chi dice questo , e' un ceco.. slovacco , :) o mente a se stesso ed agli altri in modo spudoratissimo !!
Cosa dite ragazzi .... appendiamo sopra le nostre teste un bel catafalcone e non dormiamo piu' per .. diciamo i prossimi 20 anni ??

lus
06-01-2005, 19:09
leopoldo ha scritto:
Per cortesia potete indicarmi un sito dove acquistare una nuova lampada per il Sony VPL HS20

Hai provato Leo a chiedere al negozio dove lo hai comprato ??

MauMau
07-01-2005, 11:58
lus ha scritto:
P. S. anche io ho istallato un vetrino nd2 sul plexiglass che ricopre il mio hs20 , che dire sono abbastanza soddisfatto , anche se non c'e' da aspettarsi assolutamente che il nero diventi simile a quello di un dlp , chi dice questo , e' un ceco.. slovacco , :) o mente a se stesso ed agli altri in modo spudoratissimo !!


Approfitto della tua disponibilitÓ:

Hai mantenuto la stessa modalitÓ immagine (opportunamente aggiornata) o hai cambiato ? Quale ?

Non riesci a quantificare il miglioramento sui neri ?

Hai notato variazioni negli altri parametri (dettaglio, saturazione) ?

ciao

lus
08-01-2005, 00:09
Ho mantenuto la modalita cinema black pro , quindi con iris inserito e modalita' risparmio lampada attivato
Sono stato costretto a rivedere i valori del contrasto poiche' il filtro abbatteva le alte luci in modo cosi evidente da ammazzare il rendimento sulla lettura dei colori e del dettaglio
Come abbassamento del nero mi sono basato su una prova semplice ma ottima nel mio caso
Con proiettore acceso e film stoppato sul nero , all'inizio subito prima che esca il logo della casa di distribuzione , e con la luce sala accesa , ho notato che il filtro ha fatto la sua parte rendendo di fatto piu' scuro il nero di base di questo proiettore
La luce di sala mi e' servita come riferimento stabile di prima e dopo filtro , nella prova con il filtro e la luce sala accesa , le ombre cinesi fatte con le mani davanti alla luce nera del proiettore , sullo schermo quasi non di vedevano piu'
Una altra conferma e stata una delle scene iniziali del cartoon moster & co , quella nella quale si vedono gli occhi di uno spaventatore che brillano dal buio del sotto letto
Quel buio dovrebbe essere di un nero pesto , in effetti sul dvd e' cosi , ma purtroppo nella proiezione .. non lo e' :) .. del tutto
Con il filtro e' comunque migliorata nettamente , cosi come la tridimensionalita' attorno a persone ed oggetti

MauMau
08-01-2005, 18:22
grazie